Serra di droga con furto di luce| La perquisizione, poi l'arresto - Live Sicilia

Serra di droga con furto di luce| La perquisizione, poi l’arresto

La polizia sul luogo dell'arresto

La squadra mobile ha trovato 43 piante di marijuana e arrestato un 23enne VIDEO

NEL PALERMITANO
di
0 Commenti Condividi

VILLAFRATI (PALERMO) – C’era tutto l’occorrente per la produzione della marijuana. Una vera e propria serra con dodici lampade alogene, due climatizzatori a parete e quattordici trasformatori per la corrente elettrica.

Servivano per far crescere rigogliose 43 piante, tra queste, alcune erano alte anche un metro e venti centimetri. La piantagione è stata scoperta dall’Antidroga della squadra mobile che hanno effettuato la perquisizione a casa di un pregiudicato palermitano: in manette è così finito Alberto Calabrese, 23 anni.

Ma non finisce qui, perché come sempre più spesso accade, il locale in cui si trovava la serra era collegato abusivamente all’impianto pubblico dell’Enel. I sistemi di illuminazione e quello di ventilazione, potevano così rimanere accesi 24 ore su 24, senza che Calabrese sborsasse un centesimo. L’arresto è quindi scattato anche per furto di energia elettrica. In attesa della convalida, il 23enne è stato sottoposto ai domiciliari.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *