Affari di famiglia al Comune|Ai domiciliari De Luca - Live Sicilia

Affari di famiglia al Comune|Ai domiciliari De Luca

Nudo all’Ars per protestare contro Micciché che non l’aveva inserito in commissione Bilancio: questo il suo momento più famoso, quello rimasto indelebile nella memoria collettiva dei siciliani, Una bandiera della trinacria a mò di foglia di fico per “rompere il muro del silenzio di quei moralisti “parte integrante della mangiatoia del governo parallelo”. Erano i tempi di Cuffaro governatore.
Coinvolto pure il fratello
di
119 Commenti Condividi

Nudo all’Ars per protestare contro Micciché che non l’aveva inserito in commissione Bilancio: questo il momento più famoso di Cateno De Luca, quello rimasto indelebile nella memoria collettiva dei siciliani. Una bandiera della Trinacria a mo’ di foglia di fico per “rompere il muro del silenzio di quei moralisti parte integrante della mangiatoia del governo parallelo”. Erano i tempi di Cuffaro governatore. Nel frattempo il ciumenisano – dal nome dialettale di Fiumedinisi, suo paese natale – si laureava e transitava nelle fila dell’Mpa, dal quale sarebbe uscito poco prima delle ultime elezioni amministrative per creare Sicilia Vera, un partito nato, diceva lui stesso, per “rompere con le vecchie logiche di potere”.

E sono, però, quelle stesse logiche di potere oggi lo vedono costretto ai domiciliari. Da ieri notte è scattata la misura cautelare richiesta per i reati di tentata concussione e falso in atto pubblico, commessi nel 2007, 2008 e 2009. Contestati amche al fratello del parlamentare Tindaro Eugenio De Luca, al responsabile area servizi territoriali ed ambientali del Comune jonico, Pietro D’Anna, e al presidente della commissione Edilizia comunale, Benedetto Parisi.
Stando agli atti delle indagini, infatti, nel Comune da lui amministrato la volontà di rompere con il vecchio sistema di potere sarebbe venuta meno. Facendo di lui uno dei più grandi perpetuatori, qualora le accusa dovessero essere confermate.
Pare infatti che il sindaco, e deputato regionale, Cateno De Luca, approvasse varianti al Piano regolatore a suo stesso vantaggio, per autorizzare opere edilizie che avrebbero garantito un beneficio a società a lui riconducibili, mettendo, di contro, a rischio l’incolumità della popolazione di Fiumedinisi, il paesino nelle colline joniche del messinese.
Si tratta della variante del 2006 al Prg e del “Contratto di Quartiere II Vivi Fiumedinisi”, che hanno reso edificabili terreni fino ad allora agricoli, su cui “fino ad oggi nessuno aveva costruito, perché anche gli antichi hanno capito che da quel versante era pericoloso”, commenta Nino Maimone, consigliere d’opposizione di Fiumedinisi.
Le indagini condotte dalla sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della polizia municipale di Messina, e coordinate dal procuratore Guido Lo Forte, dal procuratore aggiunto Vincenzo Barbaro e dal pm Liliana Todaro, scaturiscono
da denunce sporte dal Wwf, da Fare Verde e da alcuni consiglieri comunali di opposizione di Fiumedinisi.
Si tratta di lavori di ripristino delle difese spondali del torrente  Fiumedinisi – “che però non sono mai esistite, perciò ripristino è termine inesatto”, continua Maisano – per cui il Comune, amministrato dallo stesso De Luca, sindaco del paesino messinese, aveva predisposto una risagomatura, tramite la realizzazione di un muro d’argine sulla sponda sinistra per una lunghezza di 708,30 metri, e altezza variabile dai 4 agli 11 metri. Per questa “Muraglia”, secondo la denuncia, non esisteva parere favorevole dell’assessorato regionale al Territorio e, perché quello già rilasciato, si legge nella denuncia, “risulta rilasciato su un progetto del tutto diverso da quello sottoposto al parere degli altri enti e da essi autorizzato”.
“Dopo alcuni infruttuosi tentativi di bloccare in via amministrativa l’inizio dei lavori – scrivono i cinque consiglieri di minoranza di Fiumedinisi – delle ‘difese spondali’ (mai esistite), nel mese di ottobre 2008 abbiamo  presentato un esposto/denuncia alle Procure di Messina, Roma e Palermo rappresentando fatti e circostanze, già di pubblica notorietà, in ordine alla costruzione in corso, effettuata in palese difformità progettuale”.
Inoltre, “il parere della Soprintendenza ai beni culturali di Messina, del 29 maggio 2007, affermava che – tranne per il tratto interessato dal campo sportivo – non è consentita la risagomatura dell’alveo. Dallo stato dei luoghi appare invece evidente che la risagomatura dell’alveo sia stata effettuata”. E secondo i denuncianti “l’impressionante urbanizzazione prevista sulla sponda idraulica sinistra non potrà che comportare un incremento esponenziale del rischio idrogeologico”. Una tale riduzione del naturale percorso idraulico del torrente del paese, potrebbe, infatti, generare una situazione di rischio simile a quella creatasi nelle zone alluvionate di Giampilieri e Scaletta, sulla stessa sponda della provincia messinese.
Ciò nonostante i lavori sono andati avanti. Il tutto, secondo l’accusa, per favorire i terreni privati incrementando il valore commerciale di alcune aree ricadenti nel progetto e riconducibili alla Dioniso srl, il cui amministratore unico è proprio De Luca. All’interno della muraglia, sarebbero, infatti, state realizzate una struttura alberghiera con annesso centro benessere, di proprietà della società Dioniso srl (“ad alto rischio idrogeologico (R4), finora costato complessivamente circa 10 milioni di €”, scrivono ancora i consiglieri comunali), la realizzazione di centri di formazione permanente del Caf Fenapi srl, che De Luca presiede, e la realizzazione di 16 alloggi da parte della cooperativa edilizia Mabel, il cui amministratore risulta essere il fratello del deputato Tindaro De Luca.
Le indagini avrebbero confermato le denunce e rilevato che quasi tutti gli interventi proposti ed approvati, grazie anche a una variante al Piano Regolatore, riguardavano interventi a vantaggio del sindaco e dei suoi familiari.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

119 Commenti Condividi

Commenti

    Alla grande. Avanti un altro.

    Avanti il prossimo.

    Chi ama questa terra veramente o finisce ammazzato o viene arrestato. Forse é meglio andare via, e lasciarla al proprio destino.

    Povera Sicilia …..

    Ancora ne devono prendere!!! Palermo è piena!!!…Avanti il prox…

    “Demoliamo la Regione Siciliana…”.
    Già, perché, cosa stanno facendo?
    Qui non si tratta di essere giustizialisti o garantisti, come nell’articolo dell’ottimo Puglisi su Vitrano, a mio avviso con qualche eccessiva venatura di buonismo.
    Qui siamo in ballo noi tutti, attanagliati dalla legislatura dell’Ars più compromessa della storia della Sicilia.
    Chi scrive non è mai stato cuffariano, né gli si possono ascrivere frequentazioni con lo “Zu’ vasa-vasa”, né tantomeno è un nostalgico dell’ancien regime.
    Però quando regnava “Totò” gli si scaricarono addosso tutte le colpe, penali e morali, con il giusto epilogo che tutti conosciamo.
    Oggi, eliminato il “male assoluto” siamo di fronte ad una maggioranza non legittimata dalla volontà popolare, ad un Parlamento zeppo di nomi e volti delegittimati da inchieste giudiziarie, da un presidente in sospetto legame con poteri dell’antistato. Scusatemi, ma di essere buonista non me la sento, peraltro senza voler sconfinare nel becero buuuh dell’antipolitica.
    Solo amare considerazioni.

    la magistratura colpisce ancora…..
    basta dire la verità e subito ti fanno fuori
    forza Cateno continua a combattere

    ma sti benedetti politici facessero una cosa sola….NO! onorevoli, sindaci, assessori…..più cose fai più alto è il rischio che “ti beccano”!
    a pèrescindere dall’accusa a me de luca sta simpatico, non foesse altro perchè è il più “matto” degli onorevoli! mi spiace che sia “caduto” pure lui.

    questo è un altro che si era messo lombardo.lumia e cracolici lo hanno messo subito a posto!!

    rettifico.contro lombardo

    quando toccherà ai cedristi ?

    NOooooooooooooooo Cateno noooooooooooooooo, ora seguire le sedute dell’Ars sarà di una noiaaaaaaaaaaaa tremenda!!!

    VERGOGNOSO ESSERE RAPPRESENTATI DA QUESTE SQUALLIDE PERSONE!!!! CMQ ANCHE SECONDO ME CI SONO LE MANINE DI LOMBARDO & C.
    QUESTI ARRESTI NON SONO ALTRO CHE FUTURA CAMPAGNA ELETTORALE…!!!!

    Il sistema è impazzito.Da un lato arresti a catena; dall’altro assoluzioni a catena in corte d’appello.
    Solo oggi due notizie: arresto per Cateno de Luca e assoluzioni nelprocesso alle coop. rosse accusate di collusione con la mafia.
    Nei giorni scorsi: arresto Vitrano e assoluzione Mercadante.
    Qualcosa non funziona. Io non ho risposte. So soltanto che alla fine a pagare è sempre Pantalone con milioni di euro di risarcimenti danni per ingiusta detenzione.
    E intanto basta guardarsi attorno per capire che la corruzione dilaga e il Paese affonda.

    la vera vergogna è la fuga di notizie.troppo spesso abbiamo assistito a persone arrestate e poi prosciolte ma con carriere politiche e professionali stroncate per sempre.i processi si fanno nelle aule dei tribunali e non sui giornali.

    Sicilia Vera! Demoliamo la Regione siciliana!
    Ahahahahahahahahah
    Mink.. che risate che mi faccio quando leggo queste fandonie.
    Tutti onesti sono!!!!!!
    Continuate cosi’, politici!
    Ma mi chiedo: ce ne sarà uno pulito????

    E’ GIUSTO AVERE FIDUCIA NELL’OPERATO DELLA GIUSTIZIA, PER QUEL POCO CHE CONOSCO L’AMICO ON.DE LUCA RITENGO CHE DA QUESTE ACCUSE NE’ USCIRA ALLA GRANDE, HA DIMOSTRATO DI NON AVERE SCHELETRI NELL’ARMADIO, OPERANDO SEMPRE NELLA LEGALITA’ TRASPARENZA E CORRETTEZZA AVENDO COME UNICO OBIETTIVO IL BENE DELLA COLLETTIVITA’ . CERTAMENTE RIUSCIRA’ A DIMOSTRARE NELLE SEDI OPPORTUNE LA SUA TOTALE ESTRANEITA’. PERTANTO NEL RINNOVARGLI LA MIA TOTALE STIMA ACCOMPAGNATO DALLA BENEDIZIONE DI NOSTRO SIGNORE CHE L’ASSISTA ASSIEME AI SUOI FAMILIARI IN QUESTO DIFFICILE MOMENTO. CON AFFETTO. ANTONIO

    DA GIOVANE SICILIANO POSSO DIRE QUESTO SULLA POLITICA ISOLANA:

    SONO TUTTI UGUALI …

    AL PROSSIMO NCAGLIACANI

    come ci comportiamo adesso?? siamo garantisti o giustizialisti??? C’è UN MANDANTE ED é LOMBARDO!!! NE SONO SICURO!!!!

    SE LE STESSE ACCUSE FOSSERO MOSSE CONTRO LOMBARDO SARESTE COSI GARANTISTI??? NON CREDO!!!! LOMBARDO é COLPEVOLE A PRESCINDERE…DE LUCA LO HANNO ARRESTATO PERCHé é UNA PERSONA ONESTA E TRASPARENTE CHE FA OPPOSIZIONE!!! NON C?é DUBBIO: IL MANDANTE é LOMBARDO!!!! AHAHAHHAHAHAHHAHAHAHHAAHHAHAHAHAH

    Basterebbe cambiare la destinazione d’uso all’ARS:da sede del Parlamento Siciliano in Carcere…sono già tutti lì!

    ma qualcuno che ragiona ci sta? ma è possibile mai che si pensi cempre che i magistrati siano manovrati? sembra che i politici sinao tutti onesti e puri e i magistrati sian odei delinquenti!! Se gli arresti osno ingiusti, chi è indagato saprà difendersi, l’unica cosa che mancherà è il folklore durante le sedute parlamentari…

    AVANTI UN ALTRO C’è SPAZIO. MI RACCOMANDO NELLA SOSTITUZIONE I REQUISITI CHE DEVE POSSEDERE CHI SUBENTRA. SIAMO IN SICILIA E I REQUISITI LI CONOSCIAMO. LA FEZZA DELLA FEZZA SI FACCIA AVANTI.

    è UNA VERGOGNA PENSARE CHE I MAGISTRATI SIANO MANOVRATI!!! QUESTE SONO LE LEZIONI IMPARTITE DAL QUEL NANO MALEFICO DI ARCORE… I COMUNISTI I MAGISTRATI I TERRORISTI ECC ECC

    E’ veramente assurdo! Lombardo con stanze piene di prove e’ ancora in giro….De Luca viene arrestato! Le coop rosse in appello vengono assolte: nn hanno rapporti con la mafia. Il teorema e’ quindi chiaro: siciliani onesti abbandoniamo questa terra perché sei sei contro lombardo O contro i comunisti VAI IN GALERA a prescindere. CHE SCHIFO!!!!

    hai ragione Messi!!! i comunisti sono i colpevoli di tutto il male!! ANCHE TOTO RIINA LO AVEVA CAPITO!!!

    Ma non è forse il caso di dedicare un intero carcere ai deputati dell’ARS…….di questo passo dove le mettiamo tutte queste brave persone…….e ancora quanti ne devono arrivare….?

    è facile giudicare e fare di tutta l’erba un fascio, vedrete che presto si saprà come sono andati i fatti, sicuramente Cateno è un uomo onesto e qualcuno di questa storia ne ha fatto un uso diverso da quello che è realmente, forse perchè sta facendo troppo scompiglio negli ambienti politici siciliani e sta dando fastidio a molti politici che invece non sono onesti come lui.
    FORZA CATENO SIAMO TUTTI CON TE!!!!!

    Cateno ne uscirai a testa alta! Forza!

    Bene siamo in media col governo nazionale o forse peggio …. Abbiamo un 30 per cento dei deputati arrestati/inquisiti ..e vaiii

    Fino a quando saranno loro a tenere in mano le redini della nostra regione nulla potrà mutare. Finché la politica sarà dominio di lupi famelici, non sarà possibile cambiare nulla. Perché le persone perbene non potranno mai imporsi su costoro. Solo un vuoto di potere e una tempesta giudiziaria possono far cambiare qualcosa in questo apparato tornacontista ed imbroglione. Ricordatevi cari politici tutti, occhi furbetti e corpo nudo compresi che solo chi non ha peccato può scagliare la prima pietra senza nulla temere. Certi commenti, frutto di lecchinaggio politico, mi lasciano nauseato.

    non dimentichiamo che cateno de luca ha votato per salvare catalano, altro che onesto… se fosse stato tale avrebbe votato per la decadenza del deputato incandidabile, ed invece… lo ha salvato! che ve ne pare… per me ha comunque ragione quando dice “demoliamo questa regione siciliana”, ed infatti hanno cominciando da lui, che spende 500mila euro a campagna elettorale: praticamente comprando i voti!
    adesso qualcuno mi dirà che i soldi sono i suoi, che è onesto, che è contro le lobby, magari che ha cambiato 6 partiti perchè ha sempre trovato fango ecc. ecc. ecc.
    io non ce l’ho con de luca, ma non devo imparare nulla da uno che salva un deputato giudicato dalla legge incandidabile e che cambia sempre casacca, né da uno che ha sistemato tutta la famiglia con la politica… informatevi cosa fanno i suoi fratelli ed i parenti stretti e poi ne discutiamo.
    questa non è onestà, è opportunismo, clientelismo, ed abuso di potere bello e buono… e i domiciliari sono la naturale conseguenza per chi si comporta in maniera discutibile… la legge farà il suo corso.

    E questo era la vera novità della politica siciliana? Allora siamo veramente a posto.

    @Bella demolizione ha sintetizzatutto e bene

    il cARSere… ih ih ih … tra poco saranno più quello dentro il cARSere che quelli fuori dal cARSere, ih ih ih…

    Fiducioso nelle indagini di persone serie che esistono ella magistratura, sono certo che De Luca che uscirà rafforzato e più carico che mai nel voler cambiare il sistema ( o sei con i potenti o sei aggredito) forse mi chiedo e cè da riflettere un ragazzo di 39 anni che in politica non si cala le braghe a nessuno forse un ragazzo che mette insieme gente siciliana e prende il 3% nelle scorse amministrative regionali, dico forse da fastidio ai poteri forti? allora meglio aspettare prima di dare giudizi.

    una societa’ SPA

    Coraggio On. De Luca, sono certo che ne uscirà pulito.
    Paghi solo l’invidia di qualche cialtrone della politica che ha sempre usato la Tua figura per farsi pubblicità nascondendo gli abusi e i soprusi di casa sua.
    A proposito della Mabel vorrei precisare che i tanti ricorsi fatti anche davanti al TAR hanno sempre avuto come risposta l’inammissibilità degli stessi.
    Chi è senza peccato scagli la prima pietra…ma se invece hai u cabbuni bagnatu…chi la fa l’aspetti…

    L’altro giorno relativamente al voto salva Santo Catalano…….con indignazione scrissi che con i baci all’Ars mancavano i cannoli. Poi continuando dissi………le carceri sono strapiene ma un posto per per voi si troverà sempre…….non mi sono sbagliato e a distanza di 6 giorni capisco ancora di più, ma capisco soprattutto di aver capito tutto la settimana scorsa.
    Come poteva mai essere approvato un provvedimento del genere all’ARS se la maggior parte di loro è nelle stesse condizioni o peggio del De Luca di turno. In questi casi non c’è partito o senso di appartenenza, maggioranza (vedi gruppo Lino Leanza) e opposizione si coalizzano…….bisogna aiutarsi l’uno con l’altro…..perchè oggi capita a te e domani potrebbe capitare a me.
    il fatto di oggi ne è un esempio……..andate a casa Onorevoli/Disonorevoli parassiti……..lasciate spazio a persone oneste………andate a lavorare…….siete indegni……indegni di rappresentare questa terra di Sicilia che il mondo ci invidia………poi fate ridere quando dite di lavorare per il bene della sicilia…..

    …VA DOVE TI PORTA IL CAF……E IL CEMENTO….

    @ pietro d @bella demolizione!!!

    Ma l’inchiesta iblis e’ una inchiesta che riguarda argomenti di minore importanza rispetto ai reati di Catalano e De Luca???non so ma ireati di abuso edilizio abuso d’uffico la concussione sono minori all’associazione mafiosa e derivati??Siete a libro paga di chi???Fossi in voi non sarei cosi contento!!!
    Mi fate pena siete viscidi e servili ma piu’ di tutto ipocriti!!!
    Buffoni vergognatevi moralisti a convenienza!!!

    Se siete puritani chiedete elezioni visto che tral’altro sia Catalano che De luca che lo stesso Lombardo,compositore delle liste e tra l’altro creatore dello stesso partito sono indagati per motivi vari,ma con quale faccia vi erigete a carnefici di de luca e catalano e dall’altro assolvete lombardo……….
    azzo che onesta’ intellettuale
    se siete voi il meglio che avanza allora meglio andare via e cambiare regione,almeno Giovanni nel suo commento vuole un parlamento pulito veramente ma voi volete fuori due per due reati di gran lunga minore e vi fate promotori per un indagato di mafia come se fosse una sciocchezza!!!NON COMMENTO PIU’ SIETE SQUALLIDISSIMIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

    E’ Tutta colpa dei comunisti invidiosi e tracotanti, dei magistrati tutti rossi giustizialisti e anche terroristi sia se indagano, condannano o che assolvano. Questi nostri politici illuminati sempre dalla luce dell’azzurro e dell’amore sono agnelli sacrificali in mezzo ai lupi, loro non cercano regno in questo mondo. Gli ipocriti farisei e il popolo che da questi si fa guidare non sanno quello che fanno, ma verrà il giorno del giudizio..

    L’arresto o una indagine su un politico Non fa più notizia!!! Domani si scoprirà che hanno sbagliato i Giudici o i ROS o la Guardia di Finanza.E poi “OGNI CONDANNA E’POLITICA” se chi và in galera è di destra il giudice è di sinistra e viceversa. In ogni caso la storia recente insegna che non sempre la galera è un fatto negativo, spesso infatti,come premio, si è ricandidati e rieletti magari al Parlamento Nazionale dove l’immunità è per tutti. Una volta c’era il giudice Carnevale che in cassazione rimetteva le cose a posto se nelle sentenze mancava una virgola, oggi non c’è più bisogno basta giocare d’anticipo, mostrarsi come vittima, fare la voce grossa e,magari con qualche aiutino, si può fermare tutto (poveri avvocati cassazionisti, rimarranno senza lavoro). Da quando il nostro premier nazionale è “vittima dei giudici di destra”, tutti i politici hanno imparato bene la lezione, se c’è una indagine su di loro “SONO PERSEGUITATI DA QUALCUNO”!!! E il Futuro? Propongo di inserire tra i titoli preferenziali dei candidati a una carica politica anche le condanne e i periodi di soggiorno nelle patrie galere. Tanto ormai nella nostra cara Italia “CANDIDATO” non significa mica più Pulito,Candido e trasparente.

    Il Re stavolta è davvero nudo.

    Io che sono stato sempre garantista con Lombardo, posso esserlo oggi anche con De Luca?
    Non si presume l’innocenza fino a prova contraria in un paese civile?
    Se risulterà colpevole lo seppelliremo. La giustizia serve a questo. Ma prima è sciacallaggio. Potrebbe anche essere una voce scomoda da mettere a tacere.

    La mia colf è incinta e la colpa è di Lombardo e forse di Lumia e di Cracolici. Peppe,Antonio fatevi un giro a Fiumedinisie sopratutto nel torrente.

    Sono sicuro che Cateno De Luca saprà far valere la sua completa estraneità quantomeno penale ai fatti che gli sono addebitati. Il problema è comunque legato al tempo perchè si giunga alla verità: è proprio questo la vera condanna dalla quale è difficile uscire.

    Basta con questo garantismo esasperato! Il garantismo limitiamolo alle sedi giudiziarie…Noi, cittadini liberi e, sopratutto, ONESTI parliamo e commentiamo liberamente! Sono un pugno di ladri e farabutti che vanno in parlamento solo ed esclusivamente per il potere e il denaro!!! Potranno alla fine essere assolti ma le magagne le combinano…Altrimenti sarebbero cauti. Se occupo un posto pubblico evito, per quel periodo, che i miei familiari più stretti (zii, fratelli, mogli, figli) possano mettermi in difficoltà, altrimenti sono colluso!!! C’è poco da dire. Basta garantismo nei confronti dei politici…Si mettano loro al riparo da qualsiasi rischio (giudici o giornalisti) con una condotta di vita irreprensibile!!!

    L’assemblea regionale siciliana praticamente è uno strumento che in 60 anni o poco più ha solamente risolto i problemi dei deputati che sono via via stati eletti, la sicilia in 60 anni di parlamento proprio,non ha visto che soldi sprecati e delinquenti amministratori, tranne in qualche raro caso, forse è giunta l’ora che il palazzo dei normanni chiuda definitivamente i battenti, lasciando spazio a forme diverse di gestione della cosa pubblica, palazzo dei normanni, che era l’orgoglio della sicilianità lo hanno trasformato in scempio inutile e avido di denaro. Chiudiamo per sempre questo palazzo, lasciamolo in mano ai turisti, facciamoci governare dagli aztechi gente molto più colta e seria della gente dei giorni nostri!

    Forza Cateno non Mollare!!!

    dopo 3 anni , a questa epoca risalgono i fatti, arrestano solo x fare spettacolarizzazione, in virtu’ delle prossime elezioni, bastava fare un avviso di garanzia , ….non ci sono parole ….forza Cateno , ne uscirai pulito come sei sempre stato !!!!!!

    E meno male che De Luca si era fatto un bagno di santità criticando tutto e tutti. La verità è che l’Ars andrebbe chiusa per manifesta volontà di fregare i Siciliani. LA prossima volta, mi raccomando, vendetevi per un pacco di spesa e poi farete la fame per una vita.

    complimenti caro Cateno menomale che quando facevi quei bei comizi ti mettevi anche a piangere certo sapevi che prima o dopo sarebbero venuti a prenderti fino a casa. machiddu chi tagghia e ancora arredi………… e poi su via in futuro potrai fare il tamburellista nel gruppo folk val di nisi lavoro assicurato un imbocca a lupo all’amico fedele consigliere provinciale peppe lombardo….. ora dove vai a leccarti le ferite? sei unal’fallito della politica come godo ladriiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!

    tutti a casa!

    vorrei chiedere a voi pro e contro de lucai: è vero che de luca ha votato per salvare catalano, dopo che prima la commissione e poi il tribunale lo avevano dichiarato decaduto perchè ineleggibile?
    se fosse così i difensori mi possono spiegare cosa vorrebbe “demolire” il caro cateno se fa queste cazzate?
    trasparente, pulito, dice le cose in faccia ecc. ma catalano andava salvato per poi magari richiedergli il favore in qualche altra occasione? sbaglio??
    non voglio polemiche, solo chiarimenti.
    grazie

    A DIMENTICAVO LA LISTA REGIONALE DEL MPA A BATTUTO TUTTI,INFATTI TUTTI ELETTI NELL MPA,IL PARTITO DEL RINNOVAMENTO CHE DEVE ROMPERE COL PASSATO E CHE DEVE SBARAGLIARE I PARTITI NAZIONALISTI E LADRONI,E SIAMO SOLO ALL’INIZIO…………
    4 PUNTI PRIMA IN CLASSIFICA DELLE LISTE REGIONALI
    OLTRE A LOMBARDO DE LUCA CATALANO C’E MINARDO,(PER TRUFFA)ALTRO CHE RINNOVAMENTO CHE RIFORMA …………..
    IL PD HA SCELTO LE RIFORME E’ UN PRESIDENTE DIVERSO DA CUFFARO,MA MI SEMBRA CHE CUFFARO CONFRONTATO A LOMBARDO E’ UN GIOVINCELLO ALLO SBARAGLIO!!!
    S CERCO ANCORA QUALCHE ALTRO LO TROVIAMO DELLA LISTA CON QUALCHE AVVISO DI GARANZIA O INDAGINI INCORSO????CHE PENSATE???
    IL PD SE FOSSE COERENTE CON LE PROPIE IDEE ANDREBBE SUBITO AL VOTO,INFATTI PER QUESTA FARSA SCANDALOSA SARA’ SICURAMENTE CASTIGATO DAI PROPRI ELETTORI CHE NON SONO SCEMI,E DISTINGUONO CHIARAMENTE L’INTERESSE PUBBLICO DALLA CONQUISTA DEL POTERE……….
    ATTENDO LE NUOVE DICHIARAZIONI DEL PD CERTAMENTE BIANCO E COMPANI NON HANNO TORTO………….

    Mi scuso con il coordinatore dottor Puglisi, ma poiché questo è l’articolo più letto, mi permetto di utilizzarlo come mezzo per veicolare la notizia che segue, data da Adnkronos. A rifletterci è molto, molto più importante che la solita notizia di minacce e intimidazioni:
    ROMA: ALL’ADNKRONOS LETTERA CON BOSSOLO E MINACCE A VIOLANTE =
    Roma, 28 giu. – (Adnkronos) – Una busta, contenente una lettera anonima e un bossolo, e’ stata recapitata questa mattina a Roma, a Palazzo dell’Informazione, sede all’agenzia di stampa Adnkronos. Nel biglietto, scritto in stampatello con pennarello blu, frasi di “condanna” all’indirizzo di Luciano violante.
    “Luciano violante era un bersaglio da magistrato – si legge nel biglietto – ora abbiamo deciso di colpirlo perche’ ideatore di trame con il governo di destra e Tremonti. Lo condanniamo senza appello!!!”.

    CAteno ha già mollato nn si riciclerà tornerà a lavorare e lascierà a nunzio lauretta e ad angelo errore 150 anni in due i rinnovatori della politica il partito Sicilia Sola

    Totò usa il trattore che hai la lingua scollegata al cervello ( se c’e l’hai).

    CATENO ne uscirà pulito e cari scribani di denunzie anonime e non…veramente quello che tagghia è arreti.

    Magari qualcuno dei personaggi cui sei abituato a leccare i…piedi abbia solo l’1% delle qualità dimostrate dall’amico Lombardo.

    Ride bene chi ride ultimo…

    è assurdo arrestare qualcuno per le accuse rivolte dall’opposizione politica, gli alleati di Lomberdo sarebbero più onesti a fare apertamente politica per verificare l’eventuale gradimento del popolo e non nascondersi dietro una maschera istituzionale facendo politica e sapendo di essere intoccabili
    Si possono permettere di minacciare senza essere considerati colpevoli Cateno non scendere a compromessi con nessuno, hai dimostrato già chi sei e dovrai continuare ad essere quello di prima

    X ARS

    ars mi puoi dire se era nella facolta’ dei deputati poter votare con un si o con un no l’ inelegibilita’ di Catalano!!Mi potresti dare la lista di tutti i dipendenti della regione assunti senza concorso e con la relative parentele casuali di politici ed appartenenti alla politica fino al TERZO grado come il resto delle consulenze legate alle segreterie politiche?? Poi potresti aggiungere tutte le somme accreditate ai vari enti con quello che svolgono e con i loro rispettivi corrispondenti politici.
    Ti saremmo tutti riconoscenti di questo tuo gesto,il popolo ha diritto di sapere nomi e stipendi anche per capire chi ha fatto politica per un proprio tornaconto personale e chi no!!!
    io credo che non si salva nessuno……….
    attendo impazientemente risposte e poi perche’ tutte queste cose non sono messe online????
    Anch’io come te non voglio polemiche ma risposte???

    @bella demolizione
    Io se fossi in te mi scandalizzerei di piu’ da quello che si dice per l’architetto Liga l’Efal ,Barbagallo,Iblis,Basilotta,e-servizi spa’,formazione ,sanita’etc etc etc ,
    ma tu sarai uno dei trombatacci della politica che gridano allo scandalo perche’ hanno perso il privilegio di qualche prebenda e ricordando quando scodinzolavano dietro a qualche onerovole trombato senza fare un tubo,soffrono e si raggiano………

    ANDATE A LAVORAREEEEEEEEEEEEEEEE,RASSEGNATEVIIIIIIIIIIIIII E FINITA LA CUCCAGNA SULLE SPALLE DI CHI LAVORA !!!!!!!!!!!
    VAI A LAVURAAAAAAA”””’
    RIMBOCCATI LE MANICHE…………

    X PIETRO,@BELLA DEMOLIZIONE E ARS

    http://iononvotolombardo.wordpress.com/2008/02/26/chi-e-raffaele-lombardo/

    avvocati coraggiosi scrive:
    febbraio 18, 2011 alle 1:01 pm
    IL PRESIDENTE RAFFAELE LOMBARDO E LA LEGALITA’
    Le vicende giudiziarie ed i rapporti con le associazioni mafiose di chi ricopre importanti cariche pubbliche offuscano la trasparenza delle istituzioni, alimentano la sfiducia nei cittadini e concorrono a diffondere un giudizio sulla politica come cosa sporca; e le nuove generazioni avvertono ancora di più “il distacco” dalla politica di cui parla il Presidente Napolitano.
    Troppi politici indagati per i loro rapporti con la criminalità organizzata, che solo per questo dovrebbero rassegnare le dimissioni.
    La presunzione di innocenza garantita al cittadino dalla Costituzione sino a condanna definitiva, non dovrebbe essere evocata per continuare a ricoprire cariche istituzionali. L’ uomo politico non può sfuggire al giudizio morale della collettività sfiduciata per il solo fatto di dover pensare che esiste comunque una possibilità: chi continua a ricoprire importanti cariche pubbliche – nonostante l’avviso di garanzia e l’indagine giudiziaria – potrebbe essere condannato per reati di mafia.

    Replica
    avvocati coraggiosi scrive:
    febbraio 21, 2011 alle 7:58 pm
    IL PRESIDENTE LOMBARDO E IL PRINCIPIO DI LEGALITA’
    L’On. Raffaele Lombardo è al governo nonostante le trascorse vicende giudiziarie, le attuali accuse di mafia, l’autofinanziamento dell’azienda agricola, la costruzione abusiva di una villa sulla spiaggia di Ispica. Il 31.7. 2010 nella richiesta d’arresto nei confronti dei 50 indagati i pm, Gennaro, Fanara, Santonocito e Boscarino, hanno scritto che sarebbe provata in punto di fatto, l’esistenza di risalenti “rapporti diretti e indiretti degli esponenti di Cosa Nostra della provincia di Catania con Raffaele Lombardo e con Angelo Lombardo”. Il rapporto sarebbe “non occasionale né marginale” aggiungono i magistrati “ma cospicuo, diretto e continuativo grazie al quale l’uomo politico poteva avvalersi del costante e consistente appoggio elettorale della criminalità organizzata di stampo mafioso a lui vicina”. Eppure c’è ancora chi lo appoggia politicamente, consentendogli di amministrare nell’interesse della collettività, per il bene comune.

    Signoriiiiii!!!!!! Questa è sicilia vera!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Il nostro Bomber da questa spiacevole parentesi uscirà più rafforzato di prima…non ha mai nascosto nulla e anche nei comizi ha sempre parlato della sua attività di Sindaco affrontando tutto e tutti a viso aperto. La politica non si fa con le denunce, con le illazioni, con le accuse…purtroppo non avendo argomenti sono scesi a queste bassezze. Abbiamo creato un movimento con le spalle larghe e solide…con tanti giovani che sono cresciuti al tuo fianco…per i quali sei un esempio di uomo e di politico…saremo più forti di primaaaaa!!!

    chi conosce Cateno De Luca, e ve lo dice uno che alla politica non ha mai chiesto niente, sa che é esempio di generosità e si potrebbero fare centinaia di esempi, non mi piace entrare nel merito della vicenda giudiziaria ma prima di crocifiggerlo lasciamolo difendere e non spariamo sempre nel …mucchio se no non capiremo mai nulla…la sua storia parla da sola.. essendosi guadagnato sul campo tutto quello che ha creato, ma purtroppo la gogna mediatica non salva nessuno…comunque sono convinto che ritornerà più forte di prima anche perchè questi argomenti oggetto di più denuncie li ha già affrontati pubblicamente senza alcuna remora…salite a Fiumedinisi e poi fatevi dare una cartolina di quindici anni fa…noterete la differenza…però noi siamo l’isola delle invidie e delle gelosie reciproche che non ci faranno mai crescere…evviva!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Sono fiero di non aver votato nessuno dei componenti l’ARS. E adesso non ditemi che tra loro esistono anche persone ONESTE, perchè si sarebbero già dimesso per la VERGONA di far parte di cotal NOBILE COMPAGNIA. I nomi di costoro non sono ancora alla ribalta sol perché la Magistratura rossa, verde, gialla, arancione non mi interessa purché sia LIBERA non li ha ancora indagati. Quest’ARS, che vanta il poco invidiabile primato della più inquisita e farcita di loschi figuri, non è altro che lo spaccato della società siciliana (il minuscolo è voluto). Tantissimi COLLUSI o quanto meno CON LE MANI IN PASTA, altrettanti IGNORANTI CAPRARI che per un pugno di mosche hanno svenduto la DIGNITA’ e la ONORABILITA’ di un popolo intero.
    Se PIRANDELLO, VERGA, RUDINI’, SCIASCIA, BUFALINO ecc. ecc. fossero ancora vivi e potessero, EMIGREREBBERO TANTA LA VERGOGNA DI ESSERE CONFUSI con i sopracitati.
    La sicilia non esiste più, è solo un comitato di MALAFFARE. PiD, PdL, PD, MpA, Sicilia Vera (ma vi rendete conto?), FdS ecc. ecc. tutti ortaggi di un NAUSEABONDO MINESTRONE.

    Redazione gli insulti di testagloriosa nei miei confronti li avete pubblicati, ho voluto rispedirli al mittente ma non me lo avete concesso…..strano…
    CMQ TETAGLORIOSA TI AVEVO SCRITTO CHE NON CONOSCI LA GRAMMATICA: non metti l’h davanti alla a e metti l’accento sulla e dove non va me messo!!! CI DICI DI ANDARE A LAVORARE?? TU VAI A STUDIARE ALLE ELEMENTARI

    La particella 939
    C’è un altra storia di prevaricazioni raccontata nell’ordinanza del gip Orlando. E riguarda la particella di terreno n. 939 di contrada Vecchio, confinante con il centro benessere della “Dioniso srl”. Il proprietario, Carmelo D., «… è stato più volte destinatario della richiesta di acquisto del proprio terreno». Sin dal 2005 “Gino” De Luca lo cominciò a pressare, poi spuntò pure un architetto che gli propose un altro “affare”: se avesse ceduto la sua particella gli avrebbero dato un altro terreno per realizzare addirittura un Bed & Breakfast. Ma Carmelo D. disse sempre “no” perché «… cedendo la particella n. 939 il resto del terreno sarebbe rimasto senza strada ed avrebbe perso anche il diritto sul consorzio dell’acqua». E Cateno De Luca cosa fece? Una sera di agosto del 2006 lo convocò alla sede della Fenapi e tornò alla carica dicendogli: «… se te lo esproprio non venire da me a piangere se te lo pago a 4 euro».

    Mi viene da vomitare.

    Aldila’ della gramatica signor Pietro,un colto o acculturato come te avrebbe notato che ho scritto “inelegibilita’” con una “g”avresti dovuto capire che nella velocita’di scrivere dei commenti o nella foga di scrivere e non di come si scrive o che una tastiera vecchia di pc puo’, provocare tali errori!!in ogni caso in internet spesso non si mettono neanche ,e che molte parole si usano abbreviate etc etc!!!Secondo, scrivere””trombatacci della politica”” non credo che sia un’offesa e’ sempre usato in tutti i giornali da tutti i giornalisti, per indicare chi e’ rimasto escluso dalla politica nelle competizioni elettorali,se poi lei vuole intenderla come un’offesa perche’ non ha argomenti validi per contrastare cio’ che dico,queto puo’ farmi piacere perche’ avvalora maggiormente cio’ che dico!!!
    comunque anche lei faccia una bella ricerca in internet e scoprira’ forse con sua grande sorpresa,che il significato e’ :
    Respinto,candidato bocciato ………..
    chiaramente potra’ capire che non e’ un offesa ma un modo di dire in senso ironico,mi spiace che e’ rimasto male anche perche’veramente non era mia intenzione offenderla e di questo me ne dispiaccio!!!
    ora vorrei cogliere l’occasione per ringraziarla del consiglio di studiare,ma purtroppo per colpa di tutta la classe politica che ha governato nell’ultimo mezzo secolo e per colta delle tasse che devo pagare per colpa dei medesimi,non posso!!!!
    Se non lavoro non posso vivere quindi sono stato costretto a fermarmi,anche perche all’universita’ di messina ma anche nel resto delle universita’ siciliane piu’ che studiare si raccomanda,gli stessi professori hanno figli nipoti amanti etc etc quindi avrei voluto fare degli studi quantomeno decenti ed andare alla bocconi o alla luiss

    Pietro perche’ non esprimi un tuo parere su quello che si trova in internet su Lombardo e che ho pubblicato?Aldila’ di Lombardo anche se si chiama Bersani o Berlusconi o Vendola tizio caio e sempronio…………..o non so come ti sembra etico moralmente che una persona con tale pedigree’ possa rappresentare la sicilia??Secondo te puo’ fare la morale a qualcuno con discorsi di legalita’?Posso sapere se ne vai fiero??Non preferiresti un presidente con una storia molto meno ambigua ,non so un Ingroia o un altra persona che in ogni caso non abbia quantomeno ombre sul suo passato?

    testagloriosa, intanto ti devi calmare un po’…. si capisce benissimo che sei pro de luca!
    io non sto giudicando il deputato, solo che essendo uno “tosto” e trasparente non doveva votare per mantenere il seggio di catalano; che caspita di paladino della giustizia è se vota contro una sentenza del tribunale civile…. ha un’idea della giustizia un po’ particolare!
    poi possiamo parlare di lombardo, di cuffaro, di andreotti ecc., ma per ora il caso caldo è quello di de luca e si dovrebbe avere il coraggio di dire le cose come stanno.
    i fatti a quanto pare dicono che abbia costruito su parte del letto di un torrente; è vero o no?
    se così fosse la cosa è grave, perchè io da privato cittadino sono chiamato a rispettare le regole, quindi lui da persona pubblica lo è ancor più di me… ed invece spesso ha mosso le carte nella direzione che gli interessava.
    siamo messi bene, dai commenti ai vari articoli c’è sempre chi difende lombardo, catalano, de luca ecc. ma la vogliamo finire una volta per tutte, se la sicilia è messa in queste condizioni la colpa è nostra che continuiamo a trovare alibi per il politico più vicino a noi o che comunque abbiamo aiutato ad approdare dov’è, sperando in una sistemazione di comodo o un tornaconto; sulla scia degli insegnamenti ricevuti da chi ha ottenuto o sperato di ottenere la stessa cosa!!!
    ciao

    MA PERCHE’ PER GIUSTIFICARE CATENO PARLATE DI LOMBARDO ? LE FATTISPECIE SONO DIVERSE. QUELLE CHE RIGUARDANO CATENO SONO FATTI RISCONTRATI E DOCUMENTATI NON SOLO DAL PM MA ANCHE DAL GIP. QUELLI DI LOMBARDO SONO TUTTI DA DIMOSTRARE. STA QUI LA DIFFERENZA. ASPETTIAMO CHE LA MAGISTRATURA FACCIA IL SUO LAVORO. I MAGISTRATI IMPEGNATI NELLA VICENDA, A COMINCIARE DAL DOTT. LO FORTE,SONO PERSONE SERIE E DI GRANDE PROFESSIONALITA’ E NON AVREBBERO PRESO UN PROVVEDIMENTO COSI GRAVE A CUOR LEGGERO. QUALCUNO ADDIRITTURA PENSA CHE SI SIANO MOSSI PERSINO CON RITARDO E SE SCAVANO BENE QUALCOS’ALTRO TROVERANNO. QUINDI PEPPE,ANTONIO ETC.ETC. ASPETTATE. TUTTI CI AUGURIAMO CHE CATENO POSSA PROVARE LA SUA ONESTA’.

    Noto che si continua a polemizzare senza essersi chiesto che senso ha la notizia fornita da Anello(al naso), che è un commentatore attento e informato. Che c’entra Violante? Forse, invece di continuare a battere i piedi in superficie e a fare schiuma, tanta schiuma, dovremmo spingerci un po’ sott’acqua, magari in apnea. Chissà se Violante ha approvato la scelta di Lumia e Cracolici di appoggiare il governatore Lombardo.

    Io parlavo con Pietro che condanna tutti per immoralita’ politica tranne Lombardo!!Balzella in tutti gli articoli condannando tutti ed assolvendo lombardo….Infatti come dici tu non parla di questo caso e ci mette sempre dentro i deputati che hanno lasciato lombardo….
    Ma mi sembra chiaro che se quello che si legge nei giornali e’ vero non difenderei mai l’indifendibile!!
    Ma allo stesso modo non mi piace dare condanne prima di un regolare processo e prima di conoscere bene tutta la storie e le diverse campane!!!

    x ars

    io non sono con De Luca tanto per iniziare!!
    Secondo dato che tu sei nell’mpa lo stesso non doveva fare il tuo presidente che da quello che si dice insieme a DALIA MANDAVANO CONTINUAMENTE SMS E FACEVANO TELEFONATE PER FARE DECADERE CATALANO!!!
    Il primo deve fare pagare a Catalano l’abbandono al partito,e le dichiarazioni di Catalano nel caso IBLIS,come???????
    Il secondo vuole togliere di mezzo un onorevole che non farebbe scattare il secondo seggio all’UDC a Messina!!
    A interessa parlare di De Luca perche’ sei della corrente lomontiana e romaniana che vuole a tutti i costi defenestrare il Catalano per fare entrare Bartolotta che e’ un uomo vicino loro,non riuscito il colpo di catalano gioite per De Luca, ma non per senso di giustizia solo interessi personali,vi ho seguito in tutti i commenti,ho visto stile e discorsi ……….
    C3erto non e’ nobile da parte vostra questo atteggiamento della macchina del fango delle condasnne sommarie e di tutto il resto.
    Poi le prediche da parte vostra ,che tra mcl efal………….non dovreste neanche fiatare
    Quindi non mi fare paternali e esempi perche’ da voi non ho nulla da imparare e niente da invidiarvi,avete svenduto Messina e la sicilia per i vostri interessi personali,non solo qui ma anche in parlamento,votando la riforma Gemmini per compiacere berlusconi e la LEGA NORD,altro che difesa della sicilia e del meridione !!!MA TI SEMBRA CHE I PROFESSORI HANNO DIMENTICATO I VOTI DELL’mpa NEL 2008 SULLA RIFORMA GEMMINI????credo che delle volte sia meglio tacere non credi???

    Caro Gino,
    non metto in dubbio la serietà della magistratura che indaga ma il potere mediatico e quindi politico che esercita non si può continuare a vivere con la cultura del sospetto e delle denunce, si è creata un instabilità mostruosa il potere politico è sottmesso, in Giunta tre magistrati, e due direttori generali che votiamo a fare ci facciamo governare da loro…. hai visto i grandi risultati che ha fatto Russo alla sanità
    Disgrazie e ombrelli sono più facili da portare quando sono degli altri

    Siamo certi che le accuse sono infondate ma confidiamo nella magistratura e sicuramente nell’evoluzione della vicenda De luca ne uscirà pulito e più forte di quanto non lo sia già, un uomo libero e sopratutto che non finiremo mai di apprezzare per le doti umane e per l’impegno per la sicilia, l’aver ottenuto in tre mesi il 3% dei voti della sicilia fa male ai poteri forti e quindi visto che qusta vicenda per cui è stato addirittura arrestato risale al 2007 2008 ma oggi salta fuori un arresto mentre altri indagati per mafia fanno i comizi il mio parere è questo: questo giovane a fatto troppo ruomore e troppi consensi per poter continuare ma sono certo che ne verrà fuori. Antonio

    G E L M I N I testagloriosa. GELMINI. Io temo quelli come te più di una malattia. Leggo e mi sono convinto che conosci bene le manovrine da palazzotto. Mi sono persuaso che per essere così informato sei un ingranaggio di questo sistema. Ci indignamo tutti, ma solo perchè abbiamo paura per il nostro orticello. Miopi, brevilinei, acefali, tutti riccioli neri e pelosi. I mau mau.

    Per tutti quelli che lo difendono, andate a Fiumedinisi e vedere cosa è successo. Vorrei vedere nei vostri paesi se il sindaco compra terreni agricoli e li converte in edificabili e se li fa pure sistemare con finanziamenti nostri.
    Troppo comodo gridare allo scandalo. Chi fa politica non può aprofittare del suo ruolo per arricchirsi.
    Purtroppo non è il primo ne sarà l’unico.
    Povera Sicilia. E’ inutile combattere quando sono loro a vincerla.

    testagloriosa… perché ti infervori? Ho forse messo il dito nella piaga??? Se Bartolotta prenderà il posto di Catalano o del “povero” De Luca non è certo colpa sua! Se ti informassi su di lui non troveresti nulla per paragonarlo ai 22 inquisiti che ci sono a palazzo, quindi se succedesse l’ars ne avrebbe solo vantaggio. Buon per lui quindi, che è persona seria ed inattaccabile, vai a vedere quello che ha fatto a Limina in 9 anni di amministrazione, quello che ha fatto all’Ersu dopo poco più di un anno e vedrai che è impossibile fare accostamenti con gli altri, sfido chiunque ad affermare il contrario.
    Poi gli abusi edilizi ormai per voi sono cosa da perdonare, tanto una struttura in più una in meno… c’è il condono; con una piccola differenza, e l’ho già detto prima, che gli amministratori devono guardarsene bene prima di fare qualsiasi cosa, perché ne hanno la responsabilità civile, penale e morale!
    faresti bene l’avvocato difensore: non solo di Catalano e De Luca, ma anche della Franzoni, di Misseri, di Omar ed Erica ecc. cioè di tutti i colpevoli che ci sono in giro!!!
    bravo!!!

    RISPOSTA A FRANCESCO : TUTTO SI PUO’ DIRE DEI MAGISTRATI CHE HANNO INDAGATO SU CATENO (E IN VERITA’ NON SI PUO’ DIRE NULLA TRANNE CHE SONO PROFESSIONISTI SERI) TRANNE CHE NON AMANO LA RIBALTA MEDIATICA.LASCIAMOLI LAVORARE.

    la FEZZA avanza e dilaga, Cateno che accusava gli enti di formazione…altra FEZZA… dimentica che persone vicine alla sua segreteria politica sono titolari di enti di formazione… viva u caudaruni uni intra si metti opi sardi e sauri… poveri giovani siciliani amministrati da questi lestofanti.

    intanto io non ho mai detto che CATENO DE LUCA non va’ condannato ho solo detto che ancora deve essere giudicato e se colpevole e’ giusto che paghi !!!Non e’ onorevole da parte vostra caro ars buttare famgo discretico ed usare la malalingua per i vostri tornaconti!!!Non conosco il prof.BARTOLOTTA MA SE EìE CIRCONDATO DA PERSONAGGI COME TE CHE PER FARSI BELLI GENERANO FANGO E SENTENZE SENZA CHE LA SENTENZA SIA STATA ANCORA EMESSA,ALLORA ANDIAMO BENE………CONDIGLIO AL PROFESSORE IN OGNI CASO DI ALLONTANARSI DA PERSONE COME TE CHE GENERANO ODIO …..
    PER QUANTO RIGUARDA LE MIE NOTIZIE DI CONOSCENZA POLITICA SONO NOTIZIE DI PIAZZA,MA MI PIACEREBBE SAPERE SE SONO VERITIERE INOGNI CASO IO NON EMETTO SENTENZE DI PROCESSI NON ANCORA AVVENUTI!!!
    SIAMO MOLTO DIVERSI PER FORTUNA IO SICURAMENTE NON SALTO CON I PIEDI SOPRA CHE E’ CADUTO IN DISGRAZIA!!!!
    NON AUGURO TRA L’ALTRO A NESSUNO DI DIMOSTRARE IL CONTRARIO PERCHE NON MI INTERESSA SE COLPEVOLE DEVE PAGARE ANZI AGGIUNGO CHE DOVREBBERO SEQUESTRARGLI TUTTO ACCERTATA LA CLPEVOLEZZA,NON SONO GARANTISTA A CONVENIENZA,NE GIUSTIZIALISTA SPIETATO PERCHE’ HO UN TORNACONTO ,IO GUARDO ED ASPETTO CHE LA GIUSTIZIA FACCIA IL SUO CORSO,NON MI ERIGGO A PALADINO DI GIUSTIZIA!!!
    MA TU ARS NON HAI ANCORA RISPOSTO A TUTTE LE MIE DOMANDE SULLA TUA POSIZIONE POLITICA,MA CAPISCO MOLTO IMBARAZZANTE PER TE PURITANO DELLA GIUSTIZIA( A CONVENIENZA)GIUSTIFICARE LA TUA PRESENZA NELL’MPA CON UN PRESIDENTE TANTO CHIACCHIERATO!!!!
    SE VUOI SAPERE IL MIO PENSIERO,L’UNICA PERSONA PERBENE CHE HO VISTO IN POLITICA E A CUI DAREI IL MIO VOTO COME PRESIDENTE DELLA REGIONE E’ RITA BORSELLINO……… SIAMO ANNI LUCE DISTANTI

    PS
    CONSIGLIO CMQ AL PROF.BARTOLOTTA DI FARE A MENO DI PERSONE COME TE CHE COL TUO COMPORTAMENTO FINIRANNO CON LO SCREDITARE LA SUA STESSA PERSONA.
    PERSONALMENTE SE BARTOLOTTA ENGTRA O NON ENTRA NON MI PUO’ INTERESSARE PIU’ DI TANTO,E PERSONALMENTE POSSO DIRTI CHE UN GOVERNO CON QUESTA QUANTITA’ DI INDAGATI CONDANNATI E ……ANDREBBE SCIOLTO
    IO SICURAMENTE NON MERITO DI ESSERE RAPPRESENTATO DA QUESTA CLASSE POLITICA!!!!

    La campagna mediatica che tende,spero inconsapevolmente, ad arrecare grave pregiudizio al profilo morale ed all’immagine di Cateno De Luca mi procura tanta amarezza,anche se debbo dire ,in tutta franchezza,non mi sorprende:in questa nostra Sicilia è difficile essere liberi davvero ed è difficile fare politica da uomini liberi,e personalmente sono assolutamente convinto che Cateno De Luca appartenga alla categoria degli uomini liberi e coraggiosi.Molti credono di potere archiviare l’esperienza che Cateno De Luca ha avviato in Sicilia con la costituzione di un movimento politico,SICILIA VERA,che in pochi mesi nelle recenti amministrative ha raggiunto il 3% del consenso(nei comuni con il proporzionale),ma non sarà facile,perchè i Siciliani Veri che hanno scelto ,e ancora in questi giorni continuano a farlo ,di condividere l’idea di Cateno De Luca,hanno fatto una scelta di campo ,e non la accantoneranno facilmente.
    Per altro la vicenda di Fiumedinisi pare che emerga da un conflitto,a dimensione locale ed assolutamente fisiologico tra un sindaco ,che fa le sue scelte,ed una opposizione che ha il diritto di opporsi alla scelte del Sindaco.Il problema vero ,nella mia valutazione ,è individuare in un Comune con mille abitanti,tutti amici e parenti tra loro,quale sia il confine tra tutela degli interessi superiori della comunità,la doverosa salvaguardia degli interessi e dei diritti di ciascun cittadino,e la tutela altrettanto doverosa di ogni attività che nel rispetto della legge possa creare sviluppo e lavoro .Non avendo conoscenza diretta dei fatti di Fiumedinisi,non esprimo giudizi di merito,ma confido che la Magistratura saprà valutare preliminarmente il profilo etico di Cateno De Luca,e naturalmente il contesto,il clima,la dimensione del Comune,le relazioni , gli intrecci,gli stessi conflitti tra i cittadini e tra le famiglie,che in una piccola comunità vengono spesso amplificati.Il mio punto di vista è che un Sindaco di un Comune ,come Fiumedinisi,non può amministrare la sua piccola comunità,stabilendo ,per evitare esposti e denunce da parte dell’opposizione o di singoli cittadini “discriminati”,che le scelte amministrative che possano produrre un qualche beneficio,diretto o indiretto, a sè ,ai propri parenti ed agli amici,non vanno fatte.In queste condizioni se io fossi cittadino di un piccolissimo Comune mi guarderei bene dal votare per un parente o un amico candidato a Sindaco…..
    Detto questo,passando ad altro,un chiarimento,doveroso, sugli argomenti usati per “demolire” il “personaggio ” De Luca:sorprende che in una fase storica che dura in Italia dal 1994 e che ha visto il sistema dei partiti sbriciolarsi,ristrutturarsi e ricomporsi più volte,si rimproveri ,strumentalmente e banalmente,all’on. De Luca di avere cambiato più volte casacca….C’e gran differenza tra chi cambia casacca per affermare principi ed idee,e chi invece la cambia per un posto di Governo o di Sottogoverno…
    una davvero ultima considerazione per chi non perde occasione,giornali ad ampia diffusione e seguitissime TV, per farci ammirare le nudità del mio amico Cateno:penso che l’on.De Luca ,immortalato nell’atto di coprire le proprie nudità con la bandiera della Sicilia(e porto la mia testimonianza diretta perchè mi trovavo,parlamentare allora ,nel “luogo del delitto” a Palazzo dei Normanni), è molto,molto meglio di tanti politici siciliani,che,anche quando indossano abiti raffinatissimi,continuano ad essere decisamente “inguardabili” e “impresentabili” .Armando Aulicino

    Quindi riferire notizie è campagna mediatica per denigrare. La prossima volta invece di scrivere “De Luca ai domiciliari”, scriveremo: “Cateno costretto a stare a casa. E non ha l’influenza”. Chi vorrà capire, capirà. Saluti.

    Caro Puglisi,ho grande stima di Lei,al punto che sento il bisogno di precisarLe che , riferendomi alla campagna mediatica ,non intendevo fare riferimento a livesicilia.Armando Aulicino

    x lirio cammarata

    rispetto il tuo pare,non ho niente da rimproverarti ho letto alcuni dei tuoi commenti e non posso che essere d’accordo con te,comunque rispondo subito alla tua domanda non voglio sottrarmi.Non sono un professore che difende la sua categoria .Pero’ credo che l’istruzione sia molto importante,comunque io non sono altro che un semplice dipendente di un attivita’ commmerciale che subisce le conseguenze di questa politica e che tra poco crede che sara’ costretto sicuramente ad emigrare,credo quindi di avere diritto a lanciare il mio grido di disagio a questa classe politica sorda e cieca.Informarsi sulla politica e su tutti i suoi pettegolezzi credo che non sia un peccato anzi se tutto il popolo inziasse a seguirla il popolo sarebbe piu’ maturo e cosciente e certe cose non accadrebbero piu’.Comunque voglio dichiararle la mia stima per quei commenti che ha scritto li condivido pienamente!!

    PER GIUSTIFICARE DE LUCA PARLATE DI LOMBARDO!!!! siete ridicoli!! se oggi al posto di de luca ci sarebbe lombardo non direste le stesse cose!!! LOMBARDO é STATO ELETTO DAL 65% DEI SICILIANI E SE AVESSE IL PEDIGREE CHE DICI TU NON POTREVBBE STARE AL SUO POSTO DI GOVERNATORE!!!! SONO SOLO CHIACCHIERE!!!!! L’INCHIESTA IBLIS CONTIENE CHIACCHIER!!!! L?INCHIESTA DI DE LUCA CONTIENE FATTI!!!!!! HA COSTRETTO UN POVERACCIO A VENDERE IL TERRENO MINACCIANDO DI FARLO ESPROPRIARE E PAGARLO 4 SOLDI!!! CHE SCHIFO!!!!!!!

    dici bene Gino : MA PERCHE’ PER GIUSTIFICARE CATENO PARLATE DI LOMBARDO ? LE FATTISPECIE SONO DIVERSE. QUELLE CHE RIGUARDANO CATENO SONO FATTI RISCONTRATI E DOCUMENTATI NON SOLO DAL PM MA ANCHE DAL GIP. QUELLI DI LOMBARDO SONO TUTTI DA DIMOSTRARE. STA QUI LA DIFFERENZA.
    @testagloriosa io non condanno l’immoralità ma i reati!!!! qui ci sono fatti riscontrati!!!!! togli i paraocchi!!! se lombardo verra condannato prenderò le distanze!!!! che sia chiaro…

    Per tutti quelli che lo difendono, andate a Fiumedinisi e vedere cosa è successo. Vorrei vedere nei vostri paesi se il sindaco compra terreni agricoli e li converte in edificabili e se li fa pure sistemare con finanziamenti nostri.

    vorrei vedete cosa fareste se vi costringono a vendere il vostro terreno con le minacce??? VERGOGNA!!!!
    @sig Puglisi
    sono tutti felici quando leggono le chiacchiere di IBLIS, sono amareggiati se leggono I FATTI di DE LUCA!!! il grande onesto de luca!! ha colonizzato una città, ha costretto a vendere terreni con le minacce e c’è gente che ha la faccia di difenderlo!!!

    Grande Roberto Puglisi… 😀

    beh non mi pare che queste apparizioni dell’on. de luca su quotidiani e mezzi di informazioni locale nazionale siano una sua nuova iniziativa pubblicitaria

    SONO BASITO DA QUANTO SCRITTO DALL’ ON.ARMANDO AULICINO. POICHE’ E’ UNO CHE HA IMPORTANTI TRASCORSI SINDACALI,POLITICI E PARLAMENTARE NON DOVREBBE PARAGONARE CATENO AD UNA GIOVANNA D’ARCO DELLA POLITICA SICILIANA.C’E’ UN LIMITE A TUTTO.A ME CATENO E’ SEMBRATO,CON TUTTO IL RISPETTO DOVUTO,UNA FURBA MACCHIETTA DELLA POLITICA SICILIANA CHE HA CAPITO SUBITO I MECCANISMI DELL’ARS E DELLA REGIONE.”FACCIO IL PAZZO PER EVERE QUALCOSA PER ME ED I MIEI AMICI.E FACCIO SEMPRE DI PIU’ IL PAZZO PER AVERE SEMPRE DI PIU'”.NON E’ COSI’ ON.AULICINO?.TORNO A DIRE CHE I MAGISTRATI CHE LO HANNO INDAGATO NON AMANO LA RIBALTA MEDIATICA E SONO SERI PROFESSIONISTI.PER QUEANTO RIGUARDA LE DENUNCE : COSA DI DEVE FARE SE L’INIZIATIVA POLITICA,A CAUSA DELL’OMERTA’ DIFFUSA DELLE COMPLICITA’,NON SORTISCE L’EFFETTO DI EIMINARE LE ILLEGALITA’ ? A QUEL PUNTO SI RICORRE ALLA MAGISTRATURA.

    NON TUTTO IL MALE VIENE PER NUOCERE. (anche gli arresti)decisi si spera in buona fede.Gli Amici ti aspettano per continuare.
    Francesco FAZZARI

    conosco Cateno e personalmente credo che sia lontano dalle accuse a lui sollevate e sono convinto che sappia adoperarsi e difendersi nelle giuste sedi , Sorge solo una domanda confermando la massima fiducia nella magistratura e a chi ha il compito di fare rispettare le leggi , MA SE L’ACCUSATO NON ERA L’ONOREVOLE CATENO DE LUCA ci saremmo attivati nello stesso modo ?? la legge è davvero uguale x tutti ??? ,,,,,,,,,, una risposta non so darmi e lascio la riflessione ai lettori

    caro Orazio la legge non è uguale per tutti… infatti de luca una settimana fa ha votato per mantenere all’ars l’on. catalano, dopo che prima la commissione e poi il tribunale lo avevano dichiarato decaduto per ineleggibilità… che te ne pare???

    Comunicato: “Abbiamo appreso della stampa la notizia che è stato notificato all’on. De Luca l’ordinanza di custodia cautelare con ipotesi di reato di tentata concussione e falso in atto pubblico, ma sono sicuro che riuscirà a dimostrare la sua estraneità ai fatti”. Si legge questo in un comunicato diramato dal Consigliere Comunale di Taormina Jonathan Sferra e socio fondatore di Sicilia Vera, che ha concluso: “Cateno De Luca ha sempre agito nella massima trasparenza e nell’interesse dei cittadini e dei loro bisogni. Sono certo che non avrà difficoltà a chiarire la sua posizione e dimostrare la sua totale estraneità rispetto alle ipotesi di reato a lui attribuite. Rinnoviamo – ha sottolineato Sferra – incondizionata fiducia nella magistratura certi che essa, come in ogni analoga circostanza, perseguirà solo l’accertamento della verità chiarendo tutta la vicenda. Auguriamo a De Luca di poter chiudere al più presto e positivamente la sua vicenda processuale, certo che emergeranno i fatti che dimostreranno la sua condotta di esponente politico ed istituzionale sempre cristallina, orientata al rispetto delle regole ed al servizio esclusivo della comunità”.

    Jonathan Sferra

    capisco che non vuoi capire!!!ti fa comado!!lombardo come dici tu ancora non e’ stato condannato ma lo stesso vale per Deluca!!TI DIRO’ NON MI STA NEANCHE SIMPATICO IL SUO MODO DI FARE POLITICA STRILLATA NON MI PIACE,MA I PRINCIPI O PER TUTTI O PER NESSUNO ,SEMPRE FERMO RESTANDO CHE DOVREBBERO ANDARE TUTTI A CASA!!CAPITO PIETRO CI SEI O CI FAI???

    POI LE CHIACCHIERE DI IBLIS SONO LE CHIACCHIERE DI QUELLI CHE HANNO PRESO I TANTI BOSS LATITANTI SICILIANI,CIOE’ IL ROS DELL’ARMA DEI CARABINIERI,FOSSI IN TE STAREI ATTENTO A QUELLO CHE DICI SU PERSONE CHE SONO MALPAGATE NON CONSIDERATE E CHE SPESSO SOTTRAGGONO TEMPO E DENARO ALLE LORO FAMIGLIE PER FARE INDAGINI VERGOGNATIIIIIIIIIII ,COSE DA PAZZI TRA POCO I ROS SONO LA BANDA DELLA MAGLIANA ED I POLITICI SONO I SANTI!!!NON POSSO PIKU’ LEGGERE QUESTE COSE MI VIENE VERAMENTE DA VOMITARE!!!!

    PER FAVORE NON VOMITARE QUI…..SU DE LUCA CI SONO FATTI… SU LOMBARDO CI SONO PAROLE E PAROLE E ANCORA PAROLE….LA MAFIA LO CONSIDERA AMICO? NO HA VUTO FAVORI DA LOMBARDO? NO….QUINDI QUALI SONO I FATTI????? QUALI???? RIPETO: FATTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    MOLTI SI SONO DICHIARATI CONVINTI CHE LE IMPUTAZIONI A CARICO DI CATENO SONO INFONDATE E CHE LUI RIUSCIRA’ A DIMOSTRARE LA SUA ONESTA’. CREDO CHE TUTTI CI AUGURIAMO CHE NE ESCA BENE E PRESTO.MA LAICAMENTE BISOGNEREBBE RIFLETTERE SUL SISTEMA DI RAPPORTI E DI INTERESSI CHE CATENO HA COSTRUITO A FIUMEDINISI E NELLA ZONA IONICA, SOPRATUTTO A LIVELLO DI AMMINISTRAZIONI COMUNALI, E LA SPERANZA CHE E’ RIUSCITO A SUSCITARE IN UNO STUOLO DI TECNICI (INGEGNERI,ARCHITETTI,GEOLOGI ETC.)E QUESTO E’ UN FENOMENO CHE VA STUDIATO.

    A ME NON INTERESSA NE DE LUCA NE ALTRI,PERO’ MI LIMITO A NON GIUDICARE E SENTENZIARE ASPETTO L’ESITO DELLA MAGISTRATURA!!!ANCHE SE MI PARE CHE SIA ARRIVATO AL CAPOLINEA!!!!
    MA COMUNQUE PIETRO NON TI AMMALARE CHE TRA POCO BARTOLOTTA ENTRA STAI TRANQUILLO NON TI AGGITARE TROPPO RILASSATI CHE FINISCE CHE TI VIENE UN INFARTO!!!
    BASTA CHE NON TI PORTI LA TESTA ABBIAMO CAPITO TUTTI,CHE SEI CON BARTOLOTTA…………

    QUALI SONO I FATTI CHE SEI NELLA LISTA PIU’ DISCUSSA DI TUTTA LA POLITICA SICILIANA COL PARLAMENTO PIU’ DISCUSSO DI TUTTI I TEMPI E COL PRESIDENTE PIU’ DISCUSSO!!!!TI SEMBRA NIENTE???

    NON SAREI TANTO FELICE ED ORGOGLIOSO!!!

    discussa???? allora è come dico io che sono discussioni!!!!!! cioè parole o meglio CHIACCHIERE!!!
    mettiamo in chiaro che :
    -NON CONOSCO BARTOLOTTA
    -NON HO VOTATO QUELLA LISTA
    -SONO CONTRARIO ALLA PERMANENZA DI CATALANO
    TU ASPETTI L’ESITO DELLA MAGISTRATURA PER IL CASO DE LUCA E QUINDI NON GIUDICHI…..MA PER IL CASO LOMBARDO COME FAI A GIUDICARE??? TI RICORDO CHE LA PROCURA NON HA CHIESTO IL RINVIO A GIUDIZIO!!!!! NEL CASO DI DE LUCA HANNO DECISO L’ARRESTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    DE LUCA NON è “DISCUSSO” MA SOTTOPOSTO AD ARRESTI DOMICILIARI!!!!!!

    INFATTI NON GIUDICO CON QUESTO CASO!!!MA TRAMITE UN CASO PASSATO TI PUBBLICO L’ARTICOLO:
    Arrestato la prima volta il 22 aprile del 1992 e condannato il 5 novembre del 1998 dal Tribunale di Catania a un anno e sei mesi di reclusione per abuso d’ufficio. Secondo i giudici la sua segreteria politica aveva rivelato in anticipo ai candidati risultati poi vincitori i temi di un concorso della Usl 35 di Catania. In quel periodo Lombardo era assessore regionale Dc agli Enti locali e partecipava egli stesso a un concorso per 13 posti di assistente medico bandito sempre dalla Usl 35. Dalle intercettazioni del processo, risultò come secondo i giudici «Giuseppe Salmeri, primario dell’ospedale Biancavilla (membro del Comitato dei garanti della Usl 35, ndr), e Lombardo erano uniti da enormi interessi in concorsi e pratiche di enti pubblici».Una passione, quella per i medici e le strutture sanitarie pubbliche, che ha accompagnato lo psichiatra forense Lombardo per tutta la sua carriera politica. Ma dopo la condanna in primo grado, Lombardo fu definitivamente assolto. La seconda volta è stato arrestato il 23 luglio del 1994 con l’accusa di corruzione, insieme a tre big della politica siciliana di quegli anni: l’ex presidente democristiano della Regione Siciliana Rino Nicolosi, l’ex ministro socialista della Difesa Salvo Andò e l’ex deputato nazionale della Dc, Antonino Drago, leader degli andreottiani della Sicilia orientale. Tutti gli arrestati, secondo i magistrati, avevano fatto ottenere all’ex presidente dell’Inter Ernesto Pellegrini un appalto pubblico da 48 miliardi di lire per la fornitura di pasti all’ospedale Vittorio Emanuele di Catania, in cambio di tangenti per cinque miliardi di lire. Lombardo inoltre era accusato dai giudici anche di associazione per delinquere, facendo parte, insieme ai tre big politici, di un comitato d’affari che gestiva la Usl 35. Il 17 marzo del 2000 Pellegrini ha patteggiato una condanna a due anni di carcere per corruzione, ma Lombardo e tutti gli altri sono stati assolti dalla stessa accusa perché, secondo i giudici catanesi, i cinque miliardi che l’ex presidente dell’Inter ha pagato non erano tangenti ma finanziamento illecito dei partiti, un reato ormai prescritto. Lombardo e gli altri sono stati poi assolti anche dall’accusa di associazione a delinquere. Per i giudici catanesi il comitato d’affari non era mai esistito.

    quindi una unica considerazione:”””….. i cinque miliardi che l’ex presidente dell’Inter ha pagato non erano tangenti ma finanziamento illecito dei partiti, un reato ormai prescritto. “””
    QUINDI ESTINTO!!!NON DISSE CHE NON VI FU REATO!!COSA MOLTO DIVERSA QUINDI ERANO TUTTI COLPEVOLI MA NON PERSEGUIBILI!!

    PIETRO INSOMMA ALLA FINE COME PUOI ANCORA NEGARE CHE SONO TUTTI DELLA STESSA PASTA E CHI LI GOVERNA E LI RAPPRESENTA NON E’ SICURAMENTE DA MENO??QUESTA E’ UNA SENTENZA QUINDI MOLTO PIU’ AVANTI DI UNA INDAGINE DI UN GIP O DI UN PM
    E CON STUPORE OGGI LEGGO SU LIVE SICILIA LE DICHIARAZIONI DELLO STESSO LOMBARDO ABBIAMO DATO FASTIDIO AL VECCHIO REGIME……
    CHE FACCIA TOSTA!!!

    SE DE LUCA E COLPEVOLE DI TUTTO QUELLO CHE SI LEGGE NEI GIORNALI E’ CHIARO ED ANCHE GIUSTO CHE DEVE PAGARE!! CI MANCHEREBBE NON CI SONO E NON CI DEVONO ESSERE FIGLI E FIGLIASTRI!!COMUNQUE NON CI SONO DUBBI CHE IL GIP IL PROCURATORE L’AGGIUNTO ED IL SOSTITUTO, INSOMMA QUELLI INTERESSATI AL CASO SONO PERSONE PIU’ CHE SERIE,IN TAL SENSO NON HO ALCUN DUBBIO O INCERTEZZA!!INFATTI QUESTA E’ UNA GARANZIA PER AMBO LE PARTI,DI AVERE UN ITER CORRETTO.MA IN OGNI CASO BISOGNA SAPERE DI PIU’ CERTO PER DE LUCA DA QUELLO CHE HO LETTO NEL GIORNALE LA VEDO BRUTTA SE TUTTO QUELLO CHE E’ SCRITTO E’ VERO!!

    Pietrooooooo ti vuoi svegliareeeeeeeeeeeeeeeee o pensi di poter vivere sempre nel mondo dei sogni!?sud press pubblica interi papelli su lombardo ci sono intercettazioni chiare,precise e puntuali!su Cateno ci sono denunce da parte di una minoranza che dovrebbe vergognarsi di fare politica con questi strumenti perché si è convinta che questa è l unica strada per tentare di abbattere un sindaco eletto con oltre il 70%dei voti!riggettiti per favore…oppure parla con cognizione

    A CHI SCRIVE X PIETRO : TORNI A COPPE QUANDO LA BRISCOLA E’ A SPADE. LA MINORANZA,IL VVF E FARE VERDE COSA POTEVANO FARE QUANDO TUTTE LE STRADE PER EVITARE LE ILLEGALITA’ NON AVEVANO PORTATO DA NESSUNA PARTE ? RIVOLGERSI ALLA MAGISTRATURA.PUNTO E BASTA.RICORRERE ALLA MAGISTRATURA E’ UN DIRITTO GARANTITO DALLA COSTITUZIONE.PERCHE’ TI SCANDALIZZI INVECE DI FARLO PER L’OMERTA’ E PER LE COMPLICITA’ CHE PER ANNI HANNO COPERTO LE ILLEGALITA’ DI CATENO.

    Non voglio entrare nel merito delle mie personali riflessioni sul caso. Ma, a seguito dei molti commenti di, amici, elettori e sostenitori, del politico in questione, ho una domanda da porre loro: secondo voi una persona che riveste un incarico pubblico e che, grazie a questo, attua al fine di trarne personale vantaggio, commette un reato? Se si voi, amici dello stesso, non avete il dovere di dirgli che ha fatto una cosa civilmente immorale e comunque che ha commesso un reato? Voi elettori, non avete il dovere di chiedere spiegazioni? Voi fan, non avete il dovere di smettere di supportarlo?
    Capisco che si possa tendere a giustificare un amico e credo che personalmente siate tutti emotivamente coinvolti e che tutti gli resterete sempre amici, ma da qui a dire che siete certi abbia attuato correttamente e che è una campagna mediatica di fango, stanti le accuse circostanziate e relative ai fatti facilmente rintracciabili di cui si parla (società registrate alle CCIAA con nomi e cognomi, pubblici ufficiali e CAF, zone agricole diventate edificabili a seguito di delibere di giunta proposte dallo stesso soggetto interessato a costruire in quelle zone) mi sembra, sinceramente, azzardato e poco rispettoso.
    Poco rispettoso, intendo, per me cittadino. Infatti a me, in qualità di cittadino, interessa ben poco che il soggetto in questione sia stato denunciato da una parte politica avversa o da un nemico o da un UFO. A me cittadino, poco importa se il soggetto in questione è un simpaticone sempre disponibile ad aiutare i propri amici o con una parola di conforto per tutti quelli che conosce. Il fatto che abbia truffato è l’unica cosa che mi importa. E le considerazioni del tipo “perché lui è stato arrestato e gli altri sono stati assolti?”, come se questo potesse sminuire di per sé il fatto che l’arrestato abbia commesso comunque un reato, o addirittura cancellare l’esistenza del reato, sono proprio quelle che consentono ad altri uomini che rivestono pubblici incarichi, (magari proprio a quelli che vengono sempre assolti), di mimetizzarsi tra la massa imbelle e che li giustificano e li giustificheranno sempre a fare quel che vogliono: a comprarci, vendendoci per favori , nostri, più che legittimi, diritti, cioè, in una parola a svenderci per 3 denari…non azzardo i paragoni con i 30 più famosi perché si, siamo un popolo crocifisso ma per nostra scelta e, comunque, sino a quando di fronte ad accuse del genere si scende in difesa del soggetto in questione, non credo che avremo mai la possibilità di resuscitare dalla nostra morte civile, quella morale la lascio perdere perché qui si parla di leggi e di stato non di morale.

    Nel leggere il commento di chi si firma come Mha. faccio delle considerazioni e apprezzo cio che dice ma è opportuno fare delle precisazioni: chi conosce un soggetto nella sua integrità morale e personale e i fatti lo dimostrano sopratutto dal fatto che non è un uomo che si è mai venduto, in quanto poteva benissimo stare al fianco di un soggetto dal nome altosonante e farsi gl ia ffari propri senza nessun problema, invece cosa fà si mette a sbraidare e sogna una sicilia nuova, nel frattempo a mio parere certi poteri forti vedono che il soggetto vuole alzare la testa e far rinascere un’identità perduta e quindi è meglio caprire come affossarlo. Ovviamente però preciso che se certe situazioni verranno accertate il primo sarò io come altri amici che lo sostengono a togliere il disturbo allontanandosi dal soggetto stesso, ma fino ad allora saremo tutti fieri di un uomo che a 39 anni combatte per valori importanti. Siamo fiduciosi nella magistratura e sopratutto siamo certi della estraneità dei fatti che leggiamo sui giornali, concludo dicendo che mi auguro che gli setssi soggetti che oggi sghignazzano per l’accaduto possano esprimere alla fine della vicenda un loro pensiero più sereno.

    Caro Antonio, quello che voglio evitare è esprimere un mio giudizio morale sul politico in questione perché non è questo quello di cui si discute o meglio di cui si dovrebbe discutere. La magistratura e le forze dell’ordine non devono arrestare le persone morali o immorali, non hanno questo compito, per grandissima fortuna, altrimenti non saremmo in democrazia ma in dittatura.
    Lo Stato, in generale, ha il compito di legiferare nel solo interesse della collettività e, quindi, di far rispettare le leggi. Qualunque cittadino poi, morale o immorale che sia, ha il dovere di rispettarle e se non dovesse farlo sarebbe auspicabile che ricevesse una giusta pena.
    A me cittadino, che il soggetto in questione sia di statura morale elevata (stabilito da chi? non posso avere una morale diversa dalla tua o dalla sua?) sinceramente, poco importa. Senza dubbio possiamo dire che non ha attuato, da quanto emerge in maniera puntuale, un comportamento eticamente (nel senso di etica del lavoro) adeguato al suo ruolo.
    Infine, in merito alla tua riflessione sull’amicizia mi permetto di dirti come la penso: io un mio amico, anche se fosse accusato di una cosa del genere, non credo che lo abbandonerei ma proverei a capire cosa gli è successo e stargli vicino però, al contempo, non mi permetterei mai di difendere il suo operato di fronte a chi ha subito le conseguenze delle sue azioni (tutti noi, in questo caso, per il sol fatto che siamo cittadini): comprendere le debolezze altrui è un bel segno di amicizia, arrestare una persona che ha commesso un reato è bel segno di giustizia, difendere l’indifendibile è, a mio avviso, segno di cecità o di interesse personale e queste sono categorie che non hanno nulla a che vedere con le precedenti.

    Per Mha. Sono felice che si riesce a discutere in maniera serena con te ritengo che tu abbia ragione su alcuni punti (in genere su comportamenti) ma ritengo altrettanto fondamentale arrivare alla fine di un processo prima di stabilire alcune cose almeno che sia tu che altri non ne asppiate di più di ciò che leggo nei giornali, in ogni caso alla fine della vicenda spero che con altrattanta serenità farai un tuo commento sul fatto e sulle vicende che scaturiranno da un normale processo ovviamente confidando sia io che tu da cittadino che la verità trionfi, e sopratutto che certi commenti non siano fondati solo da vicinanza o meno ad un determinato soggetto ma soprauttto su fatti conclamati.Sicuro del fatto che se nel susseguirsi della vicenda di cui stiamo parlando ci saranno elementi certi sarai ancora qui magari con un commento diverso e/o razionale su fatti e non su commenti vari.

    Senza dubbio commenterò! Fino ad allora però…facciamo una pax aurea… io smetterò di commentare i commenti e tu smetterai di tessere le lodi dell’indubbia moralità del soggetto. Così rispetteremo le posizioni di tutti: inquirenti, truffatori, (chiunque essi siano – se gli ordidi cospiratori, come pensi tu, o il politico in questione – ne avremo certezza solo alla fine)e, soprattutto, truffati che purtroppo, in ogni caso, saremo noi cittadini che paghiamo con le nostre tasse e con il mancato sviluppo della nostra terra le spese di questo circo…saluti!

    Cateno De Luca si dimette da sindaco di Fiumedinisi

    Il primo giorno che l’ho visto in faccia avevo previsto tutte le inchieste. É una bella soddisfazione. Volete sapere cosa prevedo per le facce dell’ARS?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *