Messina, presentato Di Costanzo: | "Basta un successo per svoltare" - Live Sicilia

Messina, presentato Di Costanzo: | “Basta un successo per svoltare”

Il nuovo tecnico dei peloritani svela di essere pronto a tutto per trascinare i suoi al ritorno alla vittoria. Parla anche Lo Monaco: "Grassadonia non ci credeva più, aveva capito che lo avremmo esonerato".

calcio - lega pro
di
0 Commenti Condividi

MESSINA – I risultati prima di tutto, attraverso un gioco pratico ed efficace utile per ricreare l’entusiasmo. Questo è il credo di Nello Di Costanzo, che ritrova la panchina giallorossa a distanza di sette stagioni, cioè da quella salvezza tranquilla raggiunta in Serie B nel 2007/08 subito prima del fallimento. Ovviamente la sconfitta con il Melfi ha dato il colpo di grazia al morale di un gruppo già fortemente provato, ma Di Costanzo vuole portare una ventata d’aria nuova, questa per lui la sfida più affascinante: “Anche quando venni nel 2007 c’era sfiducia, si veniva da due brutte annate in massima serie – ha commentato – adesso trovo una società fatta di professionisti competenti che conoscono il mondo del calcio e la Lega Pro. Comprendo che in questo momento ci sia sfiducia, preoccupazione e tristezza nei ragazzi ma bisogna capre che basta un successo e le cose possono volgere in modo inaspettatamente positivo”.  Di Costanzo eredita da la peggior squadra del girone di ritorno, appena 5 punti, e la difesa più perforata della categoria con ben 46 gol al passivo. Proprio il recupero della solidità difensiva è il primo obbiettivo del tecnico nativo di Acerra: “A chiunque piacerebbe vincere giocando in modo spumeggiante – ha commentato – con il passare del tempo mi sono accorto che ciò che conta sono i risultati, quindi aspettatevi una squadra dedicata alla causa anche perché per una squadra con il morale sotto i tacchi è fondamentale non subire gol. Foggia? Ho già tutto in testa”.

L’esonero di Grassadonia è stato un atto necessario, logica conseguenza di una situazione ormai sfuggita di mano all’ex tecnico: “Non è nel DNA di questa società esonerare gli allenatori – ha dichiarato il Patron Pietro Lo Monaco – ma si vedeva che Grassadonia reputasse ormai conclusa la sua esperienza qui con noi. Stiamo attraversando una stagione difficile, più d quanto ci aspettassimo alla vigilia nonostante l’obiettivo sia sempre stato la salvezza”. Infine ha preso la parola anche il direttore sportivo Fabrizio Ferrigno, che ha confermato come dopo le rassicurazioni a seguito della sconfitta con il Melfi, lo stesso Grassadonia reputasse ormai giunta al capolinea la sua esperienza in riva allo Stretto.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *