"Sono scappati con il pallone | Lupo capogruppo delegittimato" - Live Sicilia

“Sono scappati con il pallone | Lupo capogruppo delegittimato”

Intervista a Luca Sammartino. Il renziano: "Sono settari, non rispettano la comunità del Pd".

L'intervista
di
0 Commenti Condividi

Regole violate? Non dai renziani. Luca Sammartino, big della corrente di Davide Faraone, respinge al mittente le accuse di Teresa Piccione e compagni. Accusando a sua volta quella parte del partito della responsabilità del caos in cui il Pd siciliano è piombato.

Onorevole Sammartino, le primarie sono azzoppate, vi eleggerete il segretario da soli?

“Non c’è nessun rispetto per questa comunità. Le dichiarazioni di Teresa Piccione dimostrano come in queste settimane lo scontro che quella parte del Partito democratico ha voluto ripetutamente creare buttandola in caciara, era il preludio al suo ritiro, contro le regole del Pd e i deliberati del partito a livello regionale e nazionale. Se si sta all’interno della stessa comunità si devono rispettare le regole. Sono loro che con questo gesto dimostrano di avere sempre interpretato regole ritagliate su misura per loro. È finito il tempo degli inciuci e la candidatura di Faraone lo dimostra. Loro volevano un nome qualunque e Davide invece si è assunto la responsabilità di rappresentare un partito riformatore diverso da quello che i soliti noti hanno interpretato in questi anni”.

Ma un problema di regole secondo lei non c’è?

“Sono scappati col pallone in mano. Ha vinto il ricorso Raciti, la commissione nazionale si è espressa”.

Piccione dice che volete fare il partito di Renzi, non il Pd.

“Frasi che insultano la comunità del Partito democratico, iscritti e simpatizzanti”.

Ma le pare normale che ci siano esponenti di Forza Italia che hanno detto che andranno a votare Faraone?

“Le primarie del Partito democratico si chiamano primarie perché sono aperte a tutti. Il nostro è un partito che sceglie attraverso il voto libero. Non credo che qualcuno di altri partiti sarebbe andato a votare, forse erano provocazioni”.

Sì, ma adesso con solo voi in campo questo diventa o no il partito di Renzi?

“Ricordo che la Piccione sosteneva Renzi al congresso nazionale per tornare in lista,. Queste parole delegittimano il capogruppo all’Ars, onorevole Lupo, eletto da una maggioranza di così detti renziani. E questo deve fare riflettere molto l’attuale presidente del gruppo parlamentare”.

Ne sta chiedendo le dimissioni?

“Me le sarei aspettate qualche giorno addietro”.

All’indomani delle primarie che succede nel Pd?

“Questo atteggiamento svilisce la partecipazione popolare. Questa non era una conta, era un bivio per capire il popolo siciliano che modello di partito voleva avere. Loro hanno un modello settario, hanno preso la palla e sono scappati.

Antonio Ferrante ha invitato tutti a fare un passo indietro. Le pare possibile?

“C’è stata una direzione, si è votato un documento all’unanimità tranne il voto contrario dell’onorevole Cracolici, si è deciso un calendario, si è andati avanti, il 16 dicembre si dovevano e si devono celebrare le primarie”.

Leggi anche:

Piccione si ritira dal congresso 

Roma dà ragione a Raciti

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi