Sicilia, l'allarme del Cts: zona arancione e Dad per la scuola

Sicilia, l’allarme del Cts: zona arancione e Dad per la scuola

Cosa dicono gli esperti.
L'EMERGENZA
di
0 Commenti Condividi

Sarà consegnato tra oggi e domani all’assessore alla Salute Ruggero Razza il parere del Comitato tecnico scientifico siciliano sul Covid. E’ la radiografia dell’emergenza e propone soluzioni drastiche. Secondo indiscrezioni che LiveSicilia.it ha raccolto i nostri esperti proporranno, nel verbale della riunione, nero su bianco, che la Sicilia sia subito dichiarata zona arancione e, in seguito, rossa, se le cose non miglioreranno, e che la scuola non riapra in presenza, almeno per un certo periodo, ricorrendo all’adesione alla didattica a distanza per frenare l’imponente ondata di Omicron. Non si tratta di una sintesi semplice che, comunque, è stata approvata senza voti contrari. Il Cts siciliano è profondamente diviso in due tra chi ha un approccio più emergenziale e chi pensa che, passata l’ondata di questi giorni, la situazione si normalizzerà. Spetterà ovviamente alla politica trarre le conclusioni.

La Sicilia si colora d’arancione

D’altra parte è palese che il momento sia delicato, come raccontano la fila delle ambulanze e i disagi. Le ripercussioni non si sono fatte attendere. In Sicilia altri 42 comuni sono stati dichiarati zona arancione (qui l’elenco completo) secondo l’ultima ordinanza del presidente Musumeci. Un tentativo di assottigliare i casi positivi che viaggiano su cifre record e dare sollievo agli ospedali che scricchiolano sotto il peso degli accessi.

L’allarme del primario

Tante sono le sirene d’allarme che spiccano. Un uomo di trincea come il dottore Enzo Provenzano, responsabile del Covid Hospital di Partinico, ha lanciato il suo appello: “Chiudiamo tutto per bloccare questa marea montante omicida. In caso contrario non usciremo da questa situazione e si rischia tra un paio di settimane, quando arriverà il picco dei contagi dopo le festività natalizie, di trovarci davanti a una catastrofe”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.