"Berlusconi guarisca | e faccia l'imputato" - Live Sicilia

“Berlusconi guarisca | e faccia l’imputato”

Sonia Alfano (Idv) rincara la dose
di
39 Commenti Condividi

Non si placano le polemiche sulle dichiarazioni rese a “Porta” a Porta da Sonia Alfano in merito all’aggressione subita domenica sera dal presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Ma l’eurodeputata siciliana di Italia dei valori, intervistata da “Livesicilia”, non arretra di un millimetro e ribadisce punto su punto la sua opinione.

Onorevole Alfano, Berlusconi ha ringraziato chi gli ha inviato messaggi di vicinanza e di affetto, affermando che “l’amore vince sempre sull’invidia e sull’odio”.
“Questo significherebbe che lui per primo dovrebbe cominciare a far tacere, per esempio, Cicchitto che oggi dal Parlamento ha condannato a morte tutti quelli che non hanno espresso solidarietà a Berlusconi. L’unica cosa che auguro al premier è di recuperare presto la salute per tornare alla sua attività politica e soprattutto alla sua attività da imputato al tribunale di Milano”.

Quindi, nessun ripensamento?
“No, perché dovrei avere ripensamenti? Condanno ogni forma di violenza, ma non posso esprimere la mia solidarietà nei confronti di Berlusconi. Solidarietà significa aiutare qualcuno in un particolare momento difficile, ma come si può essere solidali con uno come Berlusconi che non fa altro che sbandierare la sua amicizia con un mafioso come Mangano? Tra l’altro, mio padre Beppe è una vittima di mafia e sarei incoerente e ipocrita se dessi il mio sostegno morale a una persona che ha dichiarato che strozzerebbe gli autori della Piovra e dei libri dedicati a Cosa nostra”.

Italo Bocchino e Maurizio Lupi del Pdl sostengono che voi di Italia dei valori fate queste dichiarazioni per prendere quattro voti in più.
“Queste sono valutazioni che non mi toccano, perché non credo che l’Idv così prenda qualche voto in più. Gli italiani ci votano perché ci adoperiamo per aiutare i lavoratori di Eutelia, della Fiat di Termini Imerese, dell’Ato, perché ci occupiamo dei problemi veri della gente. Gli uomini del Pdl, invece, paralizzano l’attività del Parlamento e si adoperano esclusivamente per approvare le leggi necessarie a bloccare i processi a carico del presidente del Consiglio”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

39 Commenti Condividi

Commenti

    Se non altro…è coerente con quanto afferma da tempo

    Mi VERGOGNO che lei sia siciliana come me!!!!!! e chi lo dice nn è un berlusconiano, anzi nn l’ho mai votato e mai lo voterò, ma il buon senso ti fa condannare qualsiasi atto di violenza nei confronti di chiunque…
    Lei signora Alfano è quella che ci sputtana un giorno si e uno no in europa, capisco criticare e proporre nuove soluzioni(cosa che lei nn fa, forse perchè nn ha tanti argomenti).
    Lei è un politico scarso, “arraggiato” e privo di buon senso…

    Vai Sonia l’unica coraggiosa in questa giungla di ipocriti…neance io soliderizzo con Berlusconi,uno che minaccia la costituzione.che sputtana il parlamento,che dvide il paese in una sorta o con me o contro di me…iniziasse lui ad abbassare i toni lui che prima di essere il presidente del PDL e il presidente del consiglio,e cicchitto e lecchini attenti vi portera’ via il vento della rivolta.

    Onore a te,in memoria di tuo papa’ Beppe grande camerata.

    l’Idv, continua a spargere odio, che vergogna.

    I comunisti,sono Arroganti,disfattisti,i loro difetti li addossano,agli altri.provocheranno,una rivoluzione,ci metteranno uno contro l’altro.Hanno il DNA cattivo.

    Quando ho saputo dell’aggressione a Berlusconi ho sospettato subito che si trattasse di un bandierarossa. Poi hanno detto che è stato uno con problemi mentali, allora ho capito di averci azzeccato al volo.

    Io mi vergogno di chi si vergogna di Sonia Alfano, pensa te (@ Danilo Borrelli).
    Eppoi, guardi che il gesto di violenza lo ha condannato: non si faccia accecare dall’odio come quello sconsiderato che ha ferito il premier (?!?).

    C’è poco da fare!
    Questi dell’Italia dei valori se non sbraitano e si agitano smodatamente, cercando di restare sempre molto sopra le righe, in realta, non se li fila proprio nessuno.
    E loro lo sanno bene!
    La fine di Berlusconi per questa gente, sarebbe proprio una iattura. Perderebbero infatti la principale ragione di vita della loro formazione poitica.
    In Italia ed in Sicilia, però, in questo momento c’è tanta gente che è alle prese con problemi ben più gravi e concreti dell’avere uno come Silvio al Governo ….. a Roma ……. e credo proprio che stia cominciando a stancarsi di sentire parlare, di riffa o di raffa, sempre ed esclusivamente della “questione Berlusconi”

    Grande Sonia..
    hai una bella determinazione ti stimo anche se ti stimaavo di più quando stavi con Grillo..

    No! Proprio no!!! Questa volta Sonia Alfano ha superato ogni limite della decenza. Una cosa è fare politica, seppure accanto ad un personaggio come Di Pietro, un’altra rispondere a dei principi di umanità inalienabili. Nel teatrino della politica, dove si gioca a sembrare i buoni e gli altri i cattivi, può avere un senso quello che la Alfano dice, ma qui, siamo davanti ad uomo che viene ferito in maniera poco ortodossa. Io vedo solo un uomo, non vedo Silvio Berlusconi o altri…!!! Sarà un tipo….come si voglia definire, avrà e possibilmente ha tutti i difetti di questo mondo, ma è un essere umano. per quanto, in certe occasioni agisca in modo opinabile e arrogante, nel suo corpo circola il sangue ed il cuore lo pompa, proprio come a ciascuno di noi. Nel momento in cui perdiamo la nostra identità umana, abbiamo perso la parte migliore di noi stessi. L’odio genera altro odio. Se Cristo non avesse perdonato il mondo per una ingiusta pena, cosa resterebbe della nostra umanità? Non si può vivere di odio!!! Posso capire l’assassinio del padre, la crudeltà della mafia…ed altro ancora. Ma se scendiamo sullo stesso piano dei nostri nemici, cosa ci differenzia da loro? Vorrei che Sonia Alfano rispondesse a questa domanda. Io stesso, se lasciassi impadronire di me il mio odio, a quest’ora, avrei dovuto uccidere la persona (politico) che mi ha tolto quel poco di lavoro che avevo. Non stiamo a questo mondo per giudicare gli altri, ma per essere giudicati. Scusate se per qualcuno, scado nel moralismo cristiano, ma sono tornato a Dio attraverso le mie esperienze di vita, non come perdente, ma come vincitore su me stesso. Sul mio egoismo e sui miei difetti e soprattutto sul mio odio e la mia rabbia. Sarebbe il caso che qualcuno che fa politica e pensa di stare nel giusto, rifletta su questo aspetto della vita. Soprattutto per fare del bene a se stesso, prima che agli altri. Togli la pagliuzza nell’occhio del tuo fratello, dopo avere tolto la trave che stà nel tuo……

    Brava Sonia, che contrappone all’odio della destra (vedi i titoli odierni dei loro giornali rispetto ai titoli sereni e concilianti di Unità, Fatto, etc etc) la ragione lucida e laica di quelli che non vogliono che il gesto di uno scimunito diventi pretesto per la cancellazione della democrazia in Italia.
    Loro, quelli che stanno a destra, altro non aspettavano.
    Che tristezza, all’epoca un esaltato sparò a Togliatti riducendolo in fin di vita e lui fece appello alla CALMA COMPAGNI. Che diversità coi toni usati oggi da parte dei lacchè del premier…

    Lungi da me provare odio, anzi da anti-berlusconiano, vorrei che lo si battesse parlando di politiche e sopratutto alle elezioni, non con un oggetto contundente, e il fatto che nn gli si da solidarietà denota solamente secondo me mancanza di buon senso, caro sig.Bottone….
    Mi sa invece che le sue e quelle di della signara Alfano sono parole che istigano all’odio proprio in un momento del genere….

    SONIA ALFANO RIDICOLA!

    Complimenti Sonia, sei una persona coerente, hai carattere, non sei come certa gente senza dignità che come le bandiere vanno in direzione del vento, Berlusconi è un agitatore di piazze, doveva aspettarselo, è inutile che fanno le vittime, umanamente fa pena, perchè ha sempre fatto lo sbruffone e quindi verderlo in quelle condizioni fa un certo effetto. Questo clima di odio è stato innescato dalla lega nord, da quel demente di borghezio…che gridava ai ragazzini dei centri sociali “comunisti di merda”, e tutta la maggioranza non fa altro che dare le colpe di tutto ai comunisti, all’opposizione, ed hanno anche il coraggio di fare le vittime…

    E poi Berlusconi deve farsi giudicare, lui non è Dio, e la smetta di scagliarsi contro la magistratura se non ha nulla da TEMERE!!!!

    Brava Sonia, grande Antonio Di Pietro.

    “Berlusconi guarisca e faccia l’imputato”

    Applausi a Sonia Alfano.

    Mi permettete di suggerirvi di leggere un libro scritto da George Orwell nel lontano 1945 ??? il titolo è LA FATTORIA DEGLI ANIMALI. Io trovo delle analogie con tutto quello che succede nella politica di oggi in Italia.

    E il cavallo che finisce al macello chi è? Saluti

    Non vedo dov’è lo scandalo di queste dichiarazioni. Ha espresso condanna alla violenza (e solo dei fuori di testa non lo farebbero) e continua con ciò che ormai ripete da molto tempo. Non leggo nessuna novità.

    Fabrizio Corona e Sonia Alfano…..in quanto a “nuovi personaggi” publici siamo messi proprio male in Sicilia! Chi tra i due è più fanatico di se stesso?

    Sonia Alfano, Idv & C. VERGOGNATEVI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Quanta tristezza! La Alfano è l’ennesima riprova di un paese dove forse non vale la pena vivere! Vittima di mafia, impiegata alla regione insieme al fratello, grazie ad una norma voluta dal governo Cuffaro, che oltre al posto gli ha garantito 150mila euro di indennizzo. Per mesi ha sbandierato la poca attenzione dello stato perchè voleva riconosciuta l’equiparazione a vittima del terrorismo, per lucrare un altro benefit da 250 mila euro, a dimostrazione che ognuno nel suo piccolo ci tenta ad ottenere leggi ad personam,e non bisogna essere per forza berlusconi. Incanalata nel filone giustizialista del sig. di Pietro diventa deputata europea dopo una fallimentare esperienza di candidata a presidente della regione, e ad onore del merito bisogna dire che ha imparato presto a sentenziare secondo il cuore del suo nuovo capo, e dall’alto del suo essere vittima di mafia gli viene facile dire o non dire quello che vuole. Intanto sarebbe interessante sapere: ma lei da europarlamentare, fino ad oggi, oltre a sfruttare la tribuna per i suoi sproloqui , ma cosa ha fatto?

    @enzo scrive “da europarlamentare, fino ad oggi, omissis, ma cosa ha fatto?

    Di sicuro ha aumentato, in maniera inversamente proporzionale al mio, il proprio conto in banca!

    Grazie Sonia Alfano, per la tua coerenza e il tuo coraggio. Purtroppo, a giudicare da molti commenti, una parte di siciliani ha difficoltà con la comprensione dell’italiano. Ma non c’è da stupirsi, una ragione c’è se la Sicilia è ridotta in questo stato.

    Grande Sonia! Come la pensi la dici e non ti nascondi dietro ipocriti dichiarazioni di comodo ed opportunistiche. Hai condannato ogni forma di violenza così come penso faccia la maggioranza delle persone per bene.
    Gradirei chiedere ai detrattori di Sonia, alla luce dell’assassinio di un familiare da parte della mafia, quale sarebbe il loro giudizio su una persona che indica quale “eroe” un “signore” notoriamente mafioso secondo i tribunali.

    sonia alfano chi è: è colei, che guarda caso, si è arricchita sulla pelle del suo povero padre che cadde, da buon giornalista, per aver scritto sulla mafia; adesso continua con il suo comunismo di bassa lega a sparare sentenze su chi, secondo il suo cervello da gallina, non gli permette di fare maggior danni. Questo soggetto bisognerebbe metterlo dentro una gabbia, come si faceva nel rinascimento, ed esporlo a pubblico ludibrio, in coppia col contadino Di pietro, altro bel soggetto che usa il finanziamento al suo partito IDV per comprare immobili, per fini privatistici, intestandoli alla società dei figli. Povera Italia quanta gente abbiamo attorno che predica bene e razzola male.

    Il primo a razzolare male è lei, caro signore. Come fa a entrare con tanta tracotanza in una cosa privata come il mistero del dolore di una persona? Come fa a dire che Sonia Alfano si è arricchita e che quasi quasi deve essere contenta del martirio di suo padre? Perché “il cervello di gallina”? Solo perché non la pensa come lei? Noi pensiamo che le parole di Sonia Alfano siano criticabili, ma pensiamo che abbia il diritto di esprimere i concetti che ha espresso. Di solito non pubblichiamo commenti come il suo, se stavolta l’abbiamo fatto è per indicare ai nostri lettori un paradigma negativo, un cattivo esempio. I nostri lettori, per fortuna, sanno giudicare. Saluti.
    Ps. Lei in gabbia ci si è messo da solo.

    Io sto con Sonia Alfano… Era prevedibile che l’episodio del ferimento di Berlusconi sarebbe stato usato per criminalizzare le critiche a questo governo e al suo leader. Così invece di attendere le cantilene dei figliocci del cavaliere, giusto o sbagliato, ma rientra nelle strategie politiche, Di Pietro e C. sono partiti all’attacco.
    Da chi è di parte non c’è da attendersi una valutazione oggettiva… ma mi chiedo: “oltre allo sfascio (e Palermo è un bell’esempio) in cui siamo cosa sarebbe l’Italia se non ci fosse l’opposizione di persone coraggiose che sfidano l’arroganza dei mezzi d’informazione televisiva in massima parte alle dipendenze di re Mida?”
    Mafia, nazisti, massoni, intrallazzisti… hanno i loro rappresentanti in parlamento … sosteniamo chi ha il coraggio di difendere i valori su cui dovrebbe fondarsi una civile convivenza!

    Sonia Alfano dice “Gli italiani ci votano perché ci adoperiamo per aiutare i lavoratori di Eutelia, della Fiat di Termini Imerese, dell’Ato, perché ci occupiamo dei problemi veri della gente” La vertenza con i dipendenti ex Eutelia è sorta due anni fa, come mai l’idv se ne è occupata solo quando la vicenda è passata in televisione?? in particolare durante una manifestazione davanti alla Camera quando apparì d’incanto DiPietro proprio perchè c’erano le telecamere? e via via fino ad Annozero? Quelli che stanno dalla parte dei lavoratori in crisi dov’erano prima delle telecamere??
    Oltretutto parlano e danno informazioni errate falsificando la realtà.

    Non mi venga a dire che la sua Alfano è stata assunta alla regione per concorso ? Si, ha avuto il dolore per il suo povero padre, che condivido pienamente, ma ha anche colto l’occasione per fare carriera nella vita, farsi assumere alla regione da Cuffaro e poi candidarsi alle europee ed ottenerne tanti soldini, pagati con le tasse di noi tutti. Cosa ha fatto a Bruxelles ? Dov’è l’intelligenza di costei, che continua a seminare odio, che sputa sentenze senza averne le prove, che la usa solo per far carriera sulla pelle degli altri ? Da Bruxelles ha continuato ad inveire contro il governo italiano, senza presentare alcunchè di produttivo per la nostra comunità. Perchè tralascia di parlare di Di pietro, forse è un’anima candida ? Forse il contadino giustizialista fa il bene degli italiani oppure delle sue tasche ? Io invece guardo i politici – tutti – con lo stesso parametro, non parteggio per nessuno, perchè sono convinto che dall’estrema sinistra all’estrema destra il più pulito ha la rogna; quindi la smetta di fare il censore e, si guardi intorno, vedrà ch’è circondato da letame. Se vuol pubblicare o meno il mio commento di risposta faccia come crede ma, rimango fermo nelle mie idee.

    Qui non si censurano le idee. Ma la sua forma era inaccettabile. Adesso, per esempio, continuo a non condividere parte di quello che ha scritto. Ma siccome la forma è un pizzico più accettabile, pubblichiamo volentieri il suo contributo, senza contraddittorio. Come facciamo con tutti.

    signor felix si vergogni

    Contribuisco al dibattito invitandovi a riflettere sul fatto che oggi gli eroi non sono quei personaggi che si eriggono ad alti giudici di tutto e di tutti. Pertanto nel rispetto delle idee politiche di Sonia Alfano, non credo che sia un eroe, così come non lo credo di Rita Borsellino. Entrambe a mio parere ci marciano sui Santi cognomi che portano. Credo che i primi eroi oggi sono i padri di famiglia e le madri che nonostante le difficoltà economiche e magari anche personali cercano di far vivere una vita decente ai propri figli. Eroi sono i funzionari che fanno la cosa giusta e non sotto dettatura politica, i magistrati che rischiano, ma soprattutto in Sicilia EROI sono quei signori che ancora oggi pur senza fondi economici non si fanno comprare, ma rischiano la vita per ognuno di noi continuando una lotta senza fine contro la Mafia. Cara Sonia non ti lusingare ai complimenti ma arrabbiati perchè tu forse per qualcuno rappresenti un concetto di legalità, ma i nostri EROI son quelli che muoiono e rischiano per la legalità, non la rappresentano e basta.

    bambi54 lei e’ un dipendente ex-eutelia?
    Sonia Alfano ed IdV hanno iniziato a lavorare sul caso ben prima che esplodesse il caso mediatico.
    Se e’ un dipendente lo sapra’ (se non lo sa chieda ai suoi riferimenti nazionali). Se non lo e’ la sua accusa e’ completamente infondata ed inutile.

    Ho discusso (e dibattuto) con il dr. Puglisi in altri post sull’opportunità di condanna del gesto che ha visto Berlusconi come vittima e sul ruolo dei media, delicato ora più che mai.
    Sulla condanna mi pare che non ci sia nulla da discutere, perché non si può mai giustificare la violenza (forse, giusto in guerra… ma per fortuna, non siamo “ancora” in questo scenario).

    Non uso a caso, però, il termine il termine “vittima”.
    Perché ? Perché ora qualcuno, invece di buttare benzina sul fuoco e parlare di mandanti “mediatici”, nel tentativo di piegare l’episodio a sordidi fini politici e di ulteriore depressione di questa nostra povera democrazia (l’intervento dell’on. Cicchitto ieri alla Camera fa poco onore alla storia del nostro parlamento), dovrebbe parlare di altre vittime, di altre forme di violenza.

    Ad esempio:

    Brunetta:
    “La sinistra ‘per male’ vada a morire ammazzata” (19 settembre 2009)

    Berlusconi:
    “Voto alla sinistra? Non ci sono tutti questi coglioni” (4 aprile 06)
    “La magistratura è una metastasi” (25 marzo 09)
    “Farabutti in tv, stampa e politica” (15 settembre 09)
    “Strozzerei chi ha scritto La Piovra” ( 28 novembre 09)

    Improvvisamente, però…
    Berlusconi in ospedale: “Voglio bene a tutti, perchè mi odiano?” (agi, ieri)

    Solidarietà, tutta.
    Santificazione, mai ! (e poi, anche in quel caso ci vorrebbe un processo…)

    Certo, le frasi di Cicchitto non sono un trattato di pace. Il comportamento del PDL in parlamento non va in direzione di un auto-analisi del comportamento di tutti gli schieramenti verso una dialettica meno pesante.
    Alla guarigione non credo cambierà molto, soprattutto perché mi sembra che sempre più a freddo ci si rende conto che è stato un gesto isolato. Cercare a tutti i costi un colpevole penso sia un’operazione inopportuna.

    se non ha una laurea come può essere funzionario? la legge antimafia prevede pure i salti di qualità?

    Senza la laurea può fare il funzionario. Prima di parlare di leggi a favore delle vittime della mafia e del terrorismo, leggete, invece di alimentare inutili polemiche.

    silviuccio ora fa la vittima intanto,scommetto che con questi giorni di ferie uscira con piu capelli,
    chissa forse mettera l’idraulico
    dove la pillola non funziona piu.
    intanto il popolo si divide.
    la mini criminalita aumenta e mi sembra logico
    perche dovono sopravvivere,
    “a munnizza ”
    prende colore nel quadro ambientale
    pittoresco artisico siciliano.
    io?
    come tanti poveri emigranti,
    (ma fortunati di avere trovato dignita,
    che ci e stata negata nella nostra terra)
    “FACIUMU ABBILII”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.