Affaire Pastore, sentito Miccichè - Live Sicilia

Affaire Pastore, sentito Miccichè

In procura
di
1 Commenti Condividi

Le indagini sulla vendita di Javier Pastore si arricchiscono di un  nuovo capitolo. Stamattina è stato ascoltato in procura il vicepresidente del Palermo, Gugliemo Miccichè. Una breve frase rilasciata ai cronisti, dopo l’audizione col procuratore aggiunto, Maurizio Scalia:  “Mi sono limitato a confermare quanto contenuto nell’esposto. Siamo certi che i magistrati faranno chiarezza in una vicenda in cui siamo parte lesa”.

Nei giorni scorsi, il presidente Zamparini ha presentato una denuncia in cui sostiene di essere stato minacciato dal procuratore di Pastore, Marcello Simonian. L’agente sarebbe stato pronto a far saltare l’accordo, qualora non avesse ricevuto – secondo l’esposto – una cifra superiore ai 12 milioni e mezzo pattuiti con la società. Da qui l’ipotesi di tentata estorsione.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Sarebbe l’ora di abolire i procuratori e la proprietà dei cartellini.Ogni lavoratore,o calciatore,si presenta in una società e si offre a tanto all’anno per x anni.Passati gli anni del contratto,o si rinnova o si cambia squadra e così via.Sarebbe la soluzione del problema calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *