Zamparini: "Rosa, occhio alla crisi | Bisogna far attenzione al bilancio" - Live Sicilia

Zamparini: “Rosa, occhio alla crisi | Bisogna far attenzione al bilancio”

Il presidente rosanero riconosce come la recessione abbia costretto il club ad una politica economica più oculata rispetto al passato, da affiancare ad una programmazione intelligente e legata a figure stabili.

serie a
di
10 Commenti Condividi

PALERMO – Maurizio Zamparini fa i conti al suo Palermo. Il presidente rosanero ammette che la crisi ha colpito anche le finanze del club di viale del Fante, costretto a ricorrere ad una politica economica più oculata rispetto al passato: “Quando ho iniziato la situazione era diversa, è inevitabile che quello che verrà sarà un Palermo diverso. Avevo un’altra situazione finanziaria, molto più alta. Oggi, invece, devo fare anch’io i conti con la crisi. Per questo mi sono circondato di persone attente e precise come Cardinaletti e di giovani di valore come Baccin. Con loro due e Iachini sarà un Palermo legato alle proprie figure e non a gente di passaggio”.

Inevitabile il riferimento al bilancio dell’ultima stagione, chiuso con un disavanzo di oltre 27 milioni di euro: “Quello appena passato è stato un periodo travagliato perché siamo scesi in B e non abbiamo potuto mantenere gli stessi stipendi della A – spiega Zamparini al Corriere dello Sport -. Adesso non possiamo permetterci pazzie, bisogna stare attenti al bilancio e rispettare tutte le regole. In campionato faremo la differenza con l’impegno e l’intelligenza”.

Il patron, infine, parla dell’eventualità di passare la mano: “Il Palermo è nei miei pensieri, lo venderei solamente se sapessi che si tratta di mani sicure e anche in quel caso non escludo di restare anche io. Sono molto affezionato alla gente palermitana, ma ho anche la mia età. Il calcio – conclude Zamparini – è la mia passione e sono felice nel realizzarla”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

10 Commenti Condividi

Commenti

    Risultato: Munoz parte subito, Dybala a giugno e per il rinnovo di Barreto saranno problemi.

    A gennaio ti vendi djbala e questo che vuoi dire. Sia più chiaro. ….

    gia’ comincia a mettere le mani avanti per quel che riguarda la cessione di dybala. queste frasi sono il messaggio che non reinvestira’ un centesimo dei soldi frutto della cessione dell’argentino. SEMPRE LE SOLITE PAROLE!!! E DALLA FINALE DI COPPA CHE SENTO QUESTE PAROLE!!

    Ma per curiosità, mi dite quali squadre o quali presidenti oggi in Italia investono nel calcio? Nessuno!!! Ciò che ha detto Zamparini è vero ed è pure normale. Due anni fa tutti a pensare che la retrocessione era studiata a tavolino per vendere a lo monaco o a chicchessia, lo scorso anno dopo 5 partite tutti disfattisti, ora tutti a remare contro. Parliamo sempre del passato…in passato in Italia c’erano fuoriclasse oggi non più ed il Palermo è uguale a tutte le altre realtà italiane.

    Ma sempre questi quattro vergognosi commenti e basta con sti piagnistei . Il calcio italiano e’ fallito piuttosto andate a tifare la maglia………quanta banalita i palermitani

    I bilanci purtroppo parlano chiaro, nessuno li può inventare (tranne chi vuol rischiare la galera) il sostituto di Dybala sarà Belotti, se lo lasciamo crescere con calma e senza iniziare a criticarlo, così come la storia dei tifosi a cumminianza insegna… Forza Palermo!!!!

    E’ inutile prenderci in giro!Questa è la realtà di una società che vivrà’ con gli incassi provenienti dalla vendita di giovani campioni valorizzati per la vendita ai grandi club. Non pensiamo,quindi, ad obiettivi diversi dal galleggiamento in serie A, poiché questo è il massimo che possiamo sperare.

    se si sblocca quest’anno e comincia a segnare vende anche a lui. al 100×100. c’e’ da sperare per il prossimo anno che continui a fare schifo in modo che almeno un campione il prossimo campionato lo manteniamo.

    Come vedi non può fare diversamente! Infatti hai detto delle cose che faresti anche tu se fossi al suo posto!

    @Luigi ma di cosa ti lamenti! Nulla ti è dovuto! Ricordati che la Coppa Uefa la vedevamo solo in televisione e quando ci ha portato a giocare con lo Schalke eravamo in 8000!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *