Calci e pugni sull'autobus 101 | Controllore finisce in ospedale - Live Sicilia

Calci e pugni sull’autobus 101 | Controllore finisce in ospedale

Il controllore del 101 sarebbe stato aggredito da due giovani immigrati. Indaga la polizia.

PALERMO
di
25 Commenti Condividi

PALERMO – In pochi minuti si è scatenato il caos. A bordo di un autobus della linea 101 un controllore è stato strattonato e preso a calci e pugni. A sferrare i colpi sarebbero stati due giovani extracomunitari ospiti di una comunità-alloggio che si trova in città: alla richiesta del biglietto obliterato da parte del dipendente dell’Amat, si sarebbero accesi gli animi.

Ad avere la peggio l’uomo, soccorso poco dopo dai sanitari del 118 in via Roma, dove l’autista della vettura si è fermato prima di raggiungere il capolinea della stazione centrale. Sul posto è intervenuta anche la polizia che ha ascoltato le varie testimonianze per ricostruire quanto accaduto. I due giovani all’arrivo degli agenti si trovavano ancora a bordo del mezzo e sono stati bloccati, su di loro sono in corso gli accertamenti.

Il controllore è stato trasportato nel frattempo al pronto soccorso del Policlinico in codice giallo, i medici hanno rilevato traumi alla spalla e ad una gamba. Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza a bordo di uno degli autobus che attraversano la città. Le vetture del 101, già bersagliate da “squadre” di borseggiatori che mettono a segno furti a raffica, sono tra quelle in cui si verificano più frequentemente anche le aggressioni.

L’Amat la scorsa settimana è corsa ai ripari contro il fenomeno, ma soltanto su una linea, l’806 che si reca a Mondello. Tutte le domeniche e i giorni festivi di luglio e di agosto ci saranno a bordo le guardie armate. Un provvedimento costato tremila euro che potrebbe essere esteso anche alle altre linee. Diverse le aggressioni in questi ultimi mesi a Palermo. In via Campolo un giovane sprovvisto di biglietto dopo aver lanciato alcune pietre contro i vetri dell’autobus, ha colpito con calci e pugni l’autista del mezzo.

Pugni anche ad un controllore in servizio sulla linea 1 del tram. A maggio un conducente era finito in ospedale dopo essere stato picchiato da un automobilista con il quale aveva avuto un diverbio in via Lincoln. Qualche giorno fa, un giovane è stato picchiato da tre ragazzini per aver reagito ad un tentativo di scippo e, soltanto giovedì scorso, il lancio di sassi contro una vettura del tram della linea 1, durante la corsa da Roccella alla stazione centrale.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

25 Commenti Condividi

Commenti

    Ma come si permette questo controllore a domandare agli extracomunitari il biglietto.? E’ tutto compreso nello sbarco a Lampedusa :Lasciamogli integre ed a disposizione pure le nostre case.
    BREXIT e NO ad Ottobre.

    Siamo alla frutta. Solo una sentenza ESPULSIONE.

    Senti senti.
    Che orrore, un controllore che si permette di chiedere il biglietti a due illustrissimi ospiti extracomunitari.
    Ma non sa che i due “galantuomini” sono graditissimi ospiti dei sigg.ri orlando e catania, e pertanto di tutta la città di palermo?
    Ma vedi un po’, oltraggiare così due poveri immigrati.
    Mah, in che mondo viviamo.

    Forse ha ragione Salvini quando dice stop invasione. È già un problema fronteggiare la delinquenza nostrana se si aggiungono gli extracomunitari diventa insostenibile.

    “comunità di accoglienza” DI CHE ??? immondizie violente simili vanno ESPULSI !
    cosi come anche i palermitani violenti e aggressivi vanno ARRESTATI !
    no al razzismo ma anche tolleranza ZERO verso TUTTI i violenti, senza eccezioni di provenienza, etnia, religione, e qualunque altra scemenza usata pro o contro

    E’ logico che la delinquenza comune puo’ aumentare quando uno stato fa entrare nel proprio paese massa di persone senza lavoro,senza minimo reddito,senza nulla.

    Poveri giovani extracomunitari, rilasciateli immediatamente! Non lo sapete che per noi italiani costituiscono una grande risorsa e che inoltre ci arrichiscono culturalmente?

    Ma dov’erano i commentatori di sopra quando i borseggiatori palermitani guidati da un distinto signore proprio sul 101 sono stati arrestati? era solo poche settimane fa.
    dov’erano i commentatori di sopra quando i ragazzini sono stati scippati da italiani? era solo poche settimane fa.

    Mentre si commemora Paolo Borsellino ucciso da italiani, dalla mafia con la complicita’ dello stato, secondo qualche lettore il problema sono…gli extracomunitari.
    e gia’ nella palermo italiani hanno massacrato borsellino, falcone, dalla chiesa, pio la torre e tanti altri, il problema secondo qualche genio incompreso sono gli immigrati…sic! povera italia!

    Ma nessuno fra i salvinoidi che frequentano queste pagine commenta l’articolo sulle donne (palermitane) che si fregavano orologi, scarpe e altri articoli di “prima necessità” nei centri commerciali? Che strano…

    nessun politico a difesa dell’italiano?.. i paladini dell’accoglienza a scopo di lucro hanno già insabbiato il caso?.. loro incassano e ci mollano problemi ..

    Dopo l’ennesima stage in Europa quella di Nizza, in molti affermano che l’Italia è al sicuro da attentati perché noi non alziamo muri, continuiamo ad accogliere, etc. etc. insomma siamo più bravi.
    Falso ideologico perpetrato e continuato l’Italia non si tocca perché oasi felice, luogo di privilegi e impunità. Controlli del territorio solo su italiani si evita di controllare gli extracomunitari, assistenza sanitaria immediata all’arrivo la porto anche con esami diagnostici (per gli Italiani turni anche di sei mesi per risonanze etc.) ed infine impunità garantita la 100% Un Italiano sorpreso a rubare energia elettrica a Villabate viene arrestato Trattasi di reato sanabile con il pagamento di quanto consumato. i due baldi giovanotti che pestano il controllore malgrado restano tranquillamente ad aspettare la polizia sull’Autobus vengono solo bloccati per accertamenti. Grande Italia Equa giustizia.

    Sì e poi tornano più agguerriti di prima.
    Tanto, l’Italia accoglie tutti.
    Ridicoli

    Togli il forse.
    Ma se si dice questo, si viene presi per razzisti.
    Purtroppo l’Italia è governata e popolata da buonisti ipocriti.

    Nessuno a Palermo trova il coraggio di mandare le forze dell’ ordine durante i viaggi poiché sugli amat ci sono cani e porci???? A che serve lo stipendio abbondante delle amministrazioni?

    il problema che li ha voluti anche lui all’inizio, quando la lega controllava i centri per immigratgi, ora non li vuole più. Ipocrita come tutti i politici

    commentavamo che giustizia non esiste e i delinguenti sono fuori

    non sono il problema, sono un problema

    ma che discorsi fai… tu difendi i delinquenti basta che siano extracomunitari????

    Mettere telecamere sui bus e poi andarli a prendere a casa,indipendentementi se siano cittadini o stranieri. Dopodiche un buon giudice li condanna a spazzare le strade (come in America) finchè non ripagano il danno…poi viriemu si un sa fannu a pieri a prossima vota!

    I delinquenti sono delinquenti, di qualsiasi nazionalità essi siano. Molti dei commentatori qui, invece, difendono i delinquenti basta che siano palermitani.

    Palermo è bella smettila di fate l’antiitaliano,tipico di certi ambienti di sinistra,sinistra estrema….

    Il Sinnaco Ollanno che dice. Poverini fuggono da paesi in guerra. Rimandiamoli al loro paese che noi non abbiamo bisogno
    di questa gente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *