Un giorno risponderanno - Live Sicilia

Un giorno risponderanno

Russo e la sanità
di
43 Commenti Condividi

Gentile Assessore Russo, siamo uomini di mondo e se c’è da ridere ridiamo. Quando lei invoca la facoltà di non rispondere alle domande di Livesicilia, nel video che proponiamo in correlato,  si capisce che scherza. Pure lei è un uomo di mondo e un sincero democratico, lo scriviamo senza ombra di intonazione beffarda. Antonio Condorelli l’ha “pedinata” a Catania e ha girato un filmino istruttivo. Non è semplice convincere uno come lui a desistere. Pensiamo che tornerà alla riscossa, col suo puntiglio di cronista. Pensiamo che lei, un giorno, risponderà a queste e altre domande. Perché lei è una persona perbene.

Alcuni lettori sicuramente in buonafede ci rimproverano l’accanimento contro l’assessore alla Salute. Come se occuparsi di fatti di cronaca, in un settore tanto delicato, configurasse la malafede o la difesa di chissà quali vetusti poteri. Come se i giornalisti fossero pavidi o partigiani, a seconda delle storie che raccontano.  E certo che deciderà un giudice in tante vicende pubbliche di cui narriamo lo svolgimento. Nel frattempo stiamo zitti? E’ strano. Nell’alibi antimediatico, berlusconiani e antiberlusconiani si affratellano. Quando si toccano i rispettivi totem, lo slogan è: si vedrà. Voi non rompete.
Noi, purtroppo per qualcuno, scriviamo di cose concrete che si possono toccare con le mani. La reprimenda è generica. C’è una palingenesi in atto, a quanto pare, che vedrebbe Livesicilia sulle barricate dei cattivi. C’è una santa rivoluzione in corso con tanto di cartello. Scusateci, non ce ne siamo mai accorti. Carte alla mano. E non ci sembra che questo modo di fare politica sia tanto diverso da quel modo di fare politica. Non cogliamo il sintomo della discontinuità. Colpa nostra?

Assessore Russo, lei è certamente un uomo onesto. Prima o poi risponderà alla domanda di Condorelli.  Ha colto l’occasione per sorridere. E dunque sorridiamo. Ma sappia che non c’è modo di sottrarsi alla tigna di un cronista che fa bene il suo lavoro. Non c’è proprio modo di sottrarsi ai fatti e alle loro conseguenze.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
43 Commenti Condividi

Commenti

    Un Sogno, un magnifico SOGNO, che un giorno qualcuno “guardi” dentro gli atti e le determinazioni deliberate da “questa sanità”, fatta ancora dai “vecchi lupi” responsabili di sempre.

    UN SOGNO,…CHE NON E’ VIETATO NE’ IMPOSSIBILE!

    Certo il fatto che Russo stia con Lombardo qualche dubbio me l’ha fatto sempre sorgere…vedremo come andrà a finire…complimenti alla redazione, continuate così!

    Meno male che russo c’eeeeeeeeeee
    meno male che lombardo c’eeeeeeeeee
    i mora………….

    Bravissimo Condorelli. E’ incredibile come il buon giornalismo possa mostrare, senza troppe parole, il potere così com’è: l’assessore-magistrato-tecnico che siede accanto al suo politico di riferimento e non risponde alle domande del quotidiano colpevole del delitto di libera informazione, il dirigente pubblico seduto accanto al rappresentante della società privata (proprio di quella società con la quale intrattiene rapporti che sono oggetto di contestazione…), il pubblico funzionario cugino del politico d’opposizione che non si oppone… Mammamia!

    lupi che vogliono apparire agnelli…complimenti e avanti in questa direzione!

    Credo che sia corretto dire che, a differenza dei berlusconiani e cuffariani che insultano la magistratura e urlano al complotto, la cosa più corretta è proprio rispondere ai magistrati. La stessa Livesicilia ha scritto che la delibera dell’Authority non è sanzionatoria, ed è piena di verbi al condizionale. Ma se ci sono irregolarità, è giusto che vengano punite. In ogni caso sapete bene che un bando di gara basato sulla qualità e non sul ribasso (meglio così visto che si parla di sanità) contiene una dose di discrezionalità. Questo lo capirebbe anche un bambino. In ogni caso darebbe bene Livesicilia a presentare denuncia alla m,agoistratura, così sapremo la verità vera

    Caro Dott Puglisi complimenti come sempre, il video è uno scandalo, mentre loro fanno i loro giochetti ci sono imprese che rischiano il fallimento
    Pellicanò ammette tranquillamente che la gara è viziata? Vuole fatto l’applauso? I punteggi li riconteggia? Ma dove siamo finiti? I giornali siciliani tutti in silenzio? Siete l’unico presidio di libertà
    Grazie direttore Per il lavoro che porta avanti ogni giorno

    In fondo c’è da capirlo, è un uomo che è abituato a fare delle domande, non a rispondere……
    Saluti.

    Scusami massimo denunciare l’assoluta indifferenza della magistratura sul cpt del merito della finicchiaro e su questa cosa.
    Gara che viene espletata SENZA QUANTITA E SENZA PREZZO E NORMALE PER TE. cero per ovvii motivi credo.
    Anzi propongo di fare lo stesso nei lavori pubblici magari si bandisce la rwalizzazione di un palazzetto dello sport dicendo il comune vattene a pesca bandisce una gara per fare il palazzetto dello sport fateloba vistra discrezione e quanto costa e quanti metri quadrati vedete voi.
    A massimo carta canta una gara cosi importante un assessore “non puo non sapere” uso le stesse parole che usano i magistrati

    @peppe. O si è democratici o non lo si è. Se si è democratici si ha rispetto per la magistratura, sempre e comunque, non quando fa comodo. Ti spiego, anche se non mi occupo di sanità: i bandi di gara si possono fare al massimo ribasso o alla migliore qualità . E quando si parla di salute pubblica la migliore qualità è da preferire rispetto al maggior ribasso. Non credi ? In questo caso non si devono mettere i prezzi, perchè non è l’elemento fondamentale della gara, ma è fondamentale l’insieme dei requisiti del prodotto/servizio fornito. Spero di essere stato chiaro. Altra cosa è se la gara è viziata da irregolarità (che però Livesicilia non indica), perchè in questo caso deve intervenire la magistratura. Questo mi pare la posizione più equilibrata, indipendentente da chi siano i soggetti interessati. La legge è chiara e sono convinto che la risposta che darà Russo sarà nei fatti, non nelle chiacchiere. Guardi, io non condanno e non assolvo prima di sapere come sono andate le cose. Le va di fare lo stesso, anche se Livesicilia non si accorge del cambiamento. Strano perchè la matematica è il migliore dei fatti ed i risparmi nella sanità siciliana, sfasciata da anni di malgoverno, sono talmente evidenti che solo chi è in malafede non li vede. Lei non ritiene che risparmiare soldi pubblici non sia una priorità ?? P.S.: ribadisco che non sono un poltico, ma solo un cittadino che legge e si informa

    amici, finchè usiamo dei pseudonimi e abbiamo paura anche noi contribuiamo alla non trasparenza ed ad uno stato di non diritto.
    Ricordo a tutti ….non abbiate paura… di Giovanni Paolo II°….

    Caro massimo, io non so se hai letto tutti i miei commenti, ed ho detto che a me non piace l’informazione faziosa o falsa o costruita.
    Detto questo non voglio prendere le difese di condorelli ma ha pubblicato un atto scritto che si deve solo leggere.
    Inoltre dici bene ci sino due modi di fare gare ma non ti pare strano che non ci sono le QUANTITA? ??? Se non vuoi vedere neanche questo mi dispiace per te.
    Aggiungo ancora che il piano di rientro e partito.con il governo cuffaro con risultati.che non devo essere ne io a giudicare e neancge tu basta che ai prendono i conti degli anni e li pubblica condorelli.
    Ti dico pure che nob puoi parlare facendo terrorismo, in quanto prima che venisse russo non mi pare che i farmaci erano cinesi o di scarsa qualita???

    Anche perche sui conti con l’avvento di russo hanno propigandato ma i bilanci bon li ha mai pubblicato nessuno e come sanita e SERVIZIO AL CITTADINO SIAMO A MARE. PERCHE li sai che hanno messo medicinali importantinper alcune patologia a pagamento e c’e gente che si vende l’oro per pagare o fare esami che sono urgenti e la sanita non c’e.

    Vedi a me piacerebbe potere dire cge la sanita funzioni anche se a governarla sarebbe una persona a me poco simpatica a i fatti hanno la testa dura vai negli ospedali e chiedi.
    A me non interessa cosa rispondera russo so solo.che leggo che mancano le quantita e carta canta.
    Non so se rispetto agli anni precedenti con le stesse quantita ci sia un riaparmio, percge quisi parla parliamo di numeri 100 pezzi di aulin (si fa per dire) costavano 100 euro oggo con il metodo Russo 100 pezzi costano 80 euro questo si chiama risparmio e non prendendo anzicche le aulin la nimesulide. Ho fatto questo eswmpio per essere chiaro in quanto tutti si soffre di mal di testa e andiamo in farmacia.
    Per cui massimo se sei cosi informato porta fatti numeri cose concrete.
    Ciao
    p.s. E ti giuro senza prwgiudizi diventero sostenitore di russo

    @Massimo
    premetto che sono un cittadino che fa i bandi (per conto terzi)per sopravvivere.
    Le posso assicurare che nella norma la qualità è specificata nel prodotto da acquistare.
    Sempre nella norma non si dovrebbe mettere nessuna marca di riferimento in quanto un’ente acquista un prodotto con caratteristiche senza distinzione della marca anche perchè non sempre è garanzia di qualità.
    Sempre nella norma la quantità è “obbligatoria” in quanto io che devo acquistare un prodotto “dovrei” mettere quanto ne desidero acquistare.
    Di solito non si mette quantità quando si vuole trattare il prezzo di acquisto in modo da far leva su un’eventuale sconto con una ceta quantità
    Nel caso specifico se con un bando chiedo il tipo e qualita di un prodotto e richiedo un ribasso rispetto un prezzo rilevato da un listino “regolarmente” depositato alla Camera di Commercio.
    Per concludere se questo è bando normale si devono utilizzare questi criteri, se no …….

    @gola e peppe. Gli articoli si possono scrivere in tanti modi. Uno di questi è citare un documenti, aggiungendo allusioni, stralciando pezzi per drammatizzare l’effetto. Aggiungendo altri articoli di commento per rafforzare nel lettore le convinzioni della testata. A me non interessa giudicare Livesicilia. Livesicilia non esiste al confronto con le grandi testate.Dico solo che,se no si vuole essere di parte, occorre giudicare quando il quadro è completo, e non prima.Lei giudica preventivamente, io no. Lei lo sa come tutti : la sanità in Sicilia l’ha sfasciata la politica, i governi precedenti l’attuale. Se non riconosciamo questo fatto evidente non andiamo lontano e non siamo in buonafede. I risparmi ottenuti dalla riforma Russo ci sono e sono consistenti. Non ho i numeri, ma lei che è in buoni rapporti…può chiederli a Livesicilia ed al ministro Fazio. I numeri, come dice D’alema, si possono commentare, ma sono quelli lì. E per questi risparmi i cittadini dovrebbero essere contenti. Che poi ci siano ancora mille problemi, sono d’accordo con lei. Ma negare il cambiamento è veramente una pessima operazione, ed è soprattutto falso. Cordialità

    Oggi la sanità siciliana ha toccato il fondo, peggio ancora la politica. Grazie a voi abbiamo scoperto che Pdl ed Mpa hanno amici coinvolti nella gara centralizzata. Il Pd ovviamente resta in silenzio e la stampa siciliana pure.
    Questo è lo scandalo questo è il terremoto solo che siamo circondati da macerie e i politici con i loro lecchini tentano di mettere queste macerie sotto il tappeto
    @Massimo questo è il terremoto arrusbigghiti

    Complimenti dott. Condorelli. Sa c’e’ Un vecchio detto Che dice” negare sempre fino all’ evidenza” Ed io aggiungo, quando non puoi stai zitto. Forse l’assessore Russo ha scelto quest’ultimo percorso.

    Terremoto ?? Ma dove ha vissuto il Moralizzatore fino adesso ?? Chi ha gestito la sanità fino a prima di Russo ? Per il moralizzatore funzionava tutto prima ?? Caro amico, il moralizzatore lo si dovrebbe fare sempre, non a comando

    Bravo Condorelli, bene livesicilia.

    Pareva uno stralcio de “la mafia è bianca”, poi si è scoperto che si commemorava Falcone ( e la buonanima – ca va sans dir – di Cintola invece no); altre differenze?

    Vedi massimo ho capito una cosa xerchi di coprire il sole con la rete scaricando a governi passati ecc. Vedi cge ha 3 anni chr abbiamo russo non so se te lo hanno detto.
    POI NON RISPONDERE IN POLITICHESE. SE C’E’ QUALCUNO CHE RISPONDE A COMANDO E SEBZA AVERE INFORMAZIONI MI PARE CHE E LEI E NON IL MORALIZZARE.
    LEI NON PUO DIFENDRRE E ANCORA NON RISPONDE SOLO AD UNA SOLA DOMANDA.
    PER LEGGE CI VUOLA LA QUANTITA’?
    SI O NO.
    NON RISPONDA IN POLITICHESE
    POI NON SU PREOCCUPI CHE LIVE CI FA DIALOGARE E COPRE POCHE PERSONE MA LA SANITA COPRE LA SICILIA E LA GENTE VEDE SULLA PROPRIA PELLE.

    Ha fatto bene l’assessore Russo a non rispondere alle domande del giornalista di Live Sicilia,mi spiace ma siete un giornale pilotato dal vecchio regime e politici servitori del padrone, nostagici cuffariani.

    Guardi Peppe, lei mi sta simpatico, nella sua semplicità. Lei crede veramente che lo sfascio della sanità siciliana , additata da tutti come vergogna nazionale, si possa risolvere in tre anni ?? Ma lei allora crede alle bacchette magiche !! Le dico subito che a nessuno importa se in quel bando di gara ci voleva l’indicazione della quantità oppure no. Io non lo so e non me ne importa nulla. I cittadini vogliono solo che la sanità funzioni e che si risparmi rispetto al passato. Ne conviene ?? E allora risponda a queste semplici domande. Siamo d’accordo che lo sfascio della sanità non è responsabilità di questo governo ? Si sforzi e dica di si, perchè è la verità. Siamo d’accordo che rispetto al passato si sono ottenuti significativi risparmi (attestati anche dal ministro fazio)?? Poi io per primo dico che molto ancora bisogna fare, soprattutto sull’efficienza del servizio. Vede che se ragiona si riesce anche ad andare d’accordo ? Tanti saluti di riflessione

    Spiace anche a noi perché ci confronteremo nelle sedi opportune, Sam. E non è mai carino farlo. Ma tutto ha un limite. Saluti.

    Fantastico Condorelli!
    Sempre complimenti a Live Sicilia.
    Guardando il video e Massimo Russo e alla sua battuta “mi avvalgo della facoltà di non rispondere”: memorie del magistrato che fu.
    Massimo Russo e Giovanni Pistorio: la continuità.

    E poi che gara a scaricare il barile dall’Assessore al funzionario passando per Pellicanò!!!

    @Massimo
    vedi che il blog di Lombardo è altrove. Hai espresso il tuo punto di vista (non argomentato con i dati concreti). Adesso stai tranquillo e leggi le opinioni altrui.

    Ci sono pseudoprofessionisti iscritti anche all’albo dei giornalisti che pur di servire poteri non tanto occulti, ma certo molto melmosi, con cui si devono sdebitare per ragioni di “sopravvivenza” raccontando menzogne e deviando notizie di verità che se invece raccontate per quelle che sono renderebbero onore alla maggior parte dei siciliani onesti che vanno fieri di Massimo Russo e si vergognano,invece, anche del Ministro alla “cicoria” alleato di Vanno Marchi e dell’imbroglione mai laureatosi medico Bossi.
    Vergogna poveri disperati rafforzati anche da qualche penna deviata arrivata dalla “capitale” della Sicilia orientale.
    Fatevi un giro al Politeama e sentite aria diversa rispetto ai tempi Aiello&co.
    gioverà alle vostre compresse coscienze.
    1 10 100 1000 Russo per rendere anche voi liberi da finanziatori che vi opprimono.

    @bobyx. Grazie del consiglio. Ma il risparmio sullo spreco della sanità siciliana registrato dalla riforma Russo è un fatto concreto e innegabile. Che lo sfascio questo governo l’abbia ereditato dai precedenti governo non può essere messo in dubbio. Quali sarebbero invece i suoi dati concreti ?

    @ Massimo
    Non è che per caso tu sia l’Avvocato difensore di Russo e Lombardo?

    in tre anni Russo ha prodotto ftti, risparmi notevoli, riforme!!! chi lo aveva fatto prima di lui??? chi?? pistorio-russo non è continuità ma ROTTURA!!!! e lo sanno bene anche i giornalisti di Livesicilia

    @vendicator. La ringrazio di avere fatto questo commento, peraltro non nuovo, ed al quale ho gioà risposto in altre occasioni. Non sono Russo, non sono assessore, non voto Lombardo. Non sono impiegato regionale nè consulente. Non sono avvocato e nemmeno magistrato. Sono un semplice cittadino che si diverte a bacchettare quelli che si credono nel giusto senza esserlo, quelli che offendono senza averne titolo, quelli che non riflettono prima di parlare. Umilmente, ma offrendo elementi certi alle troppe chiacchiere senza costrutto. E purtroppo ce ne sono tante. Ovviamente anche io sbaglio, ma se me lo fanno notare con ragionevolezza, ne prendo atto e mi scuso. Sinora qui su Livesicilia non è accaduto, ma magari succederà

    @ peppe riguardo il pta di Giarre e il silenzio sia sul PD sia sulla Finocchiaro: La stampa la controlla solo il Berlusca poi nessun altro. @ Massimo che non si occupa di sanità: La maggioranza dei Direttori Sanitari non capiscono niente di Sanità, eppure dirigono. Infine sempre @ Massimo: Come spiega l’enorme buco di bilancio della nostra Sanità? sono molto curioso di conoscere la sua versione.

    @lirio cammarata. Evidentemente lei si occupa di sanità, dato che afferma con tale certezza che la maggioranza dei direttori sanitari non capiscono niente di sanità. Mi fa piacere che lei lo affermi, e sono certo che saprà fornire le informazioni sui nomi di costoro, in modo che la gente lo sappia. Ovviamente il suo giudizio è quello assolutamente corretto. Poi lei chiede a me come è stato provocato il buco della sanità ??Ma credo che tutti i siciliani lo sappiano, tra mafia, favoritismi, clientelismo, insomma tutte le coseche tutta la stampa ha sempre riferito. A me invece interessa molto di più che si riduca, questo buco, e dovrebbe interessare anche a lei. E allora benvenga chiunque si sforzi di sanare la situazione della sanità siciliana, quindi anche Russo

    @ Massimo
    ahahaha
    “risparmio sullo spreco della sanità siciliana” – vai a dirlo a quella mamma che a causa di alcune complicazioni di parto è morta insieme alla figlia anche xchè il pronto soccorso era stato chiuso per fare quei risparmi di qui parlavi prima. Forse se si fosse fatto un risparmio sull’appalto di qui stiamo parlando e non chiudere troppi servizi base, oggi anche la signora potrebbe valutare l’operato dell’assessorato alla Sanità in questi anni. saluti
    Dimenticavo, non risulta ancora alcun tuo messaggio al articolo su Ciancinimo. Si sbrighi….

    @bobyx. Lei non sa che i servizi di base, come ospedali, non sono stati chiusi da questo governo ? Lei non sa che i tagli ai servizi sociali sono il frutto dei tagli del Governo nazionale ? Mi meraviglio di lei. Vogliamo contare i casi di malasanità prima dell’attuale governo regionale ? Mi sa che perderebbe molto tempo a contarli. Eppure si spendeva molto, molto di più di adesso. Ma si rende conto di quello che dice ? Certo, molte cose andranno fatte, ma la bacchetta magica non è in possesso di nessuno e per rimediare allo sfascio del passato ci vorranno anni

    @Massimo
    Lombardo non ha eliminato il clientelismo, lo ha semplicemente monopolizzato,
    Lombardo non ha eliminato gli sprechi, ne ha spostato l’area di realizzazione in funzione dei propri interessi… Le casse della Regione sono una voragine e, mi dispiace dirlo, ma il tempo per dire “è colpa di chi ci ha preceduto” è scaduto abbondantemente…
    PS: Non sono un nostalgico del vecchio regime, ho votato sempre PD e ritengo di non avere mai perso l’obiettività dell’analisi; obiettività che mi porta a dire che in ogni caso Russo sta svolgendo il suo mestiere di Assessore alla Salute con impegno, con passione e rispetto dei cittadini ma anche con una buona dose di servilismo verso gli interessi del Potere politico.

    Brava redazione di LiveSicilia, anche se la speranza resta che siano altri ad obbligare russo a rispondere (ma ci si rende conto che tra amici ci si rispetta sempre). Ci auguriamo inoltre di vederne mille di queste indagini giornalistiche.

    Egregio dott. Puglisi,
    sono veramente felice di aver scoperto che sotto il nome di Massimo non si nasconde” nè Russo nè Lombardo, non un impiegato regionale, tantomeno un consulente, nè un avvocato nè un magistrato.Semplicemente un libero cittadino che si diverte a bacchettare quelli che credono di essere nel giusto senza esserlo” (decide lui se si è nel giusto o meno), “quelli che offendono senza averne i titoli” ( saranno conferiti dal sig. Massimo) “e quelli che non riflettono prima di parlare”.Semplicemente MARCO PORCIO CATONE IL CENSORE !
    Sig. Massimo, con tutta la stima e l’affetto possibile, non si erga a Censore, a colui il quale è depositario della verità e della ragione, a colui il quale crede di saper tutto; metta ogni tanto in dubbio le sue certezze e vedrà che le cose le appariranno meno complicate di quanto lo sono effettivamente. D’altronde poi concorderà con me che come disse Socrate ” Vero sapere è sapere di non sapere”. Un affettuoso saluto.

    Avevo commentato, senza polemica, nè usando toni scortesi, la minaccia, neanche tanto vaga, fatta dal dottor puglisi ad un utente (“ci confronteremo nelle sedi opportune”) ma il mio commento, e non è la prima volta, non è stato pubblicato.
    W la democrazia e il suo tanto amato diritto di espressione del pensiero, puglisi.

    Quel commento non è arrivato mai. Non si senta minacciata, se le chiedo di non usare il termine “minaccia” a vanvera. Se uno mi dice che sono un imbroglione e servo di qualcuno, nell’esercizio della mia professione – senza neanche firmarsi – io giro tutto all’avvocato e non perdo tempo. Le diffamazioni si discutono nella loro sede naturale. Saluti.

    io non ho letto cosa ha scritto quel signore, e francamente non mi interessa. Ho semplicemente constatato che nel vostro sito voi ammettete senza battere ciglio commenti veramente denigratori, integranti tutti gli estremi della diffamazione, nei confronti di Russo e della sua riforma.
    Quando qualcuno una volta glielo ha fatto notare, lei, dottor puglisi, ha sbandierato il suo tanto amato art 21 Cost ed il diritto di manifestazione del pensiero.
    Giudichi lei se questa è obiettività da giornalista.

    Brava siciliana! Una commentatrice di nome Mariele, entusiasta di Livesicilia, ha scritto : “Come vedi invece i giornali con la schiena dritta, tipo Repubblica Palermo, stavolta non hanno pubblicato nessuna articolessa indignata.
    E’ certo che da questo caso si può capire cos’è la stampa del nostro paese, disposta a pubblicare solo quello che fa gioco al padrone di turno.
    Con l’aggravante dell’ipocrisia per certi giornali che hanno il coraggio di proclamarsi liberi.” Nè il coordinatore, nè Puglisi e tantomeno il direttore hanno battuto ciglio. Eppure mi pare che la frase dica in sostanza le stesse colse che Puglisi rimprovare a Sam. Nella realtà, se quel commenti fosse stato veramente da querela, stando al disclaimer non doveva essere pubblicato. Dicoi bene ? @Nino Miceli. Guardi che qui è pieno di Censori con la C maiuscola, che condannano senza prove, assolvono dove la magistratura condanna, pretendono di saperne di più di assessori, direttori sanitari, ecc. Io almeno dico che mi baso su fatti, e limito al minimo le opinioni. Legga pure i miei commenti e quelli altrui

    Invidio la sicurezza e le certezze del Sig. Massimo. La cito: “Ma credo che tutti i siciliani lo sappiano, tra mafia, favoritismi, clientelismo, insomma tutte le coseche tutta la stampa ha sempre riferito. A me invece interessa molto di più che si riduca, questo buco, e dovrebbe interessare anche a lei.” Sembra che il problema “Sanità” in Sicilia sia nato il secolo scorso e che i responsabili si siano persi nella nebbia del tempo. Certo che mi interessa che si colmi il “Buco”, ma non a discapito dei malati e dei contribuenti. Non so se ha visto il TG1 di questa sera. Inoltre lei sembra dimenticare che la civiltà di ogni paese si misura dalla sua Sanità, dall’impegno profuso nelle cure di tutti i cittadini comunitari ed extra comunitari, nelle attenzioni e nelle cure dei propri anziani. E poi Vorrebbe dirmi che tutti i Direttori Sanitari hanno vinto dei concorsi pubblici? Che hanno tutti quanto meno il titolo di Medico? Oppure che non occupano quel posto perchè parrocchiani del parroco di turno? Signor Massimo mi ha convinto. Ho sbagliato tutto. La nostra Sanità, il nostro 118 funzionano come in Lombardia e io sono il solito detrattore.

    @Lirio. Lei ha ragione sul fatto che molte cose sono ancora da fare. Ma sono dell’avviso che criticare a priori è sbagliato. Guardi che la penso come lei: la sanità è un bene di tutti ed è un diritto, soprattutto dei meno abbienti. Una grande conquista che però nel meridione è stata asservita ad interessi diversi. Crdeo che su questo la pensi come me. Allora non dobbiamo essere detrattori preconcetti, unendoci alla schiera diu quelli che criticano perchè notalgici del passato, delle spartizioni degli interessi provati. Lasci perdere il Tg1, che lei sa essere troppo targato. E’ vero che la sanità in Sicilia è un disastro e che chiunque venga farà una fatica immane per sistemare le cose. Mi insispettisce molto che le critiche vengano da chi, fedeli del cuffarismo, lo fanno senza tenere in alcun conto i risultati concreti raggiunti. Sartà poco, o molto, ma ci sono. Allora lasciamo lavorare, ovviamente con gli occhi aperti, ma lasciamo lavorare. Questa è la mia modestissima opinione. L’unico dato certo è che questo governo ha scompaginato parecchi santuari della sanità, privata e pubblica. Sta a noi dire se il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto. In ogni caso il bicchiere non è più vuoto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.