Astrazeneca, nuovo decesso sospetto: muore carrozziere di 54 anni -

Astrazeneca, nuovo decesso sospetto: muore carrozziere di 54 anni

Inchiesta della Procura di Brescia: sospetti sul vaccino Astrazeneca e la trombosi. Tutti i particolari.
3 Commenti Condividi

BRESCIA – Ancora una morte sospetta dopo il vaccino Astrazeneca. Questa volta, si tratta di un carrozziere di 54 anni, Gianluca Masserdotti. Un uomo in perfette condizioni di salute, come hanno sottolineato i familiari.

Le indagini

La Procura di Brescia indaga su questo decesso sospetto. Nessuna certezza che ci siano nessi di causalità tra la somministrazione del vaccino Astrazeneca e il decesso. Ma, purtroppo, il carrozziere è stato ucciso da una trombosi, pochi giorni dopo il vaccino del 29 maggio.

I sospetti

Dopo la dose di Astrazeneca, il 54enne ha iniziato ad accusare malessere, aveva le piastrine azzerate. Ha accusato febbre e indolenzimento per un paio di giorni, forte mal di testa e gambe pesanti.

Non appena Masserdotti ha raggiunto l’ospedale, i medici hanno diagnosticato un’ischemia e una emiparesi sinistra. Tra le ipotesi, anche la presenza di un trombo pregresso, poi “innescato” dal vaccino.

CONTINUA A LEGGERE SU LIVESICILIA.IT


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Ancora dubbi su questo vaccino-killer?

    Appunto ci stanno sterminando

    Ancora troppo giovani questi vaccini devono perfezionarli su l’uomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *