Palermo, investita e uccisa | In manette il pirata della strada - Live Sicilia

Palermo, investita e uccisa | In manette il pirata della strada

Il Fiat Doblò del pirata della strada

La vittima, Tania Valguarnera (nella foto) di 30 anni, è stata travolta intorno alle 10 da un'auto mentre andava a lavoro in un call center. Il pirata della strada è stato poi fermato in via Autonomia Siciliana. Sono scattate le manette per Pietro Sclafani, 49enne con la patente sospesa: gli era stata sequestrata alcuni mesi fa per eccesso di velocità. Avrebbe fatto uso di sostanza stupefacente.

129 Commenti Condividi

PALERMO – Un corpo a terra, un furgone che si dà alla fuga. Chi era a bordo di quel mezzo ha proseguito la sua corsa per essere rintracciato poco dopo dalla polizia. Ma nel frattempo una giovane vita è stata spezzata, quella di Gaetana Valguarnera, che quest’anno avrebbe compiuto 30 anni. A travolgerla in pieno centro città, in via Libertà all’angolo con via Simone Cuccia, un Fiat doblò bianco guidato da un 49enne, individuato nei pressi di via Autonomia Siciliana mentre tentava di fare perdere le proprie tracce. Le manette sono scattate con l’accusa di omicidio colposo ed omissione di soccorso per Pietro Sclafani, titolare di alcuni panifici in città. I risultati dell’alcol test hanno dato esito negativo, in base agli esami sul consumo di sostanze stupefacenti, l’uomo avrebbe invece fatto uso di droga.

La ragazza, che a settembre avrebbe dovuto sposarsi, è morta sul colpo. In base alla ricostruzione dell’Infortunistica della polizia municipale, il furgoncino si trovava sulla corsia riservata agli autobus quando l’ha investita. Tania stava attraversando la strada per recarsi al lavoro, al call center Alicos di via Filippo Cordova dove avrebbe dovuto coprire il turno dalle 10 alle 14. Lavorava nel settore dell’inbound, ovvero assistenza alla clientela per una compagnia telefonica.

Sono stati alcuni testimoni che hanno assistito all’incidente mortale a chiamare il 113 e a fornire alla polizia gli elementi che poi sono stati fondamentali per rintracciare e arrestate il pirata della strada: “Abbiamo visto che l’uomo dopo l’impatto si è fermato poco più avanti – raccontano i colleghi – ma poi è salito sul furgone ed è fuggito”. L’incidente è stato ripreso dalle telecamere di un bar. Le immagini sono state acquisite dagli agenti dell’infortunistica. Sclafani è stato trovato sprovvisto di patente, perché gli era stata sequestrata alcuni mesi fa per eccesso di velocità. Ma non solo.

Negli ultimi quattro anni il 49enne aveva ricevuto una decina di contestazioni per eccesso di velocità dalla polizia municipale di Palermo. Una, fatta dai vigili di Trapani nel 2014, gli è costata il ritiro della patente per alcuni mesi e, secondo quanto ricostruito dagli agenti della polizia municipale, questa mattina doveva recarsi alle 8.30 dai carabinieri per un nuovo ritiro della patente dopo l’ennesima contestazione per eccesso di velocità fatta sulla base di un autovelox.

Sarebbe stato proprio in seguito a numero di multe contestate negli ultimi quattro anni, che Sclafani aveva esaurito i punti della patente. Avrebbe dovuto presentarsi per la revisione del documento alla Motorizzazione, ma non l’ha fatto. L’iter è andato avanti e il 13 maggio la patente gli era quindi stata sospesa a tempo indeterminato. Il provvedimento doveva essergli notificato. I carabinieri erano andati a casa dell’automobilista, ma non lo hanno trovato. Questa mattina Sclafani doveva quindi presentarsi alla caserma dei militari per il ritiro, ma non l’ha fatto.

“Lo processeremo per direttissima e chiederemo una pena esemplare”, ha detto oggi il procuratore di Palermo, Francesco Lo Voi. L’uomo, in attesa di essere processato domattina al Tribunale di Palermo, è stato trasferito nelle camere di sicurezza della Questura per evitare una eventuale fuga.

“Siamo profondamente addolorati per la morte della giovane Tania Valguarnera, uccisa da un pirata della strada proprio mentre si recava al lavoro. Ci uniamo al dolore familiari ai quali esprimiamo la nostra vicinanza e il cordoglio dell’intera amministrazione comunale”. Lo dicono in una nota congiunta il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, e l’assessore alle Attività produttive, Giovanna Marano.

“Già alcuni anni fa la circoscrizione deliberò a favore di un semaforo a chiamata pedonale proprio in quel tratto di strada – afferma il presidente dell’Ottava Marco Frasca Polara – per tutta risposta, gli uffici diedero parere tecnico negativo, sostenendo che questo dispositivo risultava incompatibile in quel punto di via Libertà dove confluiscono le auto provenienti da via Cuccia e da via Cordova.

“E’ bene ricordare che sul luogo dell’incidente – continua Frasca Polara – campeggia un grande cartello che riporta l’iscrizione “controllo elettronico della velocità”. Bisognerebbe sapere perchè non sia stato attivato l’autovelox e che misure l’Amminsitrazione intende adottare nell’immediato per arginare questo pericolo”.

 

 

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

129 Commenti Condividi

Commenti

    che Dio l’abbia in gloria.

    Avvilita dalla giungla in cui viviamo….che Dio aiuti tutti noi e benedica questa ultima vittima!

    Povera ragazza.
    Morire a 30 anni per andare a “lavorare” in un call center la domenica per quattro soldi….
    Sogni, ideali, affetti e speranze travolte in una piovosa mattina di maggio.

    Maledetta domenica 17

    Una ennesima tragedia che si poteva evitare! Occorre più senso civico e rispetto per il codice della strada! Sono sul posto dell’incidente e sembra tutto così surreale! Un plauso alle forze dell’ordine che sotto la pioggia incessante con grande professionalità stanno gestendo la situazione in maniera esemplare! Un saluto affettuoso a Gaetana una donna che si stava recando al lavoro! Nessuna parola invece per l’autore di tutto ciò non merita nessun commento

    ….distrazione da smatphone?
    Inaccettabile, poi, il fatto che sia dato alla fuga….
    Riposa in pace

    è inutile continuare con il buonismo ….

    bisogna intervenire con legge e condanne esemplari soprattutto a Palermo dove oramai il degrado la prepotenza e la strafottenza di tutto e di tutti ha e ha toccato punti di non ritorno

    basta con il buonismo …… bisogna rivedere le leggi e soprattutto avere la garanzia e/o certezza della pena

    caro sindaco Orlando …possiamo digerire a denti stretti i disservizi e il degrado ambientale ma non quest’atto di pura pirateria di un’ignobile cittadino di questa martoriata città

    Ora per favore buttate le chiavi?

    ma in quale paese vivi????Questo pezzo di me..da si fara’ qualche settimana in gattabuia e poi dritto dritto ai domiciliari……..!!!!paese di ipocriti e finti perbenisti

    UN PENSIERO A QUESTA GIOVANE DONNA E ALLA SUA FAMIGLIA!

    PENE SEVERISSIME- RITIRO PATENTE A VITA PER CHI GUIDA: IN ESCCESSO DI VELOCITA’ IN STATO DI EBBREZZA- SOTTO EFFETTO DI DROGHE -PARLANDO E MESSAGGIANDO CON IL CELLULARE.
    RIDURRE LA VELOCITA’ SIA IN AUTOSTRADA CHE IN CITTA’!
    POLITICA DI M…DA ASSENTE! I CITTADINI VANNO TUTELATI.

    Percorre una corsia riservata, guida senza la patente che gli è stata ritirate per eccesso di velocità… ed è omicidio colposo? Quest comportamento denota il disprezzo delle regole di convivenza civile e il disprezzo per la vita altrui, questo è infatti l’eccesso di velocità in luogo pubblico, dunque è omicido doloso. Tra le tante “buone” riforme ce la mettiamo questa riformina del codice penale?

    Il ritiro della patente a vita è inutile visto che anche a questo maledetto farabutto era stata tolta ma continuava a guidare ugualmente…

    Una città meravigliosa popolata da incivili e povere vittime

    Il problema è che non esistono regole stradali serie, viviamo in un giungla in cui ognuno fa quello che gli pare, eccetto nel centro storico dove i vigili sembrano inflessibili. Nel resto della città non vi sono regole, strisce pedonali ogni 10 metri e non le rispetta nessuno, l’autobus che lo prendi in mezzo alla strada perchè la fermata è invasa da auto, nessun controllo alle corsie preferenziali…. Poi ci si stupisce di ciò… Mi dispiace ogni giorno per tutti gli incidenti che succedono, ma occorre intervenire seriamente da questi piccoli accorgimenti.

    il sindaco ha riempito il viale regione siciliana di autovelox per fare cassa mentre in centro città si sfreccia. E la via libertà non è nuova a questi incidenti. Povera giovane mamma, riposa in pace.

    sono sbigottita…………….. povera piccola, aveva la vita davanti…..e i figlioletti……………… quel vile ha distrutto tante vite……. DIO, VEGLIA SU DI NOI………R.I.P. GIOVANE DONNA. QUANTO DOLORE……

    Guidare senza patente denota disprezzo della vita umana? O percorrere una corsia riservata? Ragionamento alquanto bizzarro..

    ERGASTOLO A VITA’! VEDIAMO SE DOPO CI RIPROVANO A GUIDARE SENZA PATENTE!

    Non è civile lasciare una povera vittima sono un lenzuolo e sotto una pioggia insistente, di fronte alla curiosità di tanti. Cambiamo le leggi e rispettiamo sia le vittime che i poveri parenti. Quanta tristezza!!!!

    Innanzitutto un pensiero ai due gemellini e alla famiglia. Purtroppo il colpevole non si farà la galera ma sarà denunciato a piede libero.

    E ora di dire basta!! Omicidio di reato stradale.. 20 anni di carcere. R.I.P.

    E’ stato fermato -non arrestato- solo perchè è fuggito altrimenti neanche avrebbero potuto procedere con il fermo. Entro 48 ore sarà a casa e forse gli toccheranno un pò di domiciliari. Dopo il giudizio, anche condannandolo al massimo, non andrà comunque in galera.
    Questa è la realtà ed è inutile illudersi di altri scenari.

    Non amo Orlando e non gli risparmio mai critiche e strali, ma con questo tragico avvenimento che c’azzecca? Non mi pare che il sindaco faccia le leggi e soprattutto non è lui a fare indagini e processi.

    Ricordiamoci che sono stati tolti i dossi artificiali in molte vie perchè, per il solito buonismo da idioti, ci si preoccupava che i disonesti che correvano come forsennati con scooter e moto non si facessero la bua.

    Nessun commento da parte mia…il mio pensiero va alla famiglia della giovane tania…

    Bastardo galera a vita

    ” lo stato si indigna si impegna si incazza, poi getta la spugna con gran dignità “… Omicidio stradale subito! Telecamere autovelox ovunque come nelle migliori democrazie europee. Chiudere le scuole guida che vendono patenti facili. Multare senza pietà anche le piccole infrazioni. Il palermitano è diventato un cane sciolto che ha bisogno di un severo addestratore. Il palermitano all’ estero si civilizza in 24 ore. Quindi la sola responsabilità ricade sui controllori che non controllano nulla. Arrivano solo sui cadaveri caldi! Odio questa città.

    ma infatti cosa c’ entra orlando in questo ? proprio nulla, il pirata della strada è un delinquente che va punto con pena esemplare.

    Scommetto qualsiasi cifra che lo hanno già rilasciato, in Italia per restare in galera almeno una settimana occorre fare una strage tipo ISIS.

    Francesco sarà già a piede libero, ti ricordo che siamo in Italia e non nei civilissimi USA.

    A palermo ci sono migliaia di persone, chiamiamole persone….. che camminano senza assicurazione, senza patente, senza revisione, si incomincia dagli scooter, per passare ai lapini o ape, per finire agli autoveicoli, e veramente pericolosissimo avere incidenti con queste persone, perche questi disgraziati non hanno nulla da perdere, bisogna aumentare notevolmente i controlli specialmente per gli scooter, al fine di cercare di bloccare questi delinquenti, perchè questa è la definizione giusta delinquenti e farabbutti.

    @ Sicilianamente – abbi almeno il coraggio di affermare che sei parente del pirata della strada. Non c’è niente di male a dirlo.

    Se quest’individuo non avesse guidato indisturbato, Tania oggi sarebbe con i suoi gemelli.
    Forse si potrebbero controllare di piú le persone, anziché gli incroci: meglio qualche posto di blocco in più.

    Non ci sono parole per potere esprimere il mio dolore in una tragedia del genere, il punto e che non c’e giustizia adeguata per questi incidenti, sarà processato condannato e dopo u paio di mesi rimesso in libertà, ditemi se mi sbaglio. Intanto una persona a perso la vita lasciando due piccoli bambini, per colpa di uno stronzo che non aveva nemmeno il permesso di guidare, io lo condannerei all’ergastolo e butterei la chiave della cella.

    giustiziatelo. senza se senza ma

    Distrazione? Controsenso sulla corsia preferenziale dell’autobus?
    Dubito che c’entri uno smartphone.

    Non c’è bisogno di ridurre la velocità nelle strade, basta rispettare i limiti.

    @Sicilianamente e cosa denota per te? Intelligenza e furbizia? Amore del prossimo?

    “Con 3.385 morti l’Italia è ancora il paese con il maggior numero di vittime in tutta l’Europa dei 28 -dati ACI-ISTAT 2013-”. Tutto il resto è fuffa. Compresa la dichiarazione “Lo processeremo per direttissima e chiederemo una pena esemplare”.

    questa è la vita che ci offre la nostra societa’, da chi ci istruisce a chi ci governa, è l’ignoranza civile che regna sovrana !!!!! povera famiglia……..

    condivido con te marco.

    caro cicciusPA, qui c’entriamo tutti, perchè la grande maggioranza del popolo palermitano è incivile , mentre l’amministrazione pensa solo alle tasse e alle multe, la politica ha fallito su tutti i fronti…..

    Guida senza patente
    Eccesso di velocità
    Omissione di soccorso …
    Serve altro per richiudere quest’essere indegno di essere chiamato ‘uomo’ in galera ?

    E che nessuno si permetta di definirmi giustizialista !!!
    A gran voce la gente normale chiede una ‘giustizia giusta ‘
    Manco da dove la gente fugge per fame per raggiungere l’Europa , accade questo.
    Chi sbaglia, anche eccessivamente talvolta, paga.

    Io aspetterei quando usciresti dal carcere e ti toglierei il cuore come facevano i Maglia

    tanta tristezza x questa povera famiglia, riposa in pace tania !!!! tanta rabbia e tanta delusione per queste persone incivili che non hanno rispetto per il prossimo………

    Legislatore cialtrone. Malgrado incessanti sollecitazioni, il reato di omicidio stradale non viene ancora normato. Cosicché drogati, alcolisti e squilibrati al volante possono continuare ad uccidere.

    Questi accadimenti oramai, ahimè, quotidiani denotano quanto sia scaduto il valore della vita sia altrui che propria. Speriamo che chi ha compiuto questo atto di disprezzo per la vita venga punito in maniera esemplare!!! Il pensiero va alla famiglia, ai piccoli figlioli e al compagno, cui oggi qualcuno ha portato via tutto. Che Dio vi doni la sua immensa misericordia e al papà di trovare negli occhi dei suoi bambini la forza di andare avanti. Alla povera ragazza vadano le nostre preghiere affinché venga accolta nel Regno dei Cieli.

    omicidio di STato,uno stato decente non puo’ permettere a un tizio del genere di andare in giro guidando senza patente.PEr il ritiro della patente occorre istituire l’obbligo della firma

    anche in via Regione siciliana ci sono stati diversi morti ed anche libertà ci sono gli autovelox saltuariarmente, poi se dobbiamo dare pure la colpa al sindaco di una cosa che è legata solo all ‘incivilta di un delinquentefacciamo pure

    è la prcocedura in questi casi per fare i rilievi e le misurazioni necessarie a tutela della stessa vittima

    palermo è diventata peggio dell’africa?…..povera ragazza, poveri bimbi che ,dovranno crescere senza l’amore della loro giovane Mamma. palermo è abbandonata è alla mercè dei delinquenti.

    Da noi li fuciliamo..

    solidarieta’ ai familiari.
    rip

    i dossi artificiali sono molto importanti…. almeno gli stronzi rallentano.

    non poteva mancare il solito commento fuoriluogo, grottesco e inutile su Orlando.
    ora qualche genio imputa ad Orlando pure le leggi poco severe in tema di incidenti stradali o le distrazioni con lo smartphone per gli autisti.
    ma non avete nemmeno il buon senso di tacere e di non strumentalizzare un fatto doloroso dove non c’entra nulla il sindaco. ma un pizzico di rossore in faccia non vi viene mai?

    spero che l affermazione del procuratore LoVoi abbia un seguito.
    certo come inizio il pirata è stato posto ai domiciliari

    È proprio vero : se ne vanno sempre i migliori !

    La cosa che lascia sbigottiti e’ la facilità con cui alcuni soggetti circolano tranquillamente senza patente ( come lui ce ne saranno a centinaia se non a migliaia ) o senza le assicurazioni ( cosa altrettanto comune e frequente) infischiandosene del divieto impostogli dalla legge…io credo che ci sia qualcosa di veramente malato in questo sistema, ormai lo stato non ha più rispetto per la vita dei propri cittadini e non tende minimamente a cambiare certe regole…condoglianze alla famiglia, un vero peccato, una giovane vita spezzata da un pazzo che gira in città….

    Una famiglia nell’abisso nel dolore . Che grande pena !
    Il suo assassino era senza patente ? E che sarà mai , in un paese dove tutto è permesso , al massimo gli sospenderanno la parente . Se il ciel ci concedesse che ogni tanto la vittima fosse la donna di un politico o di un magistrato , proprio no ?

    Se rispetti i limiti di velocità ti posso garantire che non fanno nessuna “cassa”; giuro, ho provato… ed è proprio così, credimi! Vai sotto il limite e non ti arriva nessuna multa a casa… sembra incredibile!!

    Perche’ secondo te uno che guida senza patente, su corsia preferenziale e in controsenso si fa scrupoli di un eventuale autovelox, vero?

    Perchè il governo Renzi continua ancora a tergiversare e perdere tempo sul varo della legge sul cosiddetto omicidio stradale? Sono certo che se riuscisse a vararla, dopo tanti anni e tanti governi che ne hanno solo parlato, Matteo Renzi guadagnerebbe tantissimi consensi.

    si sentono forti protetti nell anonimato dietro le loro tastiere a digitare queste sciocchezze

    Nel circo della strada, puoi piangere e far piangere, riflettiamo……..tutti.

    Quale controsenso….si critica l’autovelox, “perche’ il comune vuole fare cassa” e lo si vuole in V.le Liberta’ dove la maggiornanza delle persone critica il limite di 30 km/h.
    E ci si e’ lamentato anche per le postazioni autovelox volanti in v.le Liberta’, messe li solo per colpire…
    Ma per favore, un po’ di serieta’…..

    Sono gli stessi che si lamentano del limite di 30km/h in via Liberta’ e delle postazioni di autovelox, fisse e volanti.
    Indegni ed incoerenti….

    entrambi comportamenti ancorché disgiunti, egregio…

    Claudio, dici davvero? Rispettanto le regole nessuna multa? Non ci posso credere. Vuoi dire che se non supero la velocità l’autovelox non scatta la foto? Roba dell’altro mondo.

    @Fabrizio – è omicidio colposo perchè dici che non andrà in galera?

    se non si interviene con leggi severissime….e’ la fine!!!!!

    Palermo è piena di questi animali che girano fregandosene delle regole, senza patente, senza assicurazione e senza cervello. Tanto poi nessuno gli fa niente… Città senza speranza

    Orlando c’entra eccome! Come c’entrano tutti quelli che hanno amministrato questa città in passato. Abituare la gente a fare quello che gli pare senza che succeda mai nulla, fa si che si guidi senza patente sulla corsia dedicata ai bus ad alta velocità e magari con il telefono in mano.

    Palermo è bella, fattene una ragione, il tuo sindaco per il quale spendi i tuoi giorni non ha fin qui fatto nulla, e almeno a commento di un articolo dove si parla di una simile tragedia evita di fare il galoppino dei politici.

    Ipocrita…è anche colpa dei politici a cui tu ti prostri se in Italia non esiste il reato di omicidio stradale, e i delinquenti d’ogni tipo razza e provenienza fanno quello che vogliono. I tuoi padroni invece di depenalizzare centinaia di reati, alcuni anche odiosi, pensino a tutelare i cittadini onesti.

    PALERMO PIANGE ANCORA UNA VITTIMA INNOCENTE.
    Una giovane mamma è stata uccisa da un pirata della strada a cui era stata ritirata la patente per eccesso di velocità.
    “Lo processeremo per direttissima e chiederemo una pena esemplare” ha detto il procuratore di Palermo Francesco Lo Voi. Buone intenzioni che si scontreranno contro il fatto che non esiste ancora il reato di omicidio stradale. L’assassino se la caverà con l’accusa di omicidio colposo e, probabilmente non sconterà un giorno di galera.
    DICIAMO BASTA A QUESTE TRAGEDIE.
    MARTEDI 9 GIUGNO PARTECIPIAMO COMPATTI AL SIT-IN DAVANTI LA PREFETTURA DI PALERMO PER CHIEDERE L’ISTITUZIONE SUBITO DEL REATO DI OMICIDIO STRADALE CON UNA LEGGE FATTA BENE CHE DIA GIUSTIZIA ALLE VITTIME E AI LORO FAMILIARI.

    Per essere precisi questa giovane vittima di omicidio, Tania Valguarnera, è stata uccisa da un altra persona, un criminale, un assassino, un impunito che tra pochi mesi sarà libero di muoversi nuovamente. Un uomo di cui non fate il nome e che contribuite a deresponsabilizzare quando scrivete: ” Un’auto ha investito questa mattina in via Libertà a Palermo una ragazza, uccidendola. Il mezzo, dalle prime ricostruzioni la persona alla guida di una Fiat Doblò bianco, non si sarebbe fermata per prestare soccorso dopo l’incidente e si è data alla fuga.” Non è stata un’auto, è stato chi la guidava ad uccidere una persona. Non è neppure stato un pirata della strada come dice il sindaco, è stata una persona come tante che sanno benissimo che al volante possono fare ciò che vogliono, e i fatti lo dimostrano. La sicurezza stradale non è un’opinione come non sono un’opinione le oltre 3.300 persone uccise in strada ogni anno in Italia. Non crederete mica che Tania sia l’unica vittima ingiustamente uccisa, non crederete che in Italia non esistano migliaia di figlie, figli, mogli, mariti e genitori straziati non solo per l’uccisione dei propri cari ma umiliati dalla giustizia mai fatta e dal menefreghismo generale che fa indignare tutti al momento della lettura e fa dimenticare presto il pericolo che chiunque guidi un mezzo a motore costituisce per sé e per gli altri?

    Ma che stai bilaterale. La donna di un politico o di un magistrato?
    Pensi che la morte di una persona sia motivo per esultare? Accendi il cervello ogni tanto

    Ennesimo omicidio stradale che resterà impunito, ennesima tragedia che poteva essere evitata e che si ripeterà da qualche altra parte, ennesima dimostrazione che il nostro territorio è ormai alla sbando, una giungla dove tutti possono fare tutto ben sapendo che non esistono leggi che li colpiscono, anzi ne arrivano altre che li incoraggiano a delinquere. Non c’è certezza della pena, questo irresponsabile che ha spezzato una giovane vita vederete che tra un paio di giorni tornerà a circolare come se nulla fosse, l’attuale classe politica se ne fotte delle vittime, a loro interessa solo svuotare le galere e garantire chi delinque. E i galoppini garantisti battono sempre le mani.

    i dossi artificiali sono stati tolti perche’ si erano deformati (visto come fanno i lavori in questa citta’) e gli autobus si danneggiavano nell’attraversarli

    Sergio, al governo Renzi interessa solo ammazzare la gente di tasse, svuotare le carceri dai delinquenti e riempire il Paese di clandestini. Non sa e non vuole fare altro.

    Si zz… inaudito!

    Giusto Prince; sono pienamente d’accordo con te!
    Berlusconi doveva farlo nei 20 anni in cui ha governato e invece ha pensato solo a depenalizzare e allungare i tempi di prescrizione! Vergogna!

    Rispondo a zz:il disprezzo delle regole è anche di quei NS dipendenti che si chiamano politici che non so per quale motivo su temi importanti non vogliono legiferare… Tanto i loro figli e le loro mogli non saranno mai investiti …

    Canova , hai problemi di vista bilaterale , e non riesci a leggere bene ?
    Attento che se vai in auto ammazzi qualcuno !

    SMARTPHONE O NO SEMPRE GIUNGLARO E’ CONTROSENSO SULLA CORSIA AUTOBUS.APALERMO SIETE ABITUATI COSI’ SENZA REGOLE.IO AMO OFFENDERVI .NON VI HO MAI CONSIDERATI COME CATNIA,NAPOLI.A MILANO NON SUCCEDONO.COSI’ IN CONTROSENSO.SVEGLIA GIULLARI SICULI

    Omicidio colposo??? In questo specifico caso guidava ad alta velocità un mezzo senza avere la patente, ha investito e ucciso questa donna che attraversava sulle strisce pedonali e per finire è pure fuggito. L’insieme di tutte queste cose rende pertanto chiarissimo che sia uscito tenendo ben in conto la possibilità di potere anche uccidere e purtroppo poi ciò si è avverato. Sarà giustificato dai soliti buonisti? Chi lo sa, c’è il recente caso di colui che si è messo a sparare dal balcone in provincia di Napoli uccidendo quattro persone per il quale sono spuntati i soliti improvvisati difensori (preciso solo per lui e non per le vittime) che hanno affermato su vari blog che bisognava capire perchè lo avesse fatto…..

    PALERMO NON E’ CHE E’ DIVENTTAA AFRICA .LO E’ SEMPRE STATA.IO SONO NELLA MIUNNIZZA,MA ORA VIVO IN ITALIA IN TRENTINO E OGNI TANTO VADO IN VALLE D’AOSTA .LI SI’ CHE SONO CIVILI,NON COMEIN SICILIA,BASTA CHE SI METTONO LA COPPOLA,E LA LUPARA .MIZZICAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA.FANNO BENE ANZI FACCIAMO BENE QUANDO VI SFOTTIAMO COSI’.

    @ Maria – e gli ridaranno pure la patente. Ho letto su Quattroruote che l’Italia è uno dei pochissimi paesi al mondo (insieme a Corea del Nord e qualche piccolo stato africano) dove non è previsto il ritiro a vita della patente.

    maurizio e tutti quelli che se la prendono con orlando : ma avete attaccato la spina del cervello?

    Condivido il tuo pensiero Maria

    PRINCE, CANCIA CITTA’. E’ MEGLIO PER TE MA SOPRATUTTO PER NOI

    ma no su…gia tutti a colpevolizzare. Alfano ha detto che lo Stato ha vinto…(mmmaah..!!) pertanto sarà stata colpa dell’asfalto, o di qualche buca o di qualche gatto che gli avrà attraversato la strada all’improvviso. e se lui era libero nonostante avesse già dei precedenti simili sarà perché all’epoca aveva qualche infermità mentale (ormai va di moda). quindi smettetela di pensare sempre male: lo Stato ha vinto: questo è l’importante…

    Un abbraccio commosso alla famiglia di questa giovane mamma.
    OMOCIDIO STRADALE SUBITO!!!

    non ci vogliono pene esemplari ma bensì medievali!!!!

    @ anonimo, tu ti offendi sa solo per il solo fatto di esserci. Utilizzi una tragedia come questa per le tue ridicole rivalità cittadine. Tu ti devi solo vergognare, io non manco ti offendo perché essere sceso al tuo livello è già stato un sacrificio.

    @anonimo….tu puoi sfottere solo con l’anonimato e infatti ti fai chiamare anonimo perché gli eroi da tastiera come te solo questo sono in grado di fare. Una discussione a quattrocchi non sapresti reggerla per evidenti limiti. Probabilmente sei il classico colonizzato prostrato a chi ti ospita, un poveretto che strumentalizza una tragedia del genere per dare sfoggio della sua pochezza.

    Assassino, nient’altro che assassino

    Massimo, premesso che erano i Maya e non maglia, ti dispiace tacere ?
    Rispetto per il dolore.
    Sai cos’è?
    Taci.

    Sono un podista. Stamattina ho percorso la via libertà,quando attorno alle 8.10 proprio all’incrocio con via Cordova stavo per essere arrotato da un idiota che, proveniendo da via Paternò, ha imboccato per alcuni metri controsenso proprio via Cordova. Come mai? Per fare scendere una ragazza che di corsa è entrata in alikos, dove evidentemente lavorava. Manovra fatta col massimo della naturalezza, a velocità folle (la ragazza era in ritardo immagino) e senza nemmeno chiedere scusa. Solo per dire che gli incivili sono più vicini a noi di quanto possa sembrare

    Non so se l’assicurazione dell’investitore, viste le circostanze, potrà pagare il risarcimento che sarà deciso in sede civile. In ogni caso non trattandosi di un nullatenente, visto che è proprietario di diversi panifici in città, lo potrà fare senz’altro lui di tasca sua.

    Caro Claudio, su Berlusconi hai ragione, peccato che citi solo lui e non l’attuale inguardabile governicchio del chiacchierone toscano. Diciamo che la classe politica italiana è colpevole nella sua interezza del degrado in cui versa l’Italia. Il mio pensiero va in ogni caso solo a questa giovane vita spezzata e al dolore della sua famiglia che non avrà manco giustizia, tutto il resto è la squallida realtà di ogni giorno.

    Giuseppino, per noi chi? Parla per te…anche se su di te non credo avrai molto da dire.

    Vittime le donne dei politici ? Avrebbero fatto subito il reato di omicidio stradale .
    Vittime le donne dei magistrati ? Emetterebbero sentenze della giusta severità per gli assassini stradali . Fino ad oggi applicano il massimo delle attenuanti . In auto liberi di ammazzare !
    Canova , e non solo , così riesci a leggere meglio ?

    All’alikos saranno tutti così ? Vuoi dirci questo ?
    Il male di questa città è che tutti sanno quale siano i doveri . Altrui !

    Speriamo che dio ti riservi una fetta di paradiso giovane angelo.quello che ti è stato negato in questa città, in questa regione,in questa nazione.perchè per andare a lavorare di domenica in un coll senter con tutto il rispetto ,non mi sembra il massimo specialmente se uno stronzo ti ammazza.chiediamoci con tutto il rispetto per la tragedia, perché c è chi quadagna un pozzo di soldi per non fare un ca@@@ ,e chi per non quadagare un ca@@@ ci rimette pure la vita.ma quando cambierà. Ma quando il popolo si inca@@@@ una volta per tutte.

    In via libertà , fra via notarbartolo e piazza croci , hanno tolto i dossi . E guarda caso il limite a 30 km /h , irragionevole , serve a far multe con autovelox o tele laser . Tutto gira attorno alla multa finanzia comune , non ha garantire la sicurezza !

    Claudio , l’ignoranza da noi fa cultura ! Guarda che Renzi ha oscurato Berlusconi con le depenalizzazioni . Informati !

    Giuseppe , aggiungo , via da questa città chi non vi abita da almeno tre generazioni . Via i barbari che vivono nella città dei miei avi . Che tornino al loro paesello !

    Bisogna solo prendere atto che il palermitano (al 90%) è incivile, non rispetta alcuna regola del codice della strada nè civico, vuole ragione anche davanti al torto evidente.
    A certuni bisognerebbe dare pene esemplari a piazza politeama, come nell’antichità, a frustate!
    R.I.P.

    Aggiungi l’omissione di soccorso…

    Mi dispiace enormemente per la disgrazia.
    Temo che però si aggiungerà una successiva, l’assicurazione del mezzo non coprirà alcuna spesa a causa dell’irregolarità del conducente.
    Cono affranto, che il Signore possa dare forza alla famiglia

    Le regole ci sono e andrebbero rispettate, Palermo è una città che vive senza vigilanza alcuna, anzi andrebbero vigilati i vigilanti, perché sono loro i primi a fregarsene…, questo triste evento deve far riflettere chi deve fare rispettare le regole in una città in cui ognuno fa quello che vuole… ecco perché qualcuno ha citato Orlando e penso che rappresentando tutti i cittadini sia la prima autorità a essere chiamata in causa, dovrebbe ristrutturare tutto il sistema… ci fa vivere in un sistema malato e fradicio, ci ha promesso che avrebbe ristrutturato e aggiustato tutto… altro che autovelox, qui ci vuole “rimozione forzata” e vigili come nelle città del nord che quando ne vedi uno sono c… perché o lavori o sei fuori, qui vengono in 3/4 per fare il lavoro di 1… pari ca si scantanu.. il pesce fete dalla testa, basta essere amministrati con superficialità ! girate per le strade e vedrete, andrà sempre peggio. Condoglianze alla famiglia R.I.P.

    c’è anche un ergastolo limitato quindi?

    Povero angelo,,,oggi ho sofferto per te…il dolore che starà provando tuo marito e quei cuccioli di Dio….tania bellissima….pregherò per te….non possono accadere certe disgrazie non è ammissibile….dio si prenderà cura di te e dei tuoi bambini….mi dispiace angelo di Dio…..dimenticavo…al pirata toglieteci la felicità ammesso che ne abbia una…..la domenica le mamme dovrebbero stare con i propri bimbi e non lavorare….anche mia moglie oggi ha lavorato….

    il signor prince deve seguire l’invito dell’utente giuseppe e lasciare palermo. saremo tutti piu’ contenti.
    ma questo signore non si vergogna a strumentalizzare persino questa morte per motivi politici?
    ma questo signore non ha rispetto per il dolore della famiglia di quella ragazza a cui non interessa niente delle farneticazioni contro altri utenti o contro il sindaco?
    ps: io non mi prosto di fronte a nessuno. non sono servo di nessun padrone!

    R.I.P. grammatica italiana

    Non basta fare subito il processo per accontentare una opinione pubblica indignata; occorre processare questa persona per omicidio volontario, anche se con dolo eventuale, poiché, nelle sue condizioni, non poteva non mettere nel conto l’omicidio su strada (senza patente, assunzioni di droghe, corsia vietata e forse anche alta velocità). Per cominciare a metter un freno agli omicidi stradali occorre partire con qualche condanna esemplare, come quella prevista per gli omicidi volontari.

    Quale attenuante,o quale giustificazione,etica,morale,legislativa si puo’ dare ad una persona che privo di patente perche ha gia in precedenza oltraggiato il codice della strada,investe una persona sulle strisce,non presta soccorso anzi fugge,con in corpo l’effetto di sostanze stupefacenti?scusate la mia infinita demenza etico-legale,ma non riesco proprio a trovarne una.Ma lo STATO,RIESCE,dando pene e sanzioni uguali a chi magari ruba una mela.Sapete cosa mi indigna di piu’.? che poi fanno gli spot sulla guida sicura,utili solo a pulirsi una coscienza che fino ad oggi reputo indelebile dalla macchia della impunita’.Caro Renzi,sai che c’e’ ai genitori di Tania,agli amici,a me ,ed ad altri milioni di Italiani delle tue riforme Costituzionali,della riforma elettorale,credimi non ne frega proprio nulla,vorremmo riforme e leggi che garantiscano ad ogni cittadino di poter vivere dignitosamente,tutelato,pregno se occorre di doveri,ma anche di diritti.Reato stradale subito,con ergastolo della patente,e della persona.

    nascondersi dietro l’anonimo…e scrivere di queste porcate……..basta e avanza per capire il soggetto….

    Ma come fate a litigare, a offendervi, a rimbeccarvi? E’ questo il rispetto che avete del dolore?

    Maledetto è solo quell’incivile assassino che l’ha investita.

    Prince e Sergio vanbast,lo avete fatto sentire qualcuno rispondendo al becero!!

    E se provassimo a denunciare questo idiota?
    Egregio anonimo, Le ricordo che il suo indirizzo email è visibile dall’amministratore…ma se si vuole anche dagli avvocati dopo formale denuncia!
    Stia in guardia….
    Ispettore……

    Magari si potesse…..
    Dite tutti così ed avete ragione!….ma in questo momento storico della nostra nazione è finito tutto. L’europa ci ha trombati con queste .”direttive ammazza popolo onesto” …..non vedo l’ora di andare in pensione…….GIURO SONO SCHIFATO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    “anonimo” probabilmente è un certo Davide, catanese, che spesso scrive sul blog livesicilia sport. Non gli date conto è tremendamente “comico”, oltre che ignorante.

    Io sono così inca…..ta perchè due anni fa è morta una mia amica e quello che l’ha investita è bello fresco e tranquillo oggi

    MA DOVE SONO LE STRISCE PEDONALI A PALERMO???? NON AGGIUNGO ALTRO!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *