Ai domiciliari, spaccia al balcone| La droga ai clienti tramite il cestino - Live Sicilia

Ai domiciliari, spaccia al balcone| La droga ai clienti tramite il cestino

Per un 35enne si sono aperte le porte del Pagliarelli.

PALERMO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Essere ai domiciliari non gli impediva di spacciare. D’altronde aveva escogitato un metodo che riteneva infallibile, e dal suo balcone era in grado di cedere tranquillamente la droga.

I carabinieri hanno fatto scattare le manette per Vincenzo Fasone, 35enne che si trovava ai domiciliari con braccialetto elettronico per un furto in tabaccheria: è stato trovato seduto sul balcone, davanti ad un tavolino, mentre attendeva i clienti: aveva agganciato un cavo d’acciaio collegato dalla ringhiera alla strada e consegnava le dosi richieste “agli avventori” grazie ad un cestino legato ad una corda che faceva sfilare velocemente lungo il cavo.

I carabinieri del nucleo Operativo della compagnia di San Lorenzo hanno fatto irruzione in casa e trovato 21 dosi di hashish e 4 di cocaina, oltre alla somma di 105 euro ritenuto frutto dell’attività di spaccio. In un camerino, all’interno di alcune scatole per scarpe, i militari hanno rinvenuto altri 2 panetti di hashish, 3 bilancini di precisione e materiale vario per il confezionamento delle dosi. Per Fasone si sono aperte le porte del Pagliarelli. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *