Casapound ferma il | comizio di Ruotolo - Live Sicilia

Casapound ferma il | comizio di Ruotolo

Un gruppo di neo fascisti di Casa Pound ha fatto irruzione all'incontro pubblico di Sandro Ruotolo, candidato come presidente della Regione Lazio, con fumogeni e trombe. Per Antonio Ingroia un gesto inaccettabile e chiede l'intervento del ministero degli Interni per mantenere sicuri i luoghi del confronto politico.

INTIMIDAZIONE VIOLENTA
di
0 Commenti Condividi

VITERBO – Intorno alle  12.30 di oggi un gruppo di neo fascisti di Casapound ha fatto irruzione nella sala dove Sandro Ruotolo, il candidato presidente della Regione Lazio, interveniva in un incontro pubblico con i cittadini. Sandro Ruotolo è ha ricevuto insulti e minacce dai neo fascisti che hanno lanciato fumogeni e impedito con forti rumori che il dibattito proseguisse.

Antonio Ingroia attraverso un comunicato in cui viene raccontata la vicenda. ha chiesto anche un intervento del Governo per poter garantire il proseguimento della campagna elettorale in un clima civile e rispettoso. “Come presidente di Rivoluzione civile chiedo al ministero dell’Interno – scrive l’ex magistrato Ingroia – che sia garantita a tutti i candidati delle nostre liste la sicurezza e la libertà nel partecipare a una campagna elettorale già fin troppo aggressiva e violenta nei toni.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *