Bonus casa, ecco cosa cambia dopo il ddl di Bilancio di Draghi - Live Sicilia

Bonus casa, ecco cosa cambia dopo il ddl di Bilancio di Draghi

Ecco tutte le novità introdotte dal 2022 dal governo
LE NOVITA'
di
0 Commenti Condividi

ROMA – Il disegno di Legge di Bilancio 2022 contiene dei tagli ai bonus statali sulla casa. Due le limitazioni più grandi rispetto alle misure fin qui in vigore: niente rinnovo dello sconto in fattura o cessione del credito, ad eccezione dei lavori coperti dal Superbonus 110%, e il depotenziamento del bonus facciate, che viene prorogato per il 2022 nella misura ridotta dal 90 al 60%.

Il Superbonus del 110% per i condomìni resterà in vigore fino a tutto il 2023, dal 2024 l’aliquota scenderà al 70%. Viene confermato il termine dell’agevolazione al 30 giugno 2022 per le case indipendenti. Prevista una proroga al 31 dicembre 2022 solo per gli immobili che hanno una Cila (Comunicazione inizio lavori) presentata in comune entro il 30 settembre scorso. Altra deroga è concessa alle prime case possedute da una persona con reddito Isee inferiore a 25mila euro.

Il bonus facciate prevede una detrazione che scende dal 110% al 90% e una maggiore durata dell’ammortamento (10 anni invece di 5). Non c’è il vincolo del miglioramento di due classi energetiche e non ci sono tetti di spesa. I bonus ristrutturazione Sisma bonus “standard”, ecobonus “standard” e bonus verde riconfermati fino al 2024 senza possibilità di cessione del credito e sconto in fattura. Stessa scadenza per il bonus arredi, che scende dai 16 mila euro del 2021 ai cinquemila del 2022.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.