Palermo, Baldini: "Se vogliamo la B non possiamo nasconderci" - Live Sicilia

Palermo, Baldini: “Se vogliamo la B non possiamo nasconderci”

"Il Palermo deve andare in B, non serve solo fare un buon campionato, non mi interessa per la mia carriera e non deve interessare neanche a loro"
VERSO LA PAGANESE
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – “I ragazzi si sono allenati bene come al solito. Il mio sfogo non nasce da una sconfitta, ma nasce da una sconfitta morale, in quel momento non mi andava di giustificare la squadra che era contenta di aver raggiunto il pari il Potenza. Questo mi ha portato a dire quello che ho detto”. Così Silvio Baldini, tecnico del Palermo, intervenuto in conferenza stampa in vista del match contro la Paganese, in programma alle 14.30. “Non so se servirà, con la mia coscienza sono a posto, devo metterli nelle condizioni di fare un grande campionato – ha aggiunto Baldini -. Non ci resta che aspettare il campo e vedere quale sarà la risposta”.

I rosanero sono reduci da due pareggio contro formazioni di bassa classifica, ma l’obiettivo per Baldini resta quello del salto di categoria: “In settimana ci siamo confrontati: se vogliamo andare in Serie B non possiamo più nasconderci – ha sottolineato l’allenatore del Palermo -. Arrivare terzi dà vantaggi considerevoli. In spogliatoio a Potenza ho sentito dire che avevamo fatto una bella rimonta, ma io non ci sono stato. Il Palermo deve andare in B, non bisogna semplicemente fare un buon campionato, non mi interessa per la mia carriera e non deve interessare neanche a loro”.

“Musi lunghi? I ragazzi si sono allenati molto bene, io sono molto esigente e loro non sono menefreghisti, sono molto intelligenti – ha spiegato Baldini -. La situazione è simile a quella dell’Italia, se c’è la partecipazione emotiva queste cose non succedono. Silipo? Cerco di andare incontro alle esigenze tecniche dei ragazzi. Il Palermo ha bisogno di tutti, per vincere non si può lasciare per strada nessuno”.

Infine, ancora sulla sfida con la Paganese, Baldini ha concluso: “Se arriviamo decimi giocando come abbiamo giocato a Francavilla sono fiducioso per i playoff, se invece arriviamo secondi giocando come abbiamo fatto a Potenza mi rimane qualche dubbio in più. Dobbiamo vincere le partite per aumentare l’autostima. Facendo così, vincere le partite sarà più facile. Domani sarà una partita calda, non ci accoglieranno con rose e fiori. La Paganese si deve salvare ma a noi questo non deve interessare”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.