"Orgoglioso di essere a Palermo"|Tzorvas si presenta alla città - Live Sicilia

“Orgoglioso di essere a Palermo”|Tzorvas si presenta alla città

il nuovo acquisto in conferenza stampa
di
0 Commenti Condividi

Sicuro, deciso, convinto delle proprie qualità e con una voglia matta di iniziare ad assaggiare il campionato italiano. Alexandros Tzorvas è il primo greco che indosserà la maglia rosanero, “un orgoglio” come lui stesso dice in conferenza stampa di presentazione. Voluto fortemente dal presidente Zamparini, il neo portiere del Palermo ha immediatamente chiarito un concetto: la sua condizione fisica.

“Appena ho saputo dell’interesse del Palermo sono stato subito molto contento. In questo momento ho già disputato una partita di Europa League e due di Champions, disputando anche la preparazioni con la mia ex squadra. Sono al 100% pronto per la nuova avventura- dice Tzorvas in conferenza – C’è una differenza tra il campionato greco e quello italiano: il secondo è più qualitativo, ci sono molte più partite da giocare con grande intensità, cosa che non accade in Grecia. Ogni partita qui è difficile”.

Tzorvas però si irrigidisce quando si parla di qualità e caratteristiche tecniche: “E’ una domanda che preferirei non approfondire. E’ mio interesse lavorare tanto per migliorare giorno dopo giorno le mie qualità. Ho parlato con Dimitros Eleftheropoulos che ha militato in passato in Italia e mi ha confermato l’importanza del campionato italiano per un ruolo importante come quello del portiere, aspetto del quale ero comunque informato”.

Tzorvas che potrebbe già essere impiegato titolare nella partita amichevole di questa sera al San Paolo contro il Napoli, pensa già alla prima partita di campionato contro l’Inter: “Ho già affrontato due volte l’Inter. La più recente è stata due anni fa, in amichevole. E poi anni fa col Panathinaikos. Se l’esordio mi preoccupa? No, perchè anche se si affronta un club importante, è comunque il mio lavoro. Prima di una partita importante c’è sempre una grande tensione “salutare”…

La maledizione della porta rosanero non preoccupa il greco: “Non ero a conoscenza di questa “maledizione”, ma tuttavia non sono superstizioso. Ringrazio il presidente Zamparini della possibilità regalatami, considerato che ho sempre desiderato giocare nel campionato italiano”.Infine qualche battuta su Palermo e il Palermo: “Conoscevo la città, avendo letto diversi in libri la storia della vostra città che considero molto simile a quelle della regione del Peloponneso. In organico conosco i miei nuovi compagni solo per nome non avendo mai incontrato nessuno di loro da avversari sui vari campi di gioco”.

Questa sera ore 21,45 amichevole al San Paolo contro il Napoli, gara che sarà trasmessa in pay per view su Sky e Mediaset Premium.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.