Serata Vasco a Palermo | Musica, cosa c'è in Sicilia - Live Sicilia

Serata Vasco a Palermo | Musica, cosa c’è in Sicilia

GLI APPUNTAMENTI
di
0 Commenti Condividi

Gli appuntamenti musicali in Sicilia

 

PALERMO

Oggi alle 21.00 “Le violon noir” con Guido Rimonda (violino solista e direttore) e la Camerata Ducale al Teatro Politeama Garibaldi per la nuova stagione degli Amici della Musica. Saranno eseguite musiche di Tartini, Gluck, Paganini, Ravel, Wieniawski, Williams. Concerto il collaborazione con Cidim. Info e biglietti: Amici della Musica (tel. 091 6373743), Libreria Modusvivendi (tel. 091 323493), Box Office – La Feltrinelli, via Cavour 133 (tel. 091 335566), Box Office – via Morello 51 (tel. 091 341960). Per le info sulla nuova stagione: www.amicidellamusicapalermo.net

Oggi alle 21.00 Les Mirablés Duo al Merlino (via Trapani, 3D). La formazione, composta da Irene Falci (voce e fisarmonica) e Michele Orlando (chitarra acustica) ripropone vari generi, primo fra tutti quello italiano d’autore (Murolo, De Andrè, Pilar, Mannarino, Capossela, ed altri), per spaziare poi nei ritmi di walzer francesi di Tiersen (autore della colonna sonora del film “Il favoloso mondo di Amelie”) ed approdare infine a brani della tradizione romana (nei testi con Lina Wertmuller e Domenico Modugno e nella musica con Nino Rota) e in quella siciliana (R.Balistreri). Ingresso libero. Tavoli su prenotazione: 091 582976.

Mercoledì 24 gennaio alle 19.30 “Concerto per pianoforte” con Diego Spitaleri al Circolo Artistico Città di Palermo (via Marinai Alliata, 5). Saranno eseguite le composizione tratte dal suo ultimo album “Pianofor(T)ever, pubblicato nel maggio 2017. Il programma del concerto sarà arricchito da arrangiamenti originali di noti brani della tradizione jazzistica americana. Info: 091 9802080.

Mercoledì 24 gennaio alle 20.30 Treephase band live al Bar Lume (via Cantavespri, 9). La band, formata da Paul Di Maria (voce e chitarra), Werther Bottino (chitarra e cori), Christian Bottino (basso e cori) e Antonio Amato (batteria) propone un vastissimo repertorio che spazia nel tempo e tra diversi generi, colmo di brani che hanno fatto la storia nel panorama musicale mondiale. Dalle 20.30 possibilità di apericena. Ingresso libero. Info: 346 7321297.

Mercoledì 24 gennaio alle 21.00 Roberto Gervasi Trio in “My Jazzy Accordion” al Pinturicchio (via Vincenzo Di Marco, 6). Il trio, formato da Roberto Gervasi alla fisarmonica, Gabriele Lomonte alla chitarra, Davide Inguaggiato al contrabbasso, propone un repertorio tratto dalla tradizione jazz mainstream. Ingresso libero. Info e prenotazioni: 091 6254457.

Mercoledì 24 gennaio alle 21.30 “Timpulata Jam” al Vintage Club (via Piccola del Teatro Santa Cecilia). Ogni mercoledì, spazio dedicato ai musicisti con una jam session della durata di due ore circa, sul nuovo palco realizzato dai gestori Gaetano Santoro e Chiara Filizzola. Ingresso libero. Info: 392 6578309, 320 2838328.

Mercoledì 24 gennaio alle 22.00 Sara Romano in concerto al Merlino (via Trapani, 3D). La cantautrice (voce e chitarra) sarà accompagnata da Marco Corrao alla chitarra. Ingresso libero. Tavoli su prenotazione: 091 582976.

Mercoledì 24 gennaio alle 22.00 Mimmo La Mantia fusion quintet live da Bolazzi (piazzetta Bagnasco). Apprezzato docente e chitarrista jazz, collaboratore nel 1983 di Rosa Balistreri, La Mantia torna sul palco con una nuova formazione fusion. Ingresso libero.

Mercoledì 24 gennaio alle 22.00 ARV Trio live al Lato B (via Mariano Stabile, 122) per la rassegna “Palermo in Jazz”. Il trio, formato da Giuseppe Asero al sax, Valerio Rizzo al pianoforte, Paolo Vicari alla batteria propone un repertorio di composizioni originali oltre agli standard della tradizione jazzistica. Ingresso libero.

Giovedì 25 gennaio alle 21.30 “Notte Vasco” al Mercato San Lorenzo (via San Lorenzo, 288) con la Tutta Colpa D’Alfredo band. La band, composta da Ivano Blasco (voce), Giuseppe Di Blasi (chitarra), Teddy Schifano (batteria), Giuseppe Diliberto (basso), Giorgio Nucifora (seconda chitarra), Fulvio Signorino (tastiere e cori) percorrerà un viaggio musicale che attraversa l’intera produzione del rocker italiano, dalle origini ai giorni nostri. Ingresso libero.

Venerdì 26 e sabato 27 gennaio alle 20.30 serata folk a Cinematocasa (via Maqueda, 124) con il musicista palermitano Francesco Paolo Bruno. Due serate dedicate al folk europeo e americano. A soli ventun’anni Francesco Paolo Bruno ha partecipato come solista al talent show “The Voice of Italy” con la sua interpretazione di “I got a woman” di Ray Charles, entrando a far parte del team di Piero Pelù. Con il suo gruppo, i 12BBR ha introdotto il concerto a Jack Broadbent, bluesman di fama mondiale, vincendo il contest nazionale “Wanted Primo Maggio” e classificandosi tra i finalisti dell’Arezzo Wave. È uscito il primo EP dei 12BBR “12 Bars Blues Revolution” e nel 2017 ha suonato sul palco del Light Stage, all’interno del “Sziget Festival” di Budapest. La proposta prevede la cena e lo spettacolo al costo di € 15.00 per i soci, € 10.00 l’ingresso dopo cena. Info e prenotazioni: 333 2012439.

Venerdì 26 gennaio alle 21.00 (replica sabato 27 gennaio alle 17.30) musiche di Mendelssohn e Beethoven al Teatro Politeama Garibaldi per la nuova stagione di concerti. Violino solista: Pavel Berman, dirige l’Orchestra Sinfonica Siciliana il maestro Daniel Oren. Saranno eseguite: Concerto in mi min. Op. 64 per violino e orchestra di Mendelssohn e la Sinfonia n. 7 in la magg. Op. 92 di Beethoven. Biglietti su Viva Ticket, su www.orchestrasinfonicasiciliana.it e al botteghino del Politeama Garibaldi. Info: 091 6072532/533.

Venerdì 26 gennaio alle 21.00 Benedetto Basile in concerto con il “Flute XXI project” alla Bottega delle Percussioni (cortile del Fosso, 7). Un percorso musicale formato da brani inediti e rielaborazioni personali di brani di autori di matrice eurocolta e jazz. Un concerto nel quale le possibilità sonore, timbriche e ritmiche degli strumenti utilizzati sono pienamente valorizzate attraverso l’utilizzo percussivo delle chiavi, l’uso contemporaneo di voce e suono e delle altre tecniche esecutive contemporanee, con l’ausilio dell’elettronica e di una loop station. Ingresso non tesserati € 5.00, tesserati € 3.00. Info e prenotazioni: 388 0558294.

Venerdì 26 gennaio alle 21.30 Guna Band in concerto al Blue Brass del Ridotto dello Spasimo. In trent’anni anni di attività sul territorio nazionale, Guna Band ha coinvolto buona parte dei musicisti più rappresentativi dell’isola: Diego Spitaleri (pianoforte), Riccardo Lo Bue (basso), Paolo Mappa (batterie e timbales), Giuseppe Bellanca (voce), Orazio Maugeri (sax), Stefano D’Anna (sax), Elvio Ghigliordini (flauto traverso), Gianni Gebbia (sax), Marvi La Spina (piano & arrangiamenti), Salvatore Pizzurro (trombone), Vito Giordano (tromba & flugelhorn), Domenico Riina (tromba), Nico Riina (tromba), Aldo Nicolicchia (flauto traverso), Filippo Rizzo (basso), Mauro Schiavone (pianoforte), Paul Rodberg (trombone), Carlos Del Pino (basso), Giuseppe Urso (batteria), Antonello Messina (pianoforte & key), Salvatore Bonafede (pianoforte), Riccardo Randisi (pianoforte), Totò Pizzo (trombone), Ninni Pedone (sax), Marcello Szccoll (vibrafono), Santi D’angelo ( chitarre), Rosario Gaiardo (batteria). La linea musicale della Guna Band, aperta e sensibile al pop, al jazz e alla fusion si sintetizza nel sound latino. L’evento è in collaborazione con Papìn. Info e biglietti: 331 2212796 e su Tick’s Web.

Venerdì 26 gennaio alle 21.30 Davide Rizzuto Trio Manouche al Vinodivino Enoteca Letteraria (piazza Sant’Oliva, 35-36). Con lui: Gabriele Lo Monte alla chitarra e Davide Inguaggiato al contrabbasso. Ingresso libero. Info e prenotazioni: 091 6121423, 320 9452998.

Venerdì 26 gennaio alle 21.30 Riccardo Simoncelli in concerto al Mercato San Lorenzo (via San Lorenzo, 288). Il cantante e musicista palermitano si esibirà in un repertorio ampio e variegato che abbraccia i più grandi successi pop e rock nazionali e internazionali dagli anni ‘80 ai giorni nostri, da Bob Dylan ai Rolling Stones passando per David Bowie e gli U2. E poi brani inediti del cantautore che si innestano tra alcune delle hit più gettonate degli ultimi trent’anni del pop rock. Ingresso libero.

Venerdì 26 gennaio alle 22.00 Umberto Porcaro quartet live al Vintage Club (via Piccola del Teatro Santa Cecilia). Sul palco il chitarrista Umberto Porcaro, Emanuele Rinella alla batteria, Davide Femminino al basso, Antonio Furceri al piano. A seguire dance party con musica anni ‘90. Ingresso con drink card al costo di € 5.00. Dalle 20.30 possibilità di aperitivo al tagliere al costo di € 10.00. Info e prenotazioni: 392 6578309, 320 2838328.

Venerdì 26 gennaio alle 22.00 “Light Circles” al Malox (piazzetta della canna, 8-9). Performance audiovisiva composta da Alessandra Bollino in arte Oria (composizione di musica elettronica, voce e testi) e Alessandro Giannotta in arte Ale Gianni (video editing, installazioni video, visual jokey). Il progetto nasce nell’estate del 2017 a Palermo, dall’unione dei suoni di Oria e dalle immagini di Ale Gianni, tramite vari incontri di sperimentazione audiovisiva nel sottosuolo palermitano. Immagini astratte e luminose 2D e 3D emergono in uno scenario psichedelico caratterizzato da kaleodoscopi, tunnel, spirali, mandala, frattali e forme geometriche, che si fondono a suoni underground di diversi generi musicali, spaziando dalla new wave, ambient, techno, musica sperimentale, in chiave inedita. Ingresso libero.

Venerdì 26 gennaio alle 22.30 Dente e Guido Catalano a I Candelai (via dei Candelai, 65) per il tour nazionale “Contemporaneamente insieme”. Rime semiacustiche, metafore in quattro quarti danzano, dando vita a uno spettacolo inedito e originale con la regia di Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale. Guido Catalano è un talento letterario, scrive per Il Corriere della Sera Torino e collabora con Smemoranda. La sua scrittura è ciò che più si avvicina al mondo della musica. Dente è un nome di punta della musica italiana, un cantautore dal linguaggio raffinato, dotato di grande originalità e di un indiscutibile talento. La sua musica è ciò che più si avvicina al mondo della poesia. Biglietti su Tick’s Web, da Bolazzi e I Candelai.

Venerdì 26 gennaio alle 22.30 Yes/se:f alla Fabbrica 102 (via Monteleone, 32-36). Il duo synth-pop palermitano pubblica il primo lavoro discografico per DanceTool Records il 5 giugno 2017. Prodotto da Salvo Cascio e Fabrizio Fortunato, il 27 novembre esce il singolo “Mine Vaganti” e il video l’1 dicembre in anteprima esclusiva su Rolling Stone Italia. Fulcro della musica di Yes/se:f sono gli eclettici ritmi electro-pop, i suoni di sintetizzatori analogici e le accattivanti melodie.  Un sound densissimo e compatto, che si concede vaghe contaminazioni acustiche (e anche qualcuna di chitarra elettrica, sul finale) ma che si mantiene sempre pulsante e post-industriale, con sparute sonorità su frequenze molto alte che stemperano liriche e interpretazioni vocali sempre fortemente nostalgiche. Ingresso libero.

Sabato 27 gennaio alle 20.30 (replica alle 22.15) Sal Pizzurro e l’Orchestra Jazz Siciliana in concerto al Teatro Santa Cecilia per la nuova stagione “Brass in Jazz” della Fondazione The Brass Group. Un tuffo a cavallo tra le due guerre, da “Buonasera signorina” a”Teresa non sparare”, da “Mambo italiano” a “Spaghetti a Detroit”. Direzione e arrangiamenti a cura Ninni Pedone. Abbonamenti a 9 concerti più 11 film della rassegna “Jazz on movie & altro” su Tick’s Web. Info e biglietti: 331 2212796 e su Tick’s Web.

Sabato 27 gennaio alle 21.00 Fabio Macagnino band al Teatro alla Guilla (via Sant’Agata alla Guilla, 18). Il cantautore, percussionista e attore attivo da più di vent’anni sulla scena musicale calabrese, suonerà il suo secondo album “Candalìa”. Un calmo viaggio dentro sè stessi per lasciare venire a galla sogni impolverati e desideri rinnegati, per inseguire una musica sconosciuta ma familiare. Tra gli ospiti che hanno suonato nel disco: Agostino Marangolo alla batteria, Ernesto Vitolo all’organo hammond (entrambi storici collaboratori di Pino Daniele) e Lino Cannavaciuolo, violinista partenopeo autore di innumerevoli colonne sonore per il cinema e la tv. Sul palco: Fabio Macagnino (voce e chitarra), Rocco Navella (chitarra), Domenico Catalano (basso).  Special guest: Alessandro Presti alla tromba. Info e prenotazioni: teatroallaguilla@gmail.com, 333 6059116.

Sabato 27 gennaio alle 21.15 concerto di musica etnica – arcaica “RAM”, con gli ArchiEnsemble e Mario Crispi nella chiesa di San Giovanni dei Napoletani (Piazza Marina). Il progetto R.A.M. nasce a Palermo nel 2011 come tappa miliare della ricerca compositiva ed esecutiva di Mario Crispi, tra le sonorità del mondo, frutto di strumenti a fiato arcaici o di nuove tecnologie, sia sonorità prodotte dai musicisti di cui si è sempre circondato: nel passato gli Agricantus e adesso Enzo Rao, Maurizio Curcio, Giovanni Lo Cascio, che formano “Arenaria”, nella sua attuale e nuova formazione base. In questo progetto si aggiungono, per la prima volta in assoluto, gli ArchiEnsemble, raffinata ed affiatata orchestra d’archi di Palermo, formata dai primi strumentisti delle due orchestre stabili della città: l’Orchestra Sinfonica Siciliana e l’Orchestra del Teatro Massimo, che hanno avviato la collaborazione con Mario Crispi a partire dal suo ultimo album solista “Arenaria”.  Ingresso libero.

Sabato 27 gennaio alle 21.30 Ellis Cloud in concerto al Garibaldi Books & Records (piazza Cattolica, 1). Ellis Cloud è un cantautore italiano, il cui disco d’esordio Born in The 20’s, nato da una collaborazione col produttore Gabriele Plescia, è uscito lo scorso 17 ottobre. L’album nasce dai due anni di permanenza a New York ed è una raccolta di brevi e scanzonate storie ambientate nel 2040 i cui protagonisti sono dei ventenni alle prese con tecnologie inimmaginabili ma con le stesse fratture sociali di oggi. Il primo singolo/videoclip estratto è “Walk on Water”, con la regia di Francesco Lonatro e di Ellis Cloud, seguito dal videoclip di “Tangled Wires”, uscito il 6 dicembre 2017. La musica di Ellis Cloud è un miscuglio di elettronica, punk, indie-pop. Sarà accompagnato sul palco da Federico Termini alle parti elettroniche e al piano. Ingresso libero.

Sabato 27 gennaio alle 21.30 “Festa a Bballu” con i (P)artigiani Culturali al Circolo Arci Tavola Tonda (Cantieri Culturali alla Zisa – Padiglione 18A). Le feste a bballu nella tradizione contadina salutavano la fine di un ciclo di lavoro. Erano l’occasione per dimenticare tutta la stanchezza e per prepararsi ad una nuova stagione. Da circa dieci anni vengono riproposte da Arci Tavola Tonda come una gioiosa festa, con un grande ensemble sul palco che eseguirà brani della tradizione popolare europea. Sul palco si intrecceranno i ritmi dei tamburelli e delle percussioni alle melodie della fisarmonica e dell’organetto fino alle dolci note del flauto traverso, del liuto arabo e della chitarra. Violino e mandolino inviteranno a battere i piedi. Si seguirà un percorso che va dalle tarantelle del Sud Italia alle bourrée francofone, dalle danze in cerchio balcaniche e bretoni (con passi semplici che verranno mostrati al pubblico per permettere a tutti di partecipare) ai “lenti” come la mazurka e il valzer, dalla scatenata pizzica al divertente scottish, dalla tammurriata fino alla “sudatissima” contradanza finale. Ingresso riservato ai soci Arci. Costo d’ingresso € 5.00

Sabato 27 gennaio alle 22.00 The Hound Dogs in “Chicago Blues” da Forme D’Arte Isola di Cibo e Cultura (via Giuseppe Patania, 34). Il gruppo è formato da Carlo Pipitone (chitarra e voce), Giuseppe Lanza (armonica e voce), Francesco D’Alleo (basso), Michele Virga (batteria). Dalle 20.30 possibilità di cena a buffet su prenotazione. Info: 347 5535046.

Sabato 27 gennaio alle 22.00 I Firrio live al Vintage Club (via Piccola del Teatro Santa Cecilia). Il gruppo, formato da Antonino Di Marco (voce, seconda chitarra, percussioni), Roberto Molinelli (basso vocale, sax, beat box), Simone Campione (chitarra), Placido Amato (basso elettrico), Ferdinando Piccoli (batteria, percussioni) propone un repertorio funk, soul, dance e R&B. Ingresso libero. Posto a sedere con drink card al costo di € 5.00. Dalle 20.30 possibilità di apericena al costo di € 10.00. Info e prenotazioni: 392 6578309, 320 2838328.

Sabato 27 gennaio alle 22.00 Tre Terzi live da Bolazzi (piazzetta Bagnasco). La band si esibirà con un classico repertorio di sole cover, che spazia dal rhythm and blues al rock anni ’70, con influenze fusion e un ampio spazio all’improvvisazione. Ingresso libero.

Sabato 27 gennaio alle 22.00 Veronica Granata Trio live da Vinoverso (via Domenico Scinà, 190). Info e prenotazioni: 328 5587619. Il gruppo, che vede Giorgio Di Maio al piano e Pietro Scaffidi alla batteria propone un repertorio di brani pop, blues, soul e jazz internazionali. Ingresso libero.

Sabato 27 gennaio alle 22.00 Avanscoperta Russa al Caffè Internazionale (via San Basilio, 37). Si chiama “La mia città ora brucia” ed è uscito il 15 dicembre. Questo il titolo del loro nuovo lavoro discografico, prodotto da Lumaca Dischi. Il trio formato da Marco Petrigno (voce e chitarra), Fabio Rizzo (chitarra), già Waines e produttore storico della scena indipendente italiana con Pan del Diavolo, Dimartino, Carnesi, Alessio Bondì e Giusto Correnti (batteria), al lavoro con Dimartino e già in tour con Le Luci della Centrale Elettrica. C’è anche tanta Sicilia nella loro musica, nei testi delle loro canzoni. C’è la loro Palermo nella title track “La mia città ora brucia”, un brano che racconta un sobborgo dove tutto accade dalla mattina alla notte più profonda, con un fumo che sale dalle viscere più profonde della città dove qualcosa brucia. Avanscoperta Russa nasce nel 2013 da un’idea di Giusto Correnti e Marco Petrigno che insieme decidono di mettere su un progetto rock gospel blues d’autore. Da subito riscuotono un discreto successo che li porta a suonare in molti club della scena palermitana e non solo. Nel 2014, il duo si trasforma in trio, con l’ingresso di Fabio Rizzo. La band crea una miscela musicale esplosiva, che spazia dal classic blues, a quello più sperimentale, con brani inediti. Ingresso libero.

Domenica 28 gennaio alle 19.00 Black’s Way live al Casetta Bianca (Strada Statale 113, 7 – Casteldaccia). La band propone un repertorio jazz, soul, r&b, pop-funky. Ingresso libero. Info: 091 954777.

Domenica 28 gennaio alle 22.00 Treephase band al Decanter (via Quintino Sella, 66). Info e prenotazioni: 327 3322893. La band propone un vastissimo repertorio che spazia nel tempo e tra diversi generi, colmo di brani che hanno fatto la storia nel panorama musicale mondiale. Dalle 20.30 possibilità di apericena. Ingresso libero. Info: 346 7321297

AGRIGENTO

Venerdì 26 gennaio alle 23.00 We Man live al Murphy’s (piazza Inveges, 4 – Sciacca). La band, formata da Paola Russo (voce), Danilo Spinoso (batteria), Melko Van Kaster (violino), Egidio La Rocca (chitarra e voce) propone un repertorio di brani italiani e internazionali, dal pop alla musica irlandese, in chiave riarrangiata. Ingresso libero

TRAPANI

Venerdì 26 gennaio alle 22.30 Jazz Night con il Valerio Rizzo Trio al Casa 69 (via Sebastiano Cammareri Scurti – Marsala). Serata dedicata alla musica jazz in compagnia di: Valerio Rizzo al piano, Giuseppe Pipitone al contrabbasso, Fabrizio Parrinello alla batteria. A seguire una piccola jam session.

Sabato 27 gennaio alle 22.30 E.P. Moretti live al Blanco 69 (via Lungomare Boeo, 3 – Marsala). Voce dei Santaclara, attore di teatro e cantante, ha pubblicato il 25 gennaio 2017 il suo primo singolo “Stringimi”. Alla serata segue un dj set. Ingresso libero.

ENNA

Giovedì 25 gennaio alle 21.30 Alkasetzer live al Fermento – Craft Beer (via Unità d’Italia, 39/bis – Enna). Gli Alkasetzer sono un trio che da dodici anni si esibisce nei locali di Sicilia e Calabria con più di 800 concerti in attivo. Il gruppo trae ispirazione dai grandi nomi che hanno fatto la storia del rockabilly degli anni ‘50: Elvis Presley, Billy Haley ma, soprattutto, dalla forza dirompente dalla band che negli anni ‘80 ha influenzato fortemente il mondo della musica e della moda: gli Stray Cats. Spettacolo trascinante, coinvolgente mai scontato, se richiesto anche elegante e raffinato con le sonorità tipiche dello swing anni ‘40 e ‘50 (Carosone, Arigliano, Sinatra) preferendo i pezzi della tradizione italiana di quegli anni, insieme ai classici della musica americana del dopoguerra. Il gruppo è formato da Alberto Spina (voce e chitarra), Franco Siracusa (contrabbasso e cori), Mirco Giannone (batteria e cori). Ingresso libero. Info: 328 5580139

Venerdì 26 gennaio alle 22.30 La Bestia Carenne live al Sorseggio (Viale Guglielmo Marconi, 6 – Enna). Il gruppo è attivo dall’ottobre 2011, con l’uscita dell’ep autoprodotto dal titolo “Ponte”. Vanta più di 150 concerti. Oltre ad aver condiviso il palco con Edda, Brunori Sas, Iosonouncane, Marta Sui Tubi, Bud Spencer Blues Explosion, Francesco Di Bella, Folkabbestia, Nick Mulvey, Maximilian Hecker, annovera tra le date di maggior successo: il set di apertura ai Modena City Ramblers per il Meeting del Mare 2012 a Marina di Camerota, quello ai 24 Grana per il Riot Music Festival nel luglio 2012 ad Ostuni e la vittoria, dopo soli sette mesi di intensa attività live, del premio per il miglior arrangiamento a Botteghe d’Autore 2012 consegnato da Enrico Deregibus del Club Tenco e la partecipazione al Folk Festival di Roma a Villa Ada con Eugenio Finardi, Leo Pari, Roberto Angelini, John De Leo, Colapesce e altri. Ingresso libero. Info: 327 2850850.

CALTANISSETTA

Giovedì 25 gennaio alle 21.00 Giuditta live al Beershop (via Cittadella – Caltanissetta). La giovane cantautrice palermitana si esibirà sul palco con Ciccio Leo (piano, keyboard e synth bass) e Federico Gucciardo (batteria) in brani dal suo album “Oltre”, pubblicato nel 2016. Ingresso libero. Info: 371 1550066.

Venerdì 26 gennaio alle 21.30 Speed of Sound, band tributo ai Coldplay live al Route 66 Sicily (via F. Paladini, 232 – Caltanissetta). Speed of Sound, Coldplay tribute band è un progetto nato nel 2012 a Catania, con l’obiettivo di rilanciare lo stile alternative/rock britannico, riproponendo fedelmente tutti i migliori successi di una band fra le più importanti negli ultimi 15 anni. Ingresso libero. Info:  392 029 2544

MESSINA

Oggi alle 22.30 Mustang n.5 live al Retronouveau (via Croce Rossa, 33 – Messina). I Mustang n.5 nascono nel 2011 dall’idea e dalla voglia di fare musica di Giuseppe Basile, in arte “Puccio”. L’incontro con Fabio Di Giuseppe (chitarra solista), Marco Occhipinti (chitarra), Massimiliano Mantineo (basso) e Diego Manualdi (batteria) fa sì che gli arrangiamenti prendano vita, dando inizio ad un progetto rock con uno stile unico e suoni freschi e coinvolgenti. Ingresso libero.

Sabato 27 gennaio alle 22.30 “Burlesque Show” con Antonio Sorgentone trio al Retronouveau (via Croce Rossa, 33 – Messina). Cantante e pianista, con un repertorio che varia dal 50’s R’n’R al boogie woogie, spaziando tra brani originali e classici swing di grandi artisti del passato, Antonio Sorgentone si esibirà accompagnato dalla performer Ella Bottom Rouge. Ingresso € 8.00 (compreso drink).

CATANIA

Mercoledì 24 gennaio alle 21.00 Colapesce in concerto al Cine teatro Odeon (via Filippo Corridoni, 19 – Catania) per il suo “Infedele Tour”. Prodotto dallo stesso Colapesce insieme a Jacopo Incani, meglio noto come IOSONOUNCANE, e Mario Conte, “Infedele” rappresenta una vera e propria dichiarazione d’amore nei confronti della musica. Un disco che vuole essere accessibile e complesso al tempo stesso, pop e sperimentale, moderno e antico, mediterraneo e cittadino, romantico e provocatore. Un frullatore in cui la canzone d’autore italiana si mischia con il fado portoghese, l’elettronica da club, il tropicalismo brasiliano, il free jazz, le colonne sonore di Umiliani e le ballate. “Infedele” verrà presentato con una serie di date speciali che vedrà Colapesce accompagnato da una band rinnovata e che calcherà alcuni dei più prestigiosi palchi italiani. Prevendite su Box Office Sicilia. Info: 095 7225340.

Giovedì 25 gennaio alle 21.00 Fanfara Station in concerto al Centro Culture Contemporanee Zo (piazzale Rocco Chinnici, 6 – Catania) per la rassegna di world music “Raizes”. Fanfara Station è un progetto in trio con looping dal vivo che fonde la forza di un’orchestra di fiati, l’elettronica e i ritmi e i canti del Maghreb. Fanfara Station celebra l’epopea dei popoli migranti del Mediterraneo, delle culture musicali della diaspora africana e dei flussi che da sempre uniscono il medio oriente al Maghreb. Il gruppo è formato da Marzouk Mejri (voce, percussioni, fiati tunisini, loops station), Charles Ferris (tromba, trombone e loops station), Ghiaccioli e Branzini (elettronica e programmino). Info: 349 5149330.

Venerdì 26 gennaio dalle 22.30 “Space Friday” al MA (via Vela, 6/8 – Catania). Alle 23.00 live della Bubas band in teatro, alle 00.30 dj set di Fernando Gioeni, Frea Gerbò, Marco Zappalà nella boiler room, alle 22.30 dj set di Antonio Oliva e Fabrizio Serio in birreria, alle 00.30 “Speak Easy +1 Club” dj set di Ugo Macaluso e

Ciccio Cacciola. Ingresso € 2.00, dopo le 23.30 € 10.00. Info: 095 341153.

Sabato 27 gennaio alle 22.00 Dente e Guido Catalano in “Contemporaneamente insieme” al MA (via Vela, 6/8 – Catania). Rime semiacustiche, metafore in quattro quarti danzano, dando vita a uno spettacolo inedito e originale con la regia di Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale. Guido Catalano è un talento letterario, scrive per Il Corriere della Sera Torino e collabora con Smemoranda. La sua scrittura è ciò che più si avvicina al mondo della musica. Dente è un nome di punta della musica italiana, un cantautore dal linguaggio raffinato, dotato di grande originalità e di un indiscutibile talento. La sua musica è ciò che più si avvicina al mondo della poesia. Biglietti su Boxol.it. Info: 095 341153

Sabato 27 gennaio alle 22.00 CGS Canzoniere Grecanico Salentino in concerto al Centro Culture Contemporanee Zo (piazzale Rocco Chinnici, 6 – Catania) per la rassegna di world music “Raizes”. Fondato nel 1975, il Canzoniere Grecanico Salentino è il più importante gruppo di musica popolare italiano, il primo ad essersi formato in Puglia. Il gruppo reinterpreta in chiave moderna le tradizioni della celebre pizzica tarantata. La formazione vede: Mauro Durante (voce, percussioni, violino), Alessia Tondo (voce), Silvia Perrone (danza), Giulio Bianco (zampogna, armonica, flauti e fiati popolari, basso), Massimiliano Morabito (organetto), Emanuele Licci (voce, chitarra, bouzouki), Giancarlo Paglialunga (voce, tamburieddhu). Info: 349 5149330.

RAGUSA

Sabato 27 gennaio alle 19.00 Dr. Dado e Red Rada live al Mug Coffee Shop (via Cechov, 10 – Comiso). Entrambi musicisti e dj, i due presentano una serata basata in parte sull’evoluzione della musica elettronica negli ultimi 40 anni. Partendo dal funky anni ’70 passando attraverso la musica elettronica degli anni ’80 e ’90 si arriva alla musica break beat. Il tutto eseguito su vinile. Ingresso libero. Info: 388 0915263.

Domenica 28 gennaio alle 19.30 Dente e Guido Catalano in “Contemporaneamente insieme” allo Spazio Naselli (Piazza San Biagio – Comiso). Rime semiacustiche, metafore in quattro quarti danzano, dando vita a uno spettacolo inedito e originale con la regia di Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale. Guido Catalano è un talento letterario, scrive per Il Corriere della Sera Torino e collabora con Smemoranda. La sua scrittura è ciò che più si avvicina al mondo della musica. Dente è un nome di punta della musica italiana, un cantautore dal linguaggio raffinato, dotato di grande originalità e di un indiscutibile talento. La sua musica è ciò che più si avvicina al mondo della poesia. Info e prenotazioni 338 1266355.

Domenica 28 gennaio alle 21.00 Mattia Caroli e I Fiori del Male al Mug Coffee Shop (via Cechov, 10 – Comiso). La band, d’ispirazione letteraria, prende il nome dalla nota raccolta di poesie di Charles Baudelaire e fa dei poeti maledetti il proprio moto d’ispirazione, riportando tutta la magia della poesia in musica. Le sonorità sono vintage, tipiche degli anni ‘70, rielaborate con gusto moderno e spirito innovativo. Ingresso libero. Info: 388 0915263.

SIRACUSA

Sabato 27 gennaio alle 23.00 Diana live all’Humus (via Mazzini, 75 – Avola). Sonorità pop, dream pop, electro e shoegaze si mescolano a nostalgici echi anni ’90 per dare vita a un mondo sognante ed etereo in cui abbandonarsi e fluttuare senza peso. Diana è la compagna perfetta per un viaggio, è una carezza lieve d’autunno, il baluginare di lucciole in un bosco. Dal vivo Diana si sdoppia in un duo, composto da Roberta Arena (testi, musica, voce, chitarre, synth) e Sonja Burgí (cori, synth).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.