Termini Imerese, manifesti contro la sindaca: "Questa è violenza" - Live Sicilia

Termini Imerese, manifesti contro la sindaca: “Questa è violenza”

“Non avete infangato solo me, avete colpito una famiglia, una madre e un padre e un’intera comunità“
L'ATTACCO
di
0 Commenti Condividi

TERMINI IMERESE (PA) – Questa mattina Termini Imerese si è svegliata tappezzata di manifesti contro la sindaca Maria Terranova, accusata di non essersi tagliata lo stipendio, mentre da consigliera comunale aveva rinunciato ai gettoni di presenza, e di aver aumentato la Tari ai cittadini.

L’iniziativa, come si vede nei manifesti, è stata rivendicata con tanto di simboli di partito dai gruppi di Termini Popolare, Forza Italia, Prima l’Italia, Diventerà Bellissima e L’altra Termini. Maria Terranova ha parlato di “violenza, incitamento all’odio e fascismo”, ma c’è chi come Forza Italia ha già preso le distanze dal manifesto.

Nel manifesto è raffigurata la sindaca con la scritta “Maria che incoerenza”, con la faccia della stessa e l’accusa, appunto, di aver aumentato la Tari ai cittadini.

La prima cittadina non ha perso tempo e tramite la propria pagina Facebook ha risposto a questi attacchi: “Questa non è politica: questa è violenza. Questa non è politica: è incitamento all’odio. Quando il volto di una donna o di un uomo viene sbattuto su manifesti denigratori che riportano menzogne, su sfondo nero come se fosse il manifesto di un ricercato – o peggio ancora – funebre, non è politica. Questo è squallore. È fascismo – scrive la sindaca -. E per quanto mi faccia ribrezzo questo modo di agire che qualcuno osa definire Politica, non auguro a nessuno di voi quello che, oggi, avete fatto a me. E la cosa che mi fa più male è che (ne sono sicura) se fossi stata un uomo non vi sareste mai azzardati a farlo. La cosa che mi fa più orrore – spiega – invece è che tra i firmatari ci siano delle donne“.

“Il vostro vero obiettivo – continua il lungo post – era solo dare sfogo alle più disgustose e infime reazioni di chi crede che le donne non siano adatte a fare politica, di chi oggi scrive sotto i vostri post (senza che voi interveniate neppure) frasi del tipo “ittatila a mari” (gettatela a mare) riferendosi ad una giovane donna che ci sta mettendo la faccia, il cuore e l’anima in questa città dopo anni di devastazione nel silenzio generale. Ma essere piccola di statura e sempre sorridente non mi impedisce di dirvi che questa politica mi fa schifo. I vostri partiti (con quei simboli in bella mostra) dovrebbero vergognarsi di avere questi rappresentanti. Non avete infangato solo me, avete colpito una famiglia, una madre e un padre e un’intera comunità. Termini Imerese e suoi cittadini non meritano tali bassezze. VERGOGNATEVI“.

A Maria Terranova è arrivata piena solidarietà dal M5S con il capogruppo all’Ars Nuccio Di Paola: “Quando, in mancanza di temi, si ricorre a queste deprecabili iniziative, che rischiano di innescare comportamenti violenti dello scriteriato di turno, non si parla più di lotta politica, ma di ignobili atti che qualificano, o meglio squalificano, chi li mette in atto. Ci auguriamo che anche i vertici degli altri partiti i cui simboli campeggiano sui manifesti che attaccano la sindaca Maria Terranova di Termini sconfessino gli autori e ne prendano le distanze. Entrare nel merito delle menzogne e dei temi cui accennano i grandi manifesti di questi piccolissimi politicanti non è nemmeno il caso. Vogliamo – ha concluso Di Paola -solo ricordare che il M5S, cui fa capo la sindaca, si sta battendo all’Ars per costituire un fondo per aiutare i Comuni a sostenere le spese per lo smaltimento dei rifiuti senza mettere le mani in tasca ai siciliani”.

Forza Italia, con una nota firmata dal commissario Vallone, ha preso le distanze con una nota: “Questa non è politica ma è violenza e incitamento all’odio. Ci associamo alle parole del sindaco Terranova ed esprimiamo a lei la nostra solidarietà e ci dissociamo da questi manifesti odiosi e violenti ai quali, impunemente è stato collocato anche il logo di Forza Italia. Il nostro partito prende le distanze da questo modo di fare e intendere la politica. A breve verrà nominato un direttivo che prenderà in mano l’azione politica di Forza Italia a Termini Imerese”. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *