Laboratori analisi in sciopero |L'Asp corre ai ripari - Live Sicilia

Laboratori analisi in sciopero |L’Asp corre ai ripari

I lavoratori dei laboratori convenzionati esterni di patologia clinica oggi incroceranno le braccia contro l’operato dell’assessore Borsellino. L’Asp di Catania si attrezza per l’emergenza e potenzia i punti prelievo in provincia.

L'intervento dell'Asp
di
0 Commenti Condividi

CATANIA. Nuova serrata di sciopero dei lavoratori dei laboratori convenzionati esterni di patologia clinica della Sicilia: L’Asp corre ai ripari. Le incomprensioni tra l’assessore Borsellino e i titolari dei laboratori d’analisi siciliani non sembrano essere destinate a chiarirsi. Anzi. I titolari dei laboratori chiedono a gran voce l’intervento del Presidente Crocetta e indicono una nuova serrata di protesta.

Al centro del contendere, la richiesta dell’assessorato di restituire le somme “indebitamente” incassate attraverso il ricorso al tariffario regionale nonostante, nel frattempo fosse entrato ufficialmente in vigore il tariffario “Bindi”. Un altro motivo di malumore e contrapposizione tra assessorato e titolari dei laboratori riguarda l’entrata in vigore del “decreto Balduzzi” che ha dato un colpo di scure ai rimborsi dei laboratori. Una misura che ha creato ai laboratori non poche difficoltà economiche e ricadute occupazionali. Una situazione che l’assessore si era detta disponibile a sostenere attraverso strumenti precisi, poi individuati nei codici, forme di rimborso per i laboratori. Una misura che i titolari dei laboratori invocano a gran voce, ma che ha subito dei rallentamenti burocratici.

Così, domani, i lavoratori dei laboratori incroceranno nuovamente le braccia. L’Azienda Sanitaria Provinciale di Catania, diretta dal Commissario Straordinario Gaetano Sirna, si è per tanto attrezzata “al fine di evitare disagi agli utenti”, rimodulando gli orari dei propri servizi ambulatoriali e ospedalieri. “Così come avvenuto circa un mese fa, in occasione del primo sciopero da parte dei titolari dei laboratori d’analisi – sottolinea Sirna – per venire incontro alle esigenze dei cittadini, la nostra azienda ha nuovamente fatto uno sforzo organizzativo e logistico per potenziare i punti prelievo dei diversi servizi dislocati nella provincia”. Considerando che è difficile calcolare o ipotizzare quanti giorni durerà “la serrata di sciopero”, l’Asp corre ai ripari potenziando i punti prelievo in provincia.

 

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *