Lanciano un cane dal ponte | Salvato per miracolo - Live Sicilia

Lanciano un cane dal ponte | Salvato per miracolo

Il cane salvato oggi dalla polizia

Una donna ha visto un gruppo di ragazzini che hanno preso l'animale e lo hanno lanciato giù e poi sono fuggiti. Ora il cucciolo cerca una casa.

Palermo
di
17 Commenti Condividi

PALERMO – Abbaiava disperatamente, non riusciva più a risalire. Un gruppo di ragazzi, poco prima, si era fermato con l’auto, l’aveva legato ad una corda lanciandolo dal ponte Oreto. Poi erano fuggiti facendo perdere le proprie tracce.

E’ successo nel tardo pomeriggio a Palermo, dove alcuni passanti hanno notato il piccolo meticcio in gravi difficoltà e chiamato la polizia. Gli agenti delle volanti arrivati tempestivamente sul posto hanno messo in salvo il cane che nel frattempo era finito in acqua rischiando di annegare: hanno raggiunto la strada che costeggia il fiume e l’hanno liberato.

Sul posto anche i vigili del fuoco. Il meticcio era molto spaventato, ha riportato lievi escoriazioni. La polizia l’ha preso in custodia, uno degli agenti l’ha portato a casa con sé. Il felice epilogo di una storia iniziata con l’orrore.

Chi fosse interessato ad adottare il piccolo meticcio può contattare gli uffici del commissariato Oreto-Stazione al numero 091.7431111

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

17 Commenti Condividi

Commenti

    SE NON SCATTA UNA PUNIZIONE SEVERA PER QUESTI MASCALZONI, E PER ALTRI CHE ABBANDONANO GLI ANIMALI, NE SENTIREMO ALTRE STORIE DI ABBANDONI.

    Per favore non cercate gli autori del gesto, lasciateli perdere. Sapere che vengono individuati e non subiscono alcuna sanzione o conseguenza giudiziaria fa ancora più rabbia, lasciateli perdere.

    Non credo che sia opportuno sanzionarli. Come e quando, poi, fra 10 anni?
    Ma 4 sacrosante timpuláte, mattina e sera, subito e per 3 settimane, sarebbero opportune, punitive ed educative. Anche ai fratelli e ai genitori.

    Non esistono più punizioni, ma buonismo fasullo e falsi diritti sulla pelle degli altri.

    Piccoli delinquenti crescono. Altro che sanzione, tanti calci. Ma la vita di un vivente non vale nulla? E’ questa gente che deve correggersi

    Io mi auguro solo che alla mancanza della giustizia terrena provveda la giustizia divina per certi esseri immondi che non possono nemmeno essere catalogate non solo come persone…ma nemmeno come bestie…che schifo

    Per questa gentaglia credo che quattro timpulate per tre settimane mattina e sera sono davvero molto poco per un simile gesto. Io farei la stessa cosa a loro.

    Che degrado. Anche se si cominciasse a rieducare forzatamente questa gente, ci vorrebbero alcune generazioni per arrivare all’homo sapiens.

    Da 3 a 15 giorni buttati nei canili lager!!!

    Pene esemplari ci vorrebbero….

    Fanno schifo! Anche se difficile speriamo nella giustizia

    Un ringraziamento accorato a chi ha avuto il buon senso di chiamare la polizia e agli agenti per il pronto intervento. In quanto ai vigliacchi che hanno compiuto questo atto inqualificabile, l’augurio di una vita di sofferenze

    Possibilmente dentro le gabbie

    ragazzi della zona……non e difficile identificarli basta visualizzare le telecamere della zona

    le telecamere ci sono per scoprire chi compie reati o mi sbaglio! e allora usiamole come prove sti barbari meritano di essere sansionati…e la mia non vuole essere una vendetta ma un appello di giustizia!

    Siamo obbligati alla speranza. Altrimenti saremo morti anche noi, come questi infami che buttano i cuccioli dai ponti. In questa storia di violenza, di degrado e di abbrutimento registriamo almeno il civismo e l’umanità della persona che ha chiamato i soccorsi e la generosità e la professionalità degli agenti di Polizia e dei Vigili del Fuoco…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *