La fuga di Messina Denaro | "Sarà catturato presto" - Live Sicilia

La fuga di Messina Denaro | “Sarà catturato presto”

Matteo Messina Denaro

Lo ha detto a Palermo il generale Giuseppe Governale, numero uno della Dia.

PREMIO FRANCESE
di
8 Commenti Condividi

PALERMO – “Matteo Messina Denaro sarà arrestato presto questo è certo. Il boss ritengo che oggi non ha alcuna valenza operativa dentro Cosa nostra, è il reggente della mafia trapanese, ma non ha alcuna operatività”.

Lo ha detto in mattinata a Palermo il generale Giuseppe Governale, numero uno della Dia, nel corso del suo intervento al Premio Mario e Giuseppe Francese. “Per la cattura di Messina Denaro lavora giorno e notte una task force di poliziotti e carabinieri che opera con grande professionalità e generosità e quindi sono certo che sarà assicurato alla giustizia”, ha sottolineato Governale.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

8 Commenti Condividi

Commenti

    di sicuro con salvini non avra’vita facile,finiu america

    Certo se al contempo vi concentrate pure un Po sulla comune delinquenza sulla mafia nigeriana non sarebbe sbagliato….

    Questo mi sembra un altro caso alla Cesare Battisti. L’obiettivo era non prenderlo e per 37 anni ci sono riusciti.
    Che vergognosa farsa!

    La stessa cosa disse anni fa Teresa Principato che coordinava le ricerche di Messina denaro. Ancora aspettiamo questa eclatante cattura.

    Ricordo a chi fa questi commenti che il ministro dell’interno non è il capo della polizia, il Corpo della Polizia di Stato ha un suo capo, Gabrielli, che coordina tutta l’attività sul territorio, con la collaborazione della Magistratura. Messina Denaro sarà catturato quando le circostanze lo permetteranno, non è certo un ministro che può determinarle. Per ciò che riguarda la mafia nigeriana, forse il lettore non ricorda che nel novembre 2016 erano stati catturati 17 componenti di una banda nigeriana che faceva base a Ballarò, con ramificazioni in tutta Italia. La Polizia di Palermo aveva convinto uno di loro a collaborare. Nel maggio 2018 ne sono stati condannati 14 per racket, sfruttamento della prostituzione, traffico di droga.

    Troppi pochi rispetto al livello di pericolosita che hanno…..Non manca certo per la polizia, semmai c’è una parte della politica che diciamo così li ignora…..

    Presto????
    che significa presto????
    aspettiamo una data e se non avviene che si dimettano tutti,……
    e bello cavalcare il cavallino dell’antimafia…..

    STANNO PREPARANDO LA CASACCA DELLA DIA AL MINISTRO SALVINI,E, POI……….CA…………..AMARI PER MESSINA DENARO. MANCA SOLO QUESTO ACCESSORIO PER SALVINI E FINIRA’ LA PACCHIA PER IL PLURICERCATO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *