Scoma: centro chiuso | Ecco il piano del Comune - Live Sicilia

Scoma: centro chiuso | Ecco il piano del Comune

Intervista al vicesindaco di Palermo
di
13 Commenti Condividi

Francesco Scoma non fa passi indietro sulle chiusure al traffico nel centro storico. Avanti tutta su via Ruggero Settimo. Ma non solo. Si comincia a pensare anche a via Roma, “su sollecitazione di un gruppo di commercianti usciti dalle associazioni di categoria”.

Il vicesindaco di Palermo parla anche del potenziamento dei parcheggi, degli autobus e dei taxi, con l’idea di “una convenzione coi tassisti per un costo fisso della corsa inferiore ai dieci euro“. Insomma, il Comune si muove malgrado le critiche dei commercianti e lavora anche per far calare i livelli di inquinamento: “ci sono stati troppi sforamenti” e, annuncia Scoma, potrebbero essere necessari anche “interventi straordinari“.

Non abbiamo chiuso al traffico l’intera città, ma ci siamo limitati a fare un esperimento che durerà fino al 10 di gennaio che chiude al traffico per 5 ore una strada trafficatissima, che aveva alti livelli di smog. L’esperimento è andato bene e deve andare avanti con tutte le migliorie del caso“, dice Scoma. Migliorie come l’aumento del numero dei vigili e gli spettacoli da strada“.

Poi più parcheggi: “Spostando da parcheggio verticale a spina di pesce riusciremo ad avere in centro più di 400 posti in più“, prevede Scoma. Su via Roma: “Certo non si può chiudere contemporaneamente a via Ruggero Settimo. Ma stiamo ricevendo molte richieste da commercianti consorziati che vogliono mettere in risalto la specificità della loro strada”.

Quanto ai taxi, Scoma dice di aver incontrato un’associazione di tassisti con 250 iscritti: “Hanno offerto al Comune la possibilità di un prezzo fisso della corsa per permettere ai cittadini di raggiungere da qualunque parte della città il centro a meno di dieci euro. Se tre persone si mettono insieme, costa quanto l’autobus”.

Di certo è che gli sforamenti dei limiti di benzene sono non più tollerabili e “quasi giornalieri, soprattutto col bel tempo”. E allora potrebbero arrivare “provvedimenti straordinari dalle “targhe alterne in tutta la città” alla chiusura al traffico di intere zone.

Scoma insiste anche sull’azione posta in essere dai vigili urbani per il “decoro della città“, con i sequestri dei gazebo abusivi (“di quelli controllati l’80 per cento sono abusivi”) alla stretta sugli ambulanti abusivi nel centro della città.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

13 Commenti Condividi

Commenti

    Questa giunta sforna cazzate una dopo l’altra in tema di traffico (e non solo).

    L’inquinamentp ha un livello tale da percepirsi senza bisogno di rilevatori e loro babbiano con la chiusura a strade alterne e coi parcheggi, che com’è noto non tolgono traffico ma lo alimentano.

    Quest’ultima proposta è talmente insulsa e indefinita da risultare incomprensibile e quindi portatrice soltanto di caos.

    E, come al solito, è finalizzata soltanto a risolvere problematiche legate alle esigenze commerciali, e non alla vivibilità della città.

    Lo shopping in centro? Si meglio in centro a Catania però.

    bravissimo,finalmente c’è qualcuno che cerca di fare qualcosa di costruttivo per questa disastrata città;e poi non si può essre in mano di queste pseudo associazioni di commercianti che ogni qualvolta si propone qualcosa che già le le altre metropoli italiane già,da tempo,adottano,in maniera arrogante pongono veti.Palermo è dei cittadini!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Quoto Mario; i commercianti si mettano il cuoruzzo in pace, non sono loro i padroni del centro storico, non possono decidere 150 di loro per tutta la cittadinanza. W il centro chiuso alle auto anche oltre il 10 Gennaio!!!

    Via le macchine dal centro!!!

    Caro Vice Sindaco Che bella Persona che sei tu si che sei per la legge peccato che conosci solo i divieti di sosta e via xxsettembre dove tu e la tua famiglia non tollerate traffico ma avete mai pensato a togliervi dai piedi vivendo in montagna? e poi fatti aggiornare che trattasi di violazione la presensa degli estracomunitari nei semafori anche in presensa dei tutori della legge come sono i tuoi Vigli Urbani che spesso hanno solo due o tre Articoli nel loro Prontuario di Multe perchè non istruisci loro visto che sei il Paladino delle cose giuste a fare le multe alle macchine del Comune stesso che non rispettano il codice o meglio inizia a multare l’Amat perchè non rispetta di mettere in sicurezza le starde con la segnaletica e poi multati anche tu che a pensarci non fai tutto nel rispetto del codice della strada sopratutto quando metti tre macchine in tripla fila per farti vedere che prendi il caffè in via xx settembre sii modesto e fai le cose giuste che nessuno mai potrà dirti nulla ma sopratutto non parlare male dell’Amministrazione di cui ne fai parte e ricordalo a Paparino tuo che forse non sa quando fà i comunicati che tu sei Il vice di Cammarata Sindaco Baci bello cerca di Istruirti meglio e aggiornarti sul Codice della Strada e sopratutto comprati nuovi occhiali che vedano le altre irregolarità e gli estracomunitari non in regola

    bravo francesco, ricorda a queste sottospecie di gattopardi dei commercianti che difendono esclusivamente il loro giardinetto, che palermo forse è l’unica grande città con il centro sommerso dalle auto. ma come fanno a non capire che avrebbero tutto da guadagnare con un centro senza auto e accessibile per esempio solo alle biciclette come fanno nelle città dei paesi civili???? come possono essere così ciechi????? e poi ci pensano alla salute dei nostri bambini che stanno crescendo con i polmoni pieni di smog??? si rendono conto dei problemi che avranno nell’immediato futuro???? che persone insulse…….

    Se il cro Scoma facesse quello che dichiara sarebbe già tanto.

    Aree Pedonali:
    ma è possibile che a Milano sono tanti anni che da Piazza Duomo inizia una zona pedonale fra le più grandi (il centro del centro) e sono tutti contenti e noi per 500mt dobbiamo faticare?
    Sono d’accordo anche per le auto con targhe alterne tutti i giorni. Essendo per lo smog le eccezioni potrebbero essere solo per le auto a gas e per quelle elettriche.

    Traffico:
    è mai possibile che alcune volte in via Libertà sono più le auto che vanno in senso contrario “gli autorizzati” che quelli che vanno per il verso giusto?
    Si devono eliminare tutte le auto blu, tutte i permessi, sostituire i pass per i disabili e darli solo a chi si presenta con un certificato aggiornato e se falso arrestare il medico e il falso invalido.

    Taxi :
    speriamo che accettino e che non facciano come alcuni che poi le tariffe le aumentano o le fanno ad orari che dicono loro.

    Posteggi :
    Più rigore sia per le auto che per i motorini. Questi posteggiano ovunque, sopra i marciapiedi, nei posteggi delle auto, in mezzo alla strada. Arrivano e fermano la moto e chi c’è dietro non se ne curano. Neanche lo guardano.

    Gazebo:
    Parlare con i proprietari dei locali per loro sono tutti in regola. Alcuni addirittura lo fanno perchè sanno che “da quì non passa mai nessuno” oppure “mi dicono di toglierlo e vanno via senza fare nulla”, oppure “tanto la multa la paghiamo perchè è meno di quello che guadagniamo”.

    Se si fa come suggerito sopra “tolleranza z e r o” senza gurdare nessuno in faccia non si va da nessuna parte.
    Saluti

    Si ma comunque non pensate che tutti i cittadini siano per le chiusure, meglio piccole isole, la rete viaria asfittica non consente eccessive chiusure senza creare il caos intorno, è una coperta corta se la tiri da un lato…..

    Ecco, per me questo è regime. Ciccio Scoma avrebbe dovuto fare un referendum attraverso il quale noi palermitani potevamo esprimere l’ apprezzamento o il disprezzo per tale cosa, e invece, ha deciso solo lui, questa non è democrazia.
    Saluti

    Bravo Scoma !!!!!!
    speriamo riesca a portare avanti quanto letto….
    e che facciano questa convenzione con i Taxi –
    signori ! così forse saremo un pò più europei !

    L’amministrazione comunale è schiava di quattro commercianti ottusi che non vogliono chiuso il centro storico. Se avessero un pò di intelligenza, ma credo che essendo del tutto ignoranti in materia, non ne hanno, andrebbero a vedere e constatare nelle città del nord/Italia dove i centri storici sono chiusi da anni. E’ pur vero che le amministrazioni di queste città (Milano, Bologna, Firenze ecc…) hanno costruito palazzi/parcheggio ed enormi aree di parcheggio in periferia(opere pubbliche che a Palermo ancora ci sogniamo) ma, continuando di questo passo, docet tutti i negozi sfitti del centro, il centro storico morirà definitivamente; sottovalutano che stanno nascendo nel tempo i centri commerciali in periferia (Ipercoop ecc..) che attireranno con parcheggi ed opere varie i clienti per gli acquisti ed i commercianti del centro storico rimarranno con un pugno di mosche in mano. Si sbrighino a chiudere il centro da p.zza Croci alla stazione Centrale, altrimenti di questo passo faranno una brutta fine commerciale. Invece, chiudendolo si creerà un grande salotto pedonale, molto vivibile, senza auto e moto,con divieto assoluto di transito per tutti, con il servizio dei mezzi pubblici solo dai parcheggi comunali.

    il centro storico ,si deve chiudere x sempre.,i cittadini si abitueranno,al cambiamento .In tutte le città i centri storici sono chiusi al traffico.

    Mi sono chiesto: è più dannoso lo smog nell’aria o quello sulla frutta e verdura esposta a livello strada dai venditori ambulanti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *