Le ex posizioni organizzative:| "Incrostazioni? Non siamo noi" - Live Sicilia

Le ex posizioni organizzative:| “Incrostazioni? Non siamo noi”

In 72 scrivono al sindaco per lamentare la revoca degli incarichi e i paragoni alle "incrostazioni" della macchina comunale. E chiedono un incontro al primo cittadino.

LA LETTERA AL SINDACO
di
32 Commenti Condividi

PALERMO – “Incrostazioni” frutto di logiche clientelari della politica e dei dirigenti comunali. Non si può certo dire che il sindaco Leoluca Orlando sia tenero con le vecchie posizioni organizzative, azzerate a fine settembre e ancora in attesa del nuovo bando. Un repulisti giustificato dal primo cittadino con la necessità di fare piazza pulita di 161 “vice dirigenti” che l’amministrazione è intenzionata a ridurre a meno della metà contro le richieste dei dirigenti che invece, secondo il Professore, ne avrebbero volute 240.

Un atteggiamento di condanna e aperto contrasto che non ha certo fatto piacere a chi quelle posizioni le ha occupate fino a un mese fa e che adesso si sente messo alla berlina. Ecco perché in 72 hanno preso carta e penna e scritto al sindaco per chiedere un incontro dopo “l’amarezza per l’accostamento mediatico tra le posizioni organizzative e le rigidità che non possono più restare in piedi” citate in un comunicato del primo cittadino di fine settembre.

“Se rigidità e incrostazioni sono configurabili all’interno della macchina comunale – scrivono in 72 – certamente queste non possono essere ricondotte indiscriminatamente a tutti coloro che in questi anni hanno ricoperto gli incarichi di posizioni organizzative e alte professionalità”. Ma gli autori della lettera chiedono anche le indennità di posizione per il mese di ottobre, visto che non c’è stato alcun atto scritto e motivato, come invece richiesto dalla legge, per la revoca degli incarichi, e quindi anche quelle di novembre. E un altro fronte polemico potrebbe presto aprirsi: i fondi una tantum che i dipendenti comunali si vedranno arrivare nella busta paga di febbraio, infatti, frutto di un accordo coi sindacati per istituti non erogati dal 2011 come indennità di risultato e altro, non toccheranno a chi ha ricoperto le posizioni organizzative. “Saremo gli unici esclusi – lamenta uno di loro dietro anonimato – quando sarebbero bastate piccole modifiche agli accordi per concedere anche a noi una retribuzione che in tempi di crisi come questi, con il rinnovo dei contratti bloccato, avrebbe significato tanto”.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

32 Commenti Condividi

Commenti

    Da ex posizione organizzativa firmatario della lettera, confermo quanto scritto nell’articolo. E’ il modus operandi che non è stato corretto. Se Orlando ha prorogato sino a settembre gli incarichi conferiti con concorso interno (tengo a precisare) da Cammarata, ha fatto proprie le incrostazioni. Avrebbe dovuto sin da subito riorganizzarle e invece ancora oggi tutto tace. Chiediamo chiarezza e che le professionalità siano valorizzate.

    Sindaco, può spiegare perchè le incrostazioni e le stratificazioni riguardano solo i funzionari e non anche (o soprattutto) la dirigenza?

    Forse perchè sono una sua creatura? O perchè l’assessore a cui ha delegato la revisione della macchina comunale non ha i fondamentali, non sa da dove cominciare?

    perchè questi attacchi denigratori a una sola categoria e niente critiche ad altri settori della malandata macchina comunale (dirigenti, coime…)?

    Perchè ci ha messo un anno e mezzo per capire che le p.o. sono il marcio al comune?

    Perchè non fa la revisione del sistema, ha tutti i mezzi per farlo, e mica da mò. Non è che la colpa è dei suoi assessori, che non si mettono d’accordo sulle p.o.(ltrone) da spartire ai loro fidati amici?

    E perchè lei non riesce a risolvere questi dissidi spartitori fra i suoi assessori?
    Non può? Non vuole?

    N.B.: le posizioni organizzative non sono state nominate da Cammarata, ma dai dirigenti. Forse il sindaco vuole cambiare le regole, fare le nomine direttamente dalla politica? Bella idea antiincrostazioni, meglio del viakal, complimenti!

    RITENGO CHE IL SINDACO PER QUELLO CHE STA FACENDO HA PERSO CREDIBILITA’. QUESTO CARO SINDACO, MI DISPIACE DOVERLO DIRE TROVERA’ IL CONTO ALLA SUA PROSSIMA TORNATA ELETTORALE SEMPRECHE’ ABBIA ANCORA IL CORAGGIO DI CANDIDARSI.
    DA PARTE MIA, CHE SONO STATO DA SEMPRE SUO ELETTORE (DAL LONTANO 1980) E NON INVECE COME CHI LE STA ATTORNO (ASSESSORI, DIRIGENTI, SEGRETARIO COMUNALE ECC…) SI E’ COMPRATA LA SUA SIMPATIA PER RIMANERE INCOLLATI NEL SEGGIOLONE, NON LA VOTERO’ PIU’ PER QUEST’ULTIME ESTERNAZIONI E QUESTO GIOCO A MASSACRARE SOLTANTO I FUNZIONARI COMUNALI. GRAN PARTE DI NOI SIAMO LA VERA LINFA DELL’AMMINISTRAZIONE. LEI LO SA BENISSIMO CHE IL 90% DEI DIRIGENTI SENZA FUNZIONARI, CHE PERALTRO VESSANO E RICATTANO CON LE PROMESSE DELLE P.O., SONO DEFICITARI PER NON DIRE ALTRO.
    POI SINDACO NON E’ EQUO CHE LEI VEDA SOLO LE INCROSTAZIONI TRA I FUNZIONARI E NON INVECE TRA I DIRIGENTI E LO STESSO SEGRETARIO, QUEST’ ULTIMO LE RICORDO E’ STATO SCELTO FIDUCIARIAMENTE DAL CAMMARATA, E LEI CHE FA’ LO RICONFERMA QUANDO AVREBBE POTUTO NEI 180 GIORNI DEL SUO INSEDIAMENTO DARGLI IL BEN SERVITO. QUINDI SINDACO COME LA METTIAMO, PUO’ DIRMI CHE HA MANTENUTO PER LA LORO PREPARAZIONE GRAN PARTE DEI DIRIGENTI E IL SEGRETARIO AI LORO POSTI, (VEDI IL COMANDANTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE ALTRA CREATURA DI CAMMARATA) MA LA STESSA COSA AVREBBE DOVUTO FARE TRA I FUNZIONARI. PECCA CARO SINDACO DI INCOERENZA NELLE SUE AZIONI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!COME TALE COME PUO’ ALLE PROSSIME ELEZIONI SE PER LEI VE NE SARANNO CHIEDERCI IL VOTO E LO NOSTRA STIMA!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    L’amministrazione comunale funziona bene anzi meglio senza le alte professionalità e alle posizioni organizzative, prima assegnate a parenti ed amici di sindacalisti e personaggi politici. Il funzionario D3, D4, D5 già percepisce uno stipendio dignitoso, cosa serve per lavorare meglio altri € 15.000,00 o anche più annui lordi? ma ci rendiamo conto che è lo stipendio di un altro impiegato comunale? ma la smettiamo per piacere di distribuire indennità a titolo gratuito, solo ai raccomandati? invece distribuiamo equamente le somme a tutti gli impiegati e particolarmente in base ai meriti e non alle raccomandazioni. Chi porta avanti la macchina comunale sono principalmente la categoria B e C che fanno mansioni superiori senza alcuna indennità ed i sindacati lo sanno bene. Iniziamo anche a ridurre le maxi indennità dirigenziali che oltre allo stipendio di oltre € 5.000,00 mensili percepiscono ulteriori indennità annue superiori ad € 40,000,00. Ricordiamoci che c’è gente che con il misero stipendio muore di fame e non riesce a sfamare i propri figli. Cerchiamo di creare un equilibrio, nell’amministrazione comunale ci sono molti poveri e una nicchia ristretta di benestanti. Iniziamo a far funzionare bene la macchina comunale, come dovrebbe fare un buon padre di famiglia, è non ampliando il divario economico tra dirigenti ed impiegati semplici, che non arrivano a fine mese. Ed infatti basta fare una indagine per vedere che gli impiegati semplici hanno vari prestiti per far fronte alle spese di salute.

    È vergognoso che il Sindaco attribuisca alle posizioni organizzative la responsabilità esclusiva della inefficienza della macchina comunale. Piuttosto si occupi della nullità dei suoi assessori e dei dirigenti. Mi piace evidenziare che Cammarata non si è mai intromesso nella nomina delle p.o. mentre sembra che Orlando voglia occuparsi personalmente della questione,esautorando i dirigenti. Non lo voterò più.

    Concorso interno ?? Professionalità ?? Mi viene da ridere, l’unica professionalità richiesta era quella di essere iscritto alla CISL !!!

    Lo sanno tutti che il 90% delle p.o. e delle alte professionalità, sono state imposte dalla CISL che ha occupato il comune di palermo imponendo la sua legge fatta di raccomandazioni, di contratti decentrati appattati e di criteri per le progressioni economiche studiate a tavolino.

    BASTA PIU’ POSIZIONI ORGANIZZATIVE E ALTE PROFESSIONALITA’… SOLDI RUBATI…..E BUTTATI… L’80 % TUTTA GENTE RACCOMANDATA E INCAPACE. CARO SINDACO OSSERVA BENE LA MACCHINA COMUNALE, CI SONO FUNZIONARI IN GRADO DI MANDARE AVANTI L’AMMINISTRAZIONE CHE IN QUESTI ANNI NON AVUTO NIENTE, BASTA ORA…..MERITANO ESSERE PREMIATE E GRATIFICATE LE PERSONE CHE LAVORANO SUL SERIO E NON I CIARLATANI (TROPPI)
    ORLANDO SE FAI I CONCORSI…STAI ATTENTO…… PREMIA LA QUALITA’.E LA CAPACITA’.. ..CAPITO……….QUESTA VOLTA CHI SARA’ PREMIATO INGIUSTAMENTE DOVRA’ VEDERSELA CON LA PROCURA…..ORA BASTAAAAAAAAAAAAAAAA

    PS: NON DARE ASCOLTO AI DIRIGENTI (ALTRI RACCOMANDATI PURTROPPO DA TE NEI TUOI VECCHI CONCORSI…..X SOLI TITOLI……RICORDI…….

    la verità è che le posizioni organizzative non servono a nulla, se hai uno stipendio da funzionario perchè devi godere di altri benefici economici, e poi diciamolo pure, alcune p.o. erano davvero comiche, erano ad appannaggio di gente in quota all’ex direttore generale, parenti ed amici di sindacalisti o al politicante di turno, fa bene orlando a fare pulizia, almeno questa volta ha le idee chiare.

    QUESTO BATTIBECCO E’ L’EFFETTO DELLA GUERRA TRA POVERI!!!!!!!!!!!!!!!!!! QUELLO CHE BISOGNA FARE E’ PEREQUARE LE RETRIBUZIONI DA FAME DEI DIPENDENTI DEL COMPARTP A FRONTE DEGLI STIPENDI ED INDENNITA’ CHE DEFINIREI REGALATE AI NOSTRI DIRIGENTI!!!!!!!!!!!!!!!!! SINDACO DAI DIMOSTRAZIONE CHE SE CHIEDI SACRIFICI QUESTI DEVONO GRAVARE SU TUTTI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    @giacomo io non sono iscritto in nessun sindacato, nè prima nè adesso, ho 2 lauree l’abilitazione di avvocato e un master e ho sostenuto un regolare colloquio senza nessuno conoscere e niente chiedere, non continuiamo a generalizzare.

    le p.o. sono per lo più da 5.165 a 6.500 euro all’anno lordi inclusa la 13^, niente straordinario e niente produttività, solo lavoro e responsabilità.

    Secondo me il problema non riguarda le P.O. o lo stipendio dei funzionari che è di circa 1400/1500 al mese ( faccio presente le p.o. dal punto di vista economico erano suddivise in categorie economiche comprese tra i 5 mila annui e 13 mila credo annui, per cui le somme stratosferiche vaneggiate da qualcuno non riguardavano tutti i titolari di P.O. ma soltanto alcuni, così come non tutti aveva riconosciuto la P.o. per appartenenze politica o sindacale) ma esclusivamente la spartizione di emolumenti che gli assessori vogliono dare a persone a loro vicine. Le p.o. vengono assegnate dai dirigenti, ma il dirigente che non incensa l’assessore di turno certamente non ha vita facile. Allora credo che , purtroppo questa è la realtà fatta di ripicche, propaganda, di immagine, di cartelloni sbandierati. sarebbe a mio avviso stato più logico capire prima come funziona il Comune , l’amministrazione fatta di persone operose e responsabili , ma anche di inetti e parassiti che vivevano nell’amministrazione precedente ma ch e continuano a vivere anche in oggi. Quello che a mio avviso si vuole fare è cambiare la faccia ai parassiti di allora con quelli nuovi di oggi. Di conseguenza coloro che lavoravano prima continuano a lavorare adesso con la stessa dignità, mentre ai raccomandati di allora si affaccia una lunga coda di nuovi parassiti raccomandati e di altri parassiti camaleontici. Risultato: ai vecchi si vogliono aggiungere i nuovi parassiti con ben più alte retribuzioni. Poi i Dirigenti, stesso argomento accanto ai parassiti ci sono quelli che lavorano, ma l’unica differenza con i funzionari e gli impiegati è lo stipendio quasi i triplo. Poi la varietà di contratti edili che portano tutto il personale coime ecc. ecc.ad avere stipendi da dirigenza basta avere figli o parenti sullo stato di famiglia. Credo che anche questo sia giusto, ciò che non è giusto sbandierare giustizia, riorganizzazione, stipendi favolosi degli impiegati ( da fame basta consultare le buste paga).I comunali sonoi nuovi poveri questa è la realtà, i poveri in lotta tra loro perché non hanno compreso che ” i figli eletti- p-o- alte professionalità” ci sono e ci saranno sempre con qualsiasi amministrazione di qualsiasi colore, ma è anche vero che tra questi ci sono anche quelli che lavorano sodo e seriamente come tanti altri impiegati. Il vero problema è la crisi culturale che attanaglia tutti gli impiegati .il mancato senso di appartenenza all’Ente e la creazione di una casta l’alta burocrazia che si autoreferenzia, non ha l’obbligo di timbrare il cartellino delle presenze, e prende presuppongo anche i buoni pasto. Però anche tra costoro ci sono persone che meritano di essere gratificati. Questo è il mondo e tutto gira così, non solo a Palermo ma dovunque. Il pesce più grosso mangia quello più piccolo. Comunque vedendo molta gente che è in miseria, nonostante le furberie che assistiamo, chiunque ha un pezzo di pane deve ritenersi fortunato. I raccomandati, i parassiti sono sempre esistiti sia in politica che nel campo lavorativo, anzi prolificano nella povertà, nel bisogno. Non sono in grado di giudicare questo Sindaco o l’altro Sindaco, ritengo che siano uomini ognuno con le proprie ambizioni, meriti e demeriti. Per cui gradirei che tutte le scelte politiche che vengano effettuiate non devono necessariamente essere motivate infangando ora una categoria ora un’altra. Buon lavoro a tutti e felici di esistere.

    Ma di che parlate…..meritocrazia….professionalità…….Tutti sanno che le PO sono frutto di raccomandazioni politiche…dell’amministrazione del momento. quante di queste PO sono le migliori professionalità presenti al comune di Palermo. In questi anni le PO hanno fatto un interminabile numero di corsi di aggiornamento che gli altri non fanno….per cui di quale professionalità parlate…quando ci sono dipendenti che hanno titoli accademici che non son mai stati presi in considerazione. Il bando di valutazione di assegnazione delle PO è una grandissima presa per i fondelli…il dirigente sa già a chi deve assegnare la PO..tanto vale che la assegna direttamente….Poi ci sono PO con conflitti d’interesse…che stanno in certi Uffici…ma nessuno ne parla eppure i conflitti son palesi e i loro colleghi ne sono a conoscenza tranne, stranamente, i dirigenti…finalmente Orlando ha dato un colpo di spugna a gente..mi dispiace per coloro che hanno titoli accademici di tutto rispetto e professionalità da vendere…ma in ogni caso le PO si dovrebbero assegnare in base hai titoli in possesso ed alle competenze valutati con obiettività.

    Alle P.O. Vorrei rispondere che da almeno 10 anni godono di posizione economica da invidia senza lavorare più degli altri funzionari che invece guadagnano soltanto 1.400 euro al mese e che tra l’altro si devono sopportare pure il collega raccomandato o dal cognome famoso che si arroga il diritto del comando saputello. Poverini adesso piangono miseria e chiedono pure di partecipare alla distribuzione delle economie, ma per dieci anni vi siete chiesti mai tutti gli altri come hanno fatto a sopportare l’ingiustizia economica e tutto il lavoro prodotto per la vostra indennità.
    Per piacere adesso state in silenzio e rimettetevi i panni della modestia comportamentale.Adesso senza in vostro apparente contributo faremo certamente meglio.

    I signori Dirigenti ed i signori P.O. sarebbero nulla, senza la presenza delle altre categorie. Non sono loro che mandano avanti la macchina comunale. Desidero che si sappia che una categoria C dopo 30 anni di amministrazione, senza carico familiare percepisce meno di € 1.200. Perchè non si ritorna ai vecchi progetti obiettivi in modo da coinvolgere tutte le categorie, sicuramente si otterebbe di più invece di garantire sempre e la stessa elite di dipendenti, della serie “ARMIAMOCI E PARTITE”.
    Una mente senza le braccia a che serve …………………………….!

    Mi scusi tanto BIdott., ma perché si cela dietro l’anonimato. Considerato anche il suo brillante, sedicente(fino a prova contraria) curriculum, varrebbe la pena di sapere con chi si parla.

    Le posizioni organizzative sono state per anni uno sperpero di denaro pubblico legato alle varie appartenenze politiche ed il particolare a quella del sindacato csil. Ringraziamo il Sindaco Orlando per il coraggio avuto nel sospendere queste vergogne e di sfruttare detto denaro per cose più utili alla nostra Città.

    povero doctor lex ecc. sarai tutto sudato. vergognati di dire certe cose

    Mi permetto di far rilevare che:
    1- “Non va dimenticato che le posizioni organizzative restano incarichi a carattere meramente temporaneo e quindi intrinsecamente inidonei a creare di per sé dei livelli manageriali intermedi tra la dirigenza e gli impiegati, assimilabili ai quadri del lavoro privato.
    Il titolare di una posizione organizzativa, infatti, non assume una posizione stabile all’interno dell’organizzazione amministrativa, ma è esclusivamente tenuto ad operare per lo svolgimento dei progetti affidategli fino alla scadenza del termine apposto all’incarico.
    2- “Gli incarichi non sono stati revocati perchè erano già decaduti al 31/12/2012, e sono stati più volte prorogati.”
    Cari funzionari con 2 lauree, master, abilitazioni curriculum da professoroni universitari, perchè non siete ancora riusciti a diventare dirigenti in altri enti?? Siete forse incollati alla Vs. poltrona? Oppure siete tanto affezionati al lavoro che fate??? Se così fosse potete continuare a lavorare tranquillamente come gli altri 900 funzionari-esperti appartenenti alla categoria D, che continuano a reggere le sorti del comune, senza incassare la differenza retributiva che le P.O. hanno incassato per fare il medesimo lavoro che facevano in passato e continuano a fare.

    Caro Antonio non è giusto dire tali cose!!!!!
    Non è giusto dire che le P.O. hanno avuto la progressione di carriera perchè hanno avuto dei punti in più per tale incarico!!!!
    Non è giusto dire che le P.O. hanno avuto la progressione di carriera perchè hanno avuto dei punti in più per i corsi che hanno potuto fare!!!!!

    Caro Ugo di veramente vergognoso in realtà c’è che qualcuno ti abbia affidato un incarico di posizione organizzativa. Smettila di lamentarti e vai a lavorare. In un momento storico come quello attuale ringrazia il padreterno che hai ancora un posto di lavoro.

    Egregio doctor lex le ricordo che il titolare di posizione organizzativa può liberamente dimettersi qualora lo ritenga opportuno, e mi risulta che taluni suoi colleghi hanno preso negli anni tale decisione con senso di responsabilità, ed adeguatezza alle vere e reali capacità che ritenevano sottopagate con l’incarico assegnato.

    Ma cosa credevi che bastasse votare Orlando per continuare ad avere la P.O.. E non lo voterai più per questa decisione…… Certo che se sei un funzionario ex P.O. in che mani è stata l’amministrazione in questi anni….
    Penso che alla luce di quanto accaduto tutti coloro che hanno ricoperto incarichi di P.O. ed A.P. non dovrebbero poter essere incaricati per tale funzione per almeno cinque anni, e dopo solo in aree differenti a quelle dove hanno operato.

    Concorso interno…….ma mi faccia il piacere……..
    Colloquio finto finalizzato a coprire un affidamento di incarico già deciso…
    Leggetevi le schede per individuare i titolari di P.O. e vedrete che bravi sarti e che bei cappottini……

    ma che ingiustizia parli. apriti gli occhi e pensa che gia’ il tabbellare è una miseria. Il nostro stipendio è inferiore persino a quello dei postali!!!!! Ciò che si deve fare è un contratto aziendale proteso sulla produttività e nel remunerare di più coloro che hanno vere responsabilità e lavorano davvero per conseguire obiettivi reali dell’Amministrazione. E’ una grande cavolata distribuire un poco di più di retribuzione a pioggia per tutti!!!!!!!!!!!!E’ contro ogni logica organizzativa.

    COME VOLEVASI DIMOSTRARE VITTIME DEI SINDACATI E GUERRA TRA I POVERI. LA VERA LINFA DELLA MERITOCRAZIA E’ QUELLA DI REMUNERARE DI PIU’, NON PUO’ ESSERE ALTRIMENTI, CHI VERAMENTE VALE!!!!!!!!!!!
    NON SONO D’ACCORDO A PREMIALITA’ DIFFUSA E A PIOGGIA!!!!!!!!!!!!!

    Lungi dal fare polemica sig doct……ect,ect , ma le posso assicurare che magari nel suo settore avrà pure fatto un colloquio , ma in altri non c’e’ stato nessun colloquio , mai, e a dispetto del suo invidiabile curricula, le assicuro che sono esistite per anni e sempre riconfermate PO fino alla pensione, titolari di semplici licenze medie! come lei sono da tanti anni un comunale , e davvero lei sarebbe un vera e propria mosca bianca, sappiamo benissimo quali forze sono necessario avere per ottenere questo tipo di ruolo.
    Cordialità

    Anch’io non sono d’accordo su premialità diffusa a pioggia, ma nemmeno sulle A.P. e P.O. sempre agli stessi soggetti per fare quello che dovrebbero fare ugualmente, ovvero assegnate perchè stanno dietro al dirigente e così settore che vai posizione che trovi, naturalmente giustificato dalle competenze di questi soggetti che sono onniscenti!!!!!!!!

    E’ vero che una parte delle p.o. sono state date per raccomandazioni, come è vero che il sole sorge ad est e tramonta ad ovest, e sarà sempre così, anche se il sindaco sarà il collega Stato di Diritto. Il problema è che il sindaco prima proroga per un anno e mezzo le p.o. e poi improvvisamente le azzera, con un semplice comunicato stampa, ingiurioso verso una intera categoria, colpendo raccomandati e non. Secondo voi è normale? Secondo il sindacato è normale?
    E poi, perchè non si è fatta finora la revisione del sistema e non si fanno i nuovi bandi? Quanto ci vuole per fare dei “veri” criteri meritocratici? Sospetto che il problema sia altro, che non si mettono d’accordo sulla spartizione dei posti. Oppure, che chi dovrebbe riorganizzare la macchina comunale semplicemente non è in grado, non sa da dove cominciare. E non so cosa è più grave.
    Oppure, il programma vero è di non fare più le p.o., così si distribuiscono 10 euro in più a tutti a pioggia. Prima però pbisogna demonizzarle, così si elimina alla radice il problema di questa macchina comunale scassata.
    Capisco l’invidia, capisco che godere delle “disgrazie” altrui è uno sport nazionale, ma vorrei leggere anche ragionamenti, grazie.

    ah ah mi fa sorridere chi vanta lauree e master e solo per questo pensa di doversi arrogare il diritto di avere p.o e a.p… ma sa quanta gente altrrettanto titolata c’è al Comune e umilmente svolge il proprio ruolo x questo misero stipendio? già perchè al comune sei dottore solo se ricopri la cat d se no rimani signore a vita.. che mediocrità…per fortuna signori si è a prescindere dal titolo posseduto e le p.o. e le A.P dovrevbbero essere distribuite realmente solo alla gente che lavora seriamente!! si possono avere tutti i titoli del mondo ma si può rimanere incapaci x sempre..e personalmente ne ho visti tanti tra funzionari di P.O. con badge libero e straordinario strapagato, stranamente con ruoli di formatore (pagato) nei corsi comunali..che si limitavano a delegare ai vari collaboratori e loro a scaldare sedie… senza parlare dei Dirigenti..quanti realmente validi ne esistono? non saremmo a questo punto se gli alti funzionari ed i Dirigenti avessero lavorato bene e con efficienza!

    Ho più di 30 anni in amministrazione è sono stato sempre messo da parte , perchè non sono mai stato dalla parte di coloro che hanno vessato gli impiegati onesti.
    Ho sempre aiutato i miei colleghi in difficoltà e cosa ricevo; un calcio nel posteriore.
    E’ come ho scritto altre volte la magistratura dovrebbe mettere mano a tutti i passaggi di qualifica———–, alta professionalità—– posizioni organizzative———-. vorrei vedere chi non ha santi in paradiso se fosse capace di sviluppare il lavoro senza il suo aiuto.
    Spesso mi sono scontrato con le P.O. che non capiscono le realtà di dove lavoriamo, che esigono senza sapere a cosa andiamo incontro,
    SONO DISGUSTATO AMAREGGIATO E MI SENTO SCONFITTO NELLA MIA ONESTA’
    D’ora in poi farò silenzio non scriverò più ad alcuno di LIVE sicilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *