Questo Trapani è immenso | Spezia k.o.: è zona playoff - Live Sicilia

Questo Trapani è immenso | Spezia k.o.: è zona playoff

Non si ferma più la squadra di Cosmi: Scognamiglio e Nizzetto ribaltano il gol di Nenè.

calcio - serie b
di
2 Commenti Condividi

LA SPEZIA – Inarrestabile, incontenibile. Cinico, sornione, logico, preciso, infaticabile. Gli aggettivi rischiano di essere infiniti per un Trapani che non si ferma più. Straordinaria la prova dei granata a La Spezia, con i padroni di casa costretti a inchinarsi al cospetto degli uomini di Cosmi. Quarto successo esterno di fila, settimo risultato utile consecutivo. Ora nella città falcata bisogna fare i conti con i sogni.

Parte subito forte lo Spezia. Catellani se ne va sull’out di sinistra e mette in mezzo un ottimo pallone per Nenè che non si fa pregare e porta avanti i suoi. 1-0 per i liguri. Dopo aver subito il gol, il Trapani fa fatica a riorganizzarsi. Lo Spezia, dal canto suo, ha il demerito di non chiuderla, anche per un pizzico di sfortuna. Al 27′ traversone di De Col, sul pallone arriva ancora una volta Nenè che di testa va a colpire il palo. Tre minuti più tardi botta del solito Nenè su punizione, Nicolas risponde presente. Al 32’ il primo cambio del match: Perticone lascia il posto a Scozzarella. Il Trapani si mette a quattro dietro e la gara cambia. L’ultimo spunto è di marca granata con Petkovic che va a concludere. Nessun problema per Chichizola.

Un Trapani con altro piglio nella ripresa. La reazione c’è e al 53’ permette ai granata di pervenire al pari: sugli sviluppi di un corner, Nizzetto scodella in mezzo per Scognamiglio che non lascia scampo a Chichizola e firma la rete dell’1-1. Lo Spezia prova a stringere i tempi per trovare il nuovo vantaggio ma gli ospiti tengono il campo in maniera ordinata senza soffrire la sterile pressione dei liguri e non mollando di un centimetro. E al 72’ il volto della gara cambia nuovamente: Petkovic lancia splendidamente Citro, abile a portare avanti il pallone e altruista nel servire Nizzetto che tutto solo non si fa pregare e trafigge Chichizola per il gol del 2-1. Granata in vantaggio con una ripartenza da manuale. Il quarto d’ora finale è una guerra di nervi, che il Trapani vince sfiorando addirittura la terza rete con Petkovic sugli sviluppi di una punizione a due in area: pallone che va a incocciare la traversa.

I granata raggiungono quota 50 punti e con undici giornate di anticipo si assicurano la certezza di disputare un altro campionato tra i cadetti. Ma la classifica dice che i play off oggi sarebbero realtà. E il terzo posto è distante appena tre lunghezze. Pasqua dolce, dolcissima per i ragazzi di Cosmi. Questa volta si può davvero scrivere la storia.

TABELLINO

SPEZIA-TRAPANI 1-2 (5′ Nenè, 53′ Scognamiglio, 72′ Nizzetto)

SPEZIA‬: Chichizola, Terzi, De Col, Migliore, Postigo, Pulzetti, Acampora (70′ Misic), Errasti (89′ Kvrzic), Catellani, Piccolo, Nenè (63′ Calaiò). A disposizione: Sluga, Valentini, Juande, Martic, Vignali, Misic, Canadjija. All. Domenico Di Carlo.

‪TRAPANI‬: Nicolas, Perticone (32′ Scozzarella), Pagliarulo, Scognamiglio, Fazio, Eramo, Nizzetto, Coronado (78′ Ciaramitaro), Rizzato, Petkovic, Citro (89′ Raffaello). A disposizione: Fulignati, Daì, Camigliano, Accardi, Barillá, Montalto. All. Serse Cosmi.

ARBITRO: Valerio Marini di Roma 1 (Di Iorio-Muto)

NOTE – Ammoniti: Perticone (T), Postigo (S), Migliore (S), Terzi (S), Nizzetto (T), Misic (S)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    E se aggiungiamo anche che il Trapani è allenato da chi ha inventato in Italia lo schema 3-5-2, poi adottato da tanti allenatori come ad esempio Beppe Iachini, ed ha un direttore sportivo come Faggiano che con pochi spiccioli ha costruito una grande squadra abbiamo delineato una grande storia di successo.

    E pure, che stranamente sabato 2 Aprile viene il Brescia dell’ex Boscaglia, e guarda caso che coincidenza stessi punti 50 stesse vittorie 13 stessi pareggi 11 e stesse sconfitte 9 e per poco stesse reti fatte e subite 45/42 41/42. Correte tutti allo stadio che ci siamo, e siamo pure in tanti (10) a lottare, cosi vuole la regola di ogni anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *