"Io condannato a morte, | minacciato da sempre" - Live Sicilia

“Io condannato a morte, | minacciato da sempre”

Lumia e la riduzione delle scorte
di
32 Commenti Condividi

Il senatore Giuseppe Lumia non vuole rilasciare un’intervista approfondita sulla questione delle scorte “declassate” come la sua. Detta a Livesicilia una breve dichiarazione che riportiamo fedelmente e integralmente. Dice Lumia: “Come sempre sono sereno perchè ritengo che sia compito dello Stato valutare e decidere il grado di pericolosità che corro nella lotta alla mafia. Naturalmente questa serenità deve essere ben riposta, per evitare che succeda come qualche anno fa, quando, per una scelta simile, ho rischiato di lasciarci la pelle, dato che sono un condannato a morte della mafia e le minacce continuano come avvenuto in queste ultime settimane”.

Livesicilia esprime la sua piena solidarietà e vicinanza al senatore Lumia. Si può criticarlo sul piano politico, ma è vero che ha rischiato e rischia la pelle per l’impegno antimafia. Per questo ci auguriamo che il provvedimento in questione non provochi, suo malgrado, situazioni di rischio.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

32 Commenti Condividi

Commenti

    non penso che lei possa essee a rischio credo seriamente che solo poche persone lo siano state a rischio e hanno fatto la fine che sappiamo, dalla chiesa falcone borsellino e tanti altri che mai hanno ricoperto la carica da deputato, la finisca di piangersi a dosso LEi è il classico esempio di professionista dell’antimafia

    Vorrei dirle una cosa: il nick Vivailduce qui non è gradito. La prego di cambiarlo o non pubblicheremo più i suoi commenti saluti.

    d’accordo con vivaild.

    Caro senatore Lumia, in Italia, purtroppo, sentirsi paladini di qualcosa paga.
    Me ce la vuole raccontare la sua antimafia? A parte qualche dichiarazione sulle agenzie di stampa la mia memoria, forse vittima dell’Alzheimer, non ricorda sue iniziative specifiche in materia di antimafia. Ha forse varato qualche legge?
    Ha forse frequentato i quartieri a rischio, raccontando la sua antimafia?
    Stia tranquillo, non la ucciderà nessuno – questo è il mio giudizio, comunque non infallibile – la mafia sa chi può darle fastidio veramente. E questo non è lei.
    Non lo è nemmeno il suo sodale Granata. Non lo è l’altro suo sodale Lombardo e non lo siete in troppi che inondate le agenzie di stampa di comunicati. Troppo bravi nelle prediche e troppo variabili nelle alleanze (si ricorda cosa diceva il suo partito di Lombardo, il neo-alleato?).

    Mi sfuggono gli atti concreti che grazie al Senatore Lumia sono andati in porto…mi ricordo invece una atto importantissimo di Cuffaro contro la mafia, le stazione uniche appaltanti ma questa è un’altra storia! ah per la cronaca sono d’accordo con Puglisi, il nick vivail…non è ammissibile e poi è davvero obsoleto…saluti

    scusate la mia ingnoranza in merito, e non lo dico per fare polemica, magari il dott. puglisi mi può chiarire le idee.
    Mà il senatore Lumia cosa ha fatto contro la mafia per rischiare la vita, quali atti concreti provvedimenti a portato avanti, oltre slogan e comizi????
    grazie per le risposte che mi darete
    saluti

    Io so solo che ha rischiato la vita, davvero. Ne deduco che un motivo ci sarà.

    Non stimo il senatore Lumia né politicamente né umanamente, ma spero per lui, per tutti e per la nostra terra di Sicilia che la decisione di ridurgli la scorta sia stata ben ponderata sulla base di dati certi, verificati e verificabili. Comunque la si pensi sul senatore Lumia non mi pare, però, che ci possano essere dubbi sul fatto che la sua vita è sacra.

    Visto che è 1 professionista dell’antimafia suggerirei di aumentargli la scorta. Proporrei al Ministro La Russa di metterlo sotto scorta dell’Esercito con l’ausilio di due carri armati e 4 lince. Per completare un elicottero Mangusta che lo sorvergli dall’alto. Naturalmente tutto a spese di NOI contribuenti senza toccare il suo “MERITATISSIMO” stipendio da Parlamentare. MA FINIAMOLAAAAAAA
    Fatelo andare con la propria auto e con la scorta pagata da se stesso!!!!!

    @dott. puglisi,
    ma se una persona rischia la vita ed è condannato a morte da sempre come dice il senatore, un giornalista come lei pensa che non avrebbe memoria lampante dei motivi per la quale rischia??????
    caro senatore io credo che la gente ormai di tutti i professionisti dell’antimafia che si sono arricchiti sono stanchi, perchè alla fine paghiamo noi.
    saluti

    Daccordo con boixos!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Che città, che gente, mi vergogno di essere di questa città piena dicente che sa solo scagliarsi con tutti.
    Gente spesso invidiosa pronta a puntare il dito contro gli altri invece che contro il proprio fallimento.
    Mi spiace anche che uno spazio di commenti diventi un luogo di sfogo per gente depressa.
    Sen ho avuto modo di conoscerla e di apprezzarla per quello che ha fatto in diversi quartieri iniziando da Brancaccio che per molti di quelli che oggi stanno qui a giudicare forse non sanno neanche come vi si arriva.
    Ho avuto modo un giorno di vederla a villa giula con i suoi figli e la scorta al seguito era veramente triste ma e’ il prezzo che si paga per essere onesti e per contrastare la mafia la stessa mafia che ricordo, a chi sta nascosto dietro un pc ,uccide ancora .!

    leggendo questi commenti mi rendo conto perche’ la sicilia non ha futuro,forse la gente dimentica che il solo parlare seriamente contro la mafia significa emarginazione sociale,per il resto la gente fa solo chiacchiere specialmente quando non ci si coinvolge in maniera personale,anche solo a parole……alla fine conviene accettare la mafia….si rischia di meno e poi…come si dice “cu futti futti…..DIU pirduna a tutti…..”l’onorevole lumia ha tutta la mia solidarieta’

    ps.-vorrei ricordare che alla colettivita’ gia’ costano tanti servizi di scorta per personaggi che sicuramente ne potrebbero fare a meno.

    saluti,grazie per l’ospitalita’

    x che città
    Ma in quale città vivi?
    Come mai il tuo eroe si é dato alla politica?

    scusate la mia ignoranza non capisco la preoccupazione del senatore lumia preoccupato addirittura per la sua incolumità, ma chi gli potrebbe fare male? solo qualche farabbutto invidioso di lei, ma non penso con tanti problemi che affliggono palermo, provincia e la sicilia intera non penso che ci sono persone che possono ricordarsi di lei credo che la scorta da lei reclamata possa essere messa a disposizione di servizi seri. se fossi io il ministro preposto farei di tutto per metterle a disposizione un caccia torpediniere per farlo stare tranquillo e deverlo sorridere la vedo sempre incazzato fresco. via sorrida dopo il matrimonio del suo partito con il governatore sorrida sorrida diversamente le porta sfiga politicamente intendo

    Per favore non fatemi difendere Lumia. Ma è fatto ben noto che il pentito Giuffrè aveva ricevuto il via libera di Provenzano per farlo fuori. Sono trascorsi anni e sono tutti in galera, ma che ha rischiato la vita è vero.
    PArliamo del fatto che a Cuffaro l’hanno tolta solo adesso…

    Ancora aspetto l’elenco, anzi no almeno 1 atto concreto contro la mafia. Qualcuno me lo sa dire per favore? ma poi l’avete visto quando lo intervistano? sembra che il mondo sia nelle sue mani, che grazie a lui si siano arrestati tutti i boss degli ultimi anni. Io non capisco come si possa prendere a simbolo dell’antimafia una persona del genere. Professionista dell’antimafia è il termine più adatto per il senatore Lumia.

    Lavoro nello stesso palazzo dove Lumia ha la segreteria politica, in pieno centro; per rispetto dell’On.le non dico via e numero civico. Il fatto che gli abbiano ridotto la scorta non mi sorprende più di tanto dato che dove ha la segreteria politica non ci vuole nulla a parcheggiare una macchina imbottita di esplosivo dato che la zona rimozione non esiste o piazzare l’esplosivo direttamente nella portineria dato che la scorta si limita solo ad accompagnarlo per le scale quando sale e quando scende senza fare alcuna ispezione. Detto questo per l’appunto una macchina in più o qualche uomo in meno non vedo a cosa possano servire…

    i primi anni forse si è distinto nel suo modo di fare politica.oggi sei piu spregiudicato dei tuoi amici di partito e non.tra miccichè,lombardo, cardinale,genovese,papania…ma chi puo credere che sei un pericolo per la mafia?

    Prego la redazione di voler verificare se gli ip dei commentatori differiscono o se si tratta della stessa persona che non ha nulla da fare e cambia il suo nome pensando di essere furbo.
    In ogni caso quello che scrive è assolumente illogico e squallido.
    Il senatore Lumia è una persona degnissima, criticabile come tutte le persone del mondo, ma che sulla lotta alla mafia ha messo nettamente in gioco la propria vita.
    Verificate gli interventi in commissione antimafia…e visto che proprio umberto santino qualche giorno fa ne parlava, verificate chi ha riaperto spinto la riapertura del caso IMPASTATO.

    SAluti

    Ma se non ci fosse la mafia , che lavoro farebbe?

    Tutti quelli che giocate con la pelle di Lumia: siete gli stessi (o della stessa pasta) di quelli che negli anni ’80 giocavano con la pelle di Falcone. Non vi castigate mai, e il bello (anzi il brutto) è che la società vi lascia ancora libertà di parola, visto che le vostre elucubrazioni non sono degne di essere chiamate pensieri.

    Tanto rischia Lumia, non voi nelle vostre comode casette.

    Per lavoro vivo da anni fuori dalla Sicilia. L’amore per la mia terra mi porta a tornarci almeno 4 volte l’anno con notevole aggravio per le mie finanze.
    Leggendo i commenti sempre più mi convinco che per la nostra terra non c’è futuro e il motto che abbiamo coniato io e mia figlia ( laureanda in giurisprudenza) sulla nostra terra ” il Paradiso Terrestre abitato da demoni” sia più che mai attuale.
    Voglio ricordare a questo persone che scrivono con tanto livore contro il Sen. Lumia, che un segretario di quel che fu il Partito Comunista è stato ammazzato assieme al suo autista perchè aveva cercato di mettere le mani sui patrimoni degli amici di chi scrive questi commnenti. Probabilmente la Scorta necessita a “Totò” quando va a certi incontri.
    Saluti

    Con la pelle di Falcone giocarono:
    1) I colleghi magistrati con in testa il CSM.
    2) Leoluca Orlando, che lo accusò di nascondere le carte per proteggere i mafiosi in quel programma televisivo così equilibrato che allora si chiamava Samarcanda.
    3) Quelli che sotennero che l’attentato all’Addaura se lo fosse fatto da solo, fra cui lo stesso Leoluca Orlando.
    4) Il giornale Repubblica , il giornale Unità e il giornale Il Giornale.
    Nel caso di Lumia non mi pare siano gli stessi, anzi le istituzioni Governatore compreso, sono scese giustamente in campo per difenderlo.
    Falcone fu isolato invece, non c’è paragone possibile.

    Nel dicembre 2005 il pentito Francesco Campanella dichiara che Lumia avrebbe ricattato il Sindaco di Bagheria Pino Fricano, minacciandolo altrimenti di avviare le procedure per lo scioglimento del Comune per infiltrazione mafiosa. Lumia ha però smentito ogni accusa, annunciando di voler querelare Campanella[5][6].

    Putrinu tu si cca si masculu!

    ma arridategli la scorta, anzi potenziatela… non sia mai qualcuno gli pesta un piede poi ci ritroviamo con un martire!!!!…e se gli tolgono la seconda macchina di scorta lui poi l’olio al governatore con chi lo manda????

    Io credo che della scorta non ci sia più bisogno, fermo restando che va dato merito all’impegno antimafia di Lumia. Se la mafia volesse far del male a Lumia non sarebbe certo mai la scorta ad impedirlo. Si pensi ai suoi amici, ai suoi familiari, tutti senza scorta da anni, eppure la mafia non li ha mai colpiti. La scorta non serve a nulla, se non a fare apparire più importanti i personaggi politici che accompagnano, Ma Lumia non ha certo bisogno della scorta per essere uno importante.

    Le stragi di Chinnici, Falcone, Borsellino hanno dimostrato che le scorte non hanno impedito alla mafia di “agire”, semmai hanno incattivito il “modus operandi” causando l’aggravamento dell’evento. La scorta è utile per tenera a bada i facinorosi, per avere i percorsi prefenziali durante gli spostamenti e, per qualcuno (?), solo funzione di “status symbol” (più è numerosa la scorta più importante è il personaggio scortato). In rapporto alla professione e al rischio che corrono, in percentuale di “caduti”, sono gli appartenenti delle Forze dell’Ordine e i Magistrati bisognevoli di scorta.

    @bagherese
    che devi sapere che se CAMPANELLA dice qualcosa sul sen. LUMIA non è vera, se la dice su CUFFARO è CONDANNATO.
    questa la giustizia siciliana.
    saluti

    p.s. io dico una cosa se non vale per LUmia non vale per Cuffaro e nessuno, non si può fare a convenienza.

    X la redazione
    stanotte ho scritto un commento che non vedo pubblicato. Non capisco se si è perso o se sono stata censurata (in questo caso allora avreste dovuto censurare molto altro di me). Potrei avere risposta, gentilmente? Grazie.

    Comunque avevo scritto questo.

    Non ha senso avere paura della mafia e fare accordi politici con una persona indagata per concorso esterno perché anche ad essere garantisti al 100% se si è indagati è equiprobabile la colpevolezza o l’innocenza. Nel primo caso vorrebbe dire gettare una pecora nella tana del lupo. Allora quando uno dice che ha paura o sta barando oppure è scemo. In entrambi i casi si andasse a pagare di tasca sua dieci guardie del corpo e le poche scorte disponibili venissero impiegate per proteggere gente veramente in pericolo, come chi ha denunciato i propri estortori e via dicendo. Invece il mondo è pieno di gente che rischia la pelle lasciata sola allo sbaraglio.

    N.B: X la redazione
    il messaggio scritto stanotte era identico a questo. Se non è stato volutamente censurato allora forse c’è qualche problema tecnico nel sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *