Scarti di pesce lasciati in strada |Maas, disservizi nella raccolta - Live Sicilia

Scarti di pesce lasciati in strada |Maas, disservizi nella raccolta

Alle 14 gli scarti sono stati raccolti, ma il problema rimane.

mercato agroalimentari di sicilia
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – Pesce da buttare abbandonato nella corsia all’interno del Maas. Il cattivo odore è solo una delle conseguenze della mancata raccolta di stamani degli scarti alimentari di categoria all’interno dei Mercati agroalimentari di Sicilia. Causa del mancato ritiro – avvenuto poi intorno alle 14 – sarebbe dovuto ad alcune incomprensioni tra la ditta che svolge il servizio e alcuni operatori. Pare infatti che la società specializzata nello smaltimento degli scarti alimentari – che non possono essere gettati in discarica – abbia cambiato giorno di ritiro, con la conseguenza che stamattina nessuno ha raccolto l’invenduto di venerdì.

Una situazione che anticipa quanto potrebbe capitare da qui a fine mese: a maggio infatti scadrà la convenzione tra gli operatori e le ditte che smaltiscono gli scarti che, secondo quanto affermato dai vertici del Maas, avrebbero operato dei rialzi notevoli sul canone per ogni azienda, che sarebbe passato da 200 eruo a 500 euro circa. Un salasso per gli operatori che, sebbene non obbligati, devono poter smaltire l’invenduto secondo le prescrizioni di legge, o dichiarare di non produrre scarti (opzione quasi impossibile in un mercato agroalimentare).

Un aumento spropositato che i vertici del Maas starebbero tentando di calmierare e, in generale, starebbero tentando di affrontare la problematica dello smaltimento degli scarti. Di questo si è parlato stamattina nel corso di una riunione con i vertici dell’Asp proprio per affrontare la questione dei contratti in scadenza. La settimana prossima ci sarà un nuovo incontro con altri operatori. “Stiamo cercando di trattare – afferma il presidente del Maas, Emanuele Zappia – per trovare una soluzione che non danneggi gli operatori”.

 

 

 

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.