Sciopero del trasporto aereo, giornata nera per chi viaggia - Live Sicilia

Sciopero del trasporto aereo, giornata nera per chi viaggia

Ita Airways ha già comunicato di aver cancellato oltre cento voli
ITALIA
di
0 Commenti Condividi

Giornata da dimenticare o quasi per chi vorrà viaggiare in aereo. La giornata di oggi, 17 luglio, infatti si fermano i lavoratori delle compagnie low cost e il personale dell’Enav, l’Ente che si occupa di sorvegliare i cieli. Proteste previste dalle 14 alle 18, una fascia di tempo ristretta (erano previste 24 ore, ndr) dopo l’intervento della Commissione di Garanzia. 

EasyJet, Ryanair, Malta Air, Volotea e Crewlink sono le compagnie in sciopero. Ma non sono solo i voli low cost che rischiano la cancellazione.

La mobilitazione di FILT-CGIL, FIT-CISL, Uiltrasporti, UGL-TA e UNICA per il personale Enav ha già avuto come conseguenza 122 voli Ita Airways che non verranno operati. A quanto si legge sul sito della compagnia, il 50% dei passeggeri in partenza oggi 17 luglio riuscirà a raggiungere la destinazione con un volo diverso. Informazioni ai numeri 800 93 60 90 e 06 8596 0020. Previsto un rimborso del biglietto da chiedere fino al 24 luglio mentre, in caso di cambio prenotazione, non si pagherà alcuna penale. Ryanair fa sapere di aver comunicato ai propri clienti la cancellazione dei voli via email o sms.

Le proteste sono destinate a creare caos negli aeroporti, con molti passeggeri che rimarranno a terra: secondo il ministro del Turismo Garavaglia saranno 600 circa gli aerei che non decolleranno dalle piste. E c’è da tenere conto anche dello sciopero locale che riguarda sempre la stessa fascia oraria, dalle 14 alle 18.

Ricordiamo ai passeggeri che esiste un regolamento europeo che regola proprio la politica di cancellazioni e ritardi. Secondo la normativa europea, in caso di cancellazione del volo i passeggeri hanno diritto a un rimborso entro sette giorni del prezzo pieno del biglietto oppure all’imbarco su un volo alternativo verso la destinazione finale. È prevista anche una compensazione pecuniaria, ossia un indennizzo, ma con alcune eccezioni.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *