Raffaele, il convitato di pietra - Live Sicilia

Raffaele, il convitato di pietra

I tremori del Pd
di
7 Commenti Condividi

Raffaele Lombardo è il convitato di pietra del Pd. E non saranno le fumoserie verbalizzate in direzioni complicate a sminuire il fatto. La tattica è dilatoria. Ruota intorno a una serie di formule dorotee circa le alleanze, le modalità e le convergenze. Nel chiacchiericcio indeciso, il dato appare inconfutabile. La dirigenza del Pd ha paura di scegliere. Lombardo si è insinuato come un cuneo nelle contraddizioni del maggiore partito di centrosinistra. Creare un rapporto ancora più organico con lui significherebbe alienarsi le simpatie di molta parte delle base che considera il governatore della Sicilia – con qualche ragione – incompatibile con gli orizzionti e la tradizione di quell’area. Abbandonare Raffaele avrebbe il sapore di uno smacco. Non c’è mai stato un governo tecnico. Il Pd ha condiviso un sentiero politico col presidente. Come spiegherebbe al mondo il suo cambiamento di linea?

Così, al momento, si tenta di rimpallare la questione, di ignorarla nelle sue implicazioni regionali e nel riverbero che ha sulla vicenda delle comunali palermitane. Eventualmente, la candidatura di Rita Borsellino sarà impiegata come un contravveleno lombardiano. Purtroppo per il segretario Lupo, il tempo stringe. La solita base rumoreggia. E il numero uno del Pd rischia di fare la figura del Re Travicello in uno stagno di guai.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
7 Commenti Condividi

Commenti

    Arraffaele, noto venditore di fumo, piuttosto che lagnarsi dei fondi europei che saranno gestiti da Roma ( dopo che per l ‘ennesima volta ” ficiru mala fiura “),prendesse esmpio dalle regioni serie tipo il Trentino Alto Adige, dove l’ autonomia è stato un vero vantaggio per TUTTI i cittadini, e non solo per amici, parenti , servi e lacchè vari dei potentati di turno come in Sicilia…
    Altro che accordi ed inciuci, class- action domani per mandarlo a….. cavalcare nel suo ameno paesello, se almeno lì ancora gradiscono la sua presenza!
    Saluti speranzosi che si levi dai piedi….

    Lupo il nulla cosmico!!!!!!

    Mi sa che lei ha visto Report. Saluti…

    a lombardo l’autonomia serve solo per creare clientelismo vedi tutte le consulenze esterne che non si capisce bene a cosa servano, e metto pure nel calderone i 12 assessori tecnici che costano un accidenti ma che fino adessso non sono serviti a nulla del resto il governo lombardo e il nulla cosmico.

    Lombardo è forse il peggiore presidente della Regione che ci sia mai stato. E sì che di schifezze ne avevamo viste assai…

    si in effetti in un ipotetica graduatoria dei peggiri, è il primo.

    solo spot e niente arrosto
    magari i fondi venissero gestiti da roma quando meno non ci sarebbe il disnpegno delle risorse u.e a causa dell’incapacita di ottimizzare le risorse e gestirle al meglio con burocrati all’altezza della situazione.
    all’agricoltura fanno a gara per non spendere le risorse, con cavilli, ipotetiche paletti, e schifezze indicibili.
    eppure sembrava uno armato di buona volontà,ma niente è un fallimento totale, vero è che tanti fanno autogool continui, sembrano tutti che fanno a gara per fare rimpiangere il suo predecessore.
    ormai non si trova neanche a pagarlo uno che sostiene ancora questo governo.

    Tattica dilatoria,formule dorotee, per prendere tempo e poi sullo sfascio nazionale ormai imminente fare delle scelte dettate dall’emergenza e dalla ineluttabilità delle scadenze.Il progetto serio,i contenuti per un vero rilancio rinviati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.