Un magnete rallentava il contatore| Arrestato imprenditore agricolo - Live Sicilia

Un magnete rallentava il contatore| Arrestato imprenditore agricolo

La polizia ha scoperto la manomissione in un'azienda alle porte della città. Nei locali si trovavano quattro celle frigorifere, l'energia elettrica alimentava internamente ed esternamente l'azienda.

In provincia di Palermo
di
0 Commenti Condividi

MISILMERI (PALERMO) – Aveva abbattuto i costi in bolletta del novanta per cento. Praticamente l’energia elettrica arrivava gratis nell’azienda agricola di G.G., 39enne di Misilmeri, in provincia di Palermo.

A scoprire la manomissione i poliziotti del commissariato Brancaccio che hanno effettuato un accurato controllo insieme ai tecnici dell’Enel: gli esperti hanno accertato che il contatore veniva rallentato da un magnete che riusciva notevolmente ad abbassare la misurazione del consumo di energia.

Venivano alimentati quattro celle frigorifere per la conservazione dei prodotti alimentari e i locali venivano illuminati sia internamente che esternamente. Il titolare è stato arrestato per furto aggravato di energia elettrica. Per lui, dopo la convalida dell’arresto, sono scattati i domiciliari.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *