La Juventus espugna San Siro |Parità tra Cesena ed Empoli - Live Sicilia

La Juventus espugna San Siro |Parità tra Cesena ed Empoli

Il primo anticipo della terza giornata del campionato di serie A vede il doppio vantaggio dei padroni di casa, rimontati dai toscani nella ripresa. Alle 20.45, la squadra di Allegri prosegue il suo percorso netto battendo anche il Milan a domicilio.

calcio - serie a
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Un tempo ciascuna: Cesena ed Empoli, due delle tre neopromosse in serie A, nel loro primo scontro stagionale allo stdio “Dino Manuzzi” si spartiscono la posta in palio, pareggiando col risultato di 2-2. Il Cesena sembra poter dominare l’incontro sin dalle prime battute, mostrandosi pericolosa in avanti con l’asse Brienza-Marilungo. Proprio loro due confezionano alla mezz’ora il gol del vantaggio bianconero, con cross dell’ex centrocampista del Palermo diretto verso il centravanti cesenate. Traversa e poi tap-in vincente per l’1-0 dei padroni di casa, che raddoppiano due minuti dopo col francese Defrel. Sepe, portiere empolese, nell’occasione si fa cogliere impreparato dalla botta dal limite. All’intervallo si va negli spogliatoi sul 2-0, ma Sarri striglia i suoi che tornano in campo con tutt’altro piglio. Dopo dieci giri di lancette, l’eterno Ciccio Tavano riapre il match e, al 72′, Rugani fissa il risultato sul 2-2.

Nel big match delle 20.45 la Juventus prosegue il suo percorso netto in campionato, collezionando a San Siro la terza vittoria consecutiva. Un match che ha visto i bianconeri tenere in mano il pallino del gioco, contro un Milan decisamente meno brillante e meno offensivo di quello visto nelle prime due sfide di campionato contro Lazio e Parma. La squadra di Inzaghi gioca un match di difesa e contropiede, e riesce ad arginare la potenza offensiva dei bianconeri, nel tentativo di non concedere nulla. Alla lunga, però, l’eccessiva fatica fatta nella metà capo difensiva incide sulla condizione dei rossoneri, che cedono metri agli avversari fino al gol di Tevez: al 71′ Pogba vede l’inserimento dalle retrovie dell’attaccante argentino e gli serve in area un pallone perfetto, che il numero 10 bianconero insacca in rete. Da lì in poi, il Milan è costretto a spingersi con maggiore frequenza in avanti, ma gli attacchi guidati dai nuovi entrati Torres e Bonaventura non sortiscono effetti.

Di seguito la classifica al termine del primo anticipo: Juventus 9; Roma, Milan 6; Inter, Sampdoria, Atalanta, Verona, Cesena 4; Lazio, Napoli, Udinese, Chievo 3; Cagliari, Palermo, Genoa, Fiorentina, Torino, Sassuolo, Empoli 1; Parma 0.

Cesena, Empoli, Juventus e Milan una partita in più.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.