Premio Ulisse 2023. Imprese vincitrici e motivazioni

Premio Ulisse 2023. Imprese vincitrici e motivazioni

Floriana Franceschini - Andrea Milazzo
CATANIA
di
Condividi

A latere dell’assemblea territoriale 2023 di Cna Catania, l’usuale appuntamento degli artigiani etnei per fare il punto politico-economico sulle esigenze della categoria, si è svolta a Palazzo della Cultura la cerimonia di consegna del Premio Ulisse, dedicato dall’associazione agli artigiani e alle imprese associate distintesi nell’ultimo anno.

Ecco le imprese premiate dalla presidente di Cna Catania Floriana Franceschini e dal segretario Andrea Milazzo.

Sapienza service srl (Premio “Ieri Oggi Domani”). Fondata come officina di elettrauto nel 1972 da Mariano Sapienza, si è evoluta nel tempo fino a disporre di un laboratorio di elettronica dove vengono testati, riparati e progettati, sia a livello hardware che software, tutti i sistemi elettronici inerenti l’auto). In Cna dal 1995. Motivazione: Per aver garantito, con la trasmissione del sapere artigiano alle nuove generazioni, continuità e visione del futuro alla propria azienda in modo tale da consentire la prosecuzione intergenerazionale dell’impresa.

Ansaldo Orazio (Premio “Modernità e Artigianato”). Con il trascorrere degli anni e con l’avanzare della tecnologia, l’impresa si è imposta sul mercato catanese nella riparazione e verniciatura carrozzerie di autoveicoli. In Cna dal 2019 con l’idea di investire e innovare in tecnologie green. A oggi risulta essere l’unica “eco officina” del territorio etneo. Motivazione: Per aver interpretato la transizione ecologica in maniera piena e coinvolgente trasformando la sua impresa in una moderna officina green ecosostenibile.

La Via della Seta di M. Francesca Paternò (Premio “Alto Artigianato”). Eleganza, femminilità e atemporalità con un tocco contemporaneo: questa è la designer siciliana Maria Francesca Paternò. Una vita intera e una carriera dedicata alla moda e alla ricerca della bellezza. Motivazione: Per l’unicità delle sue creazioni: un esempio di eleganza senza tempo impreziosite da schizzi di contemporaneità.

Tecs srl (Premio “Innovazione continua”). Azienda leader negli impianti di riscaldamento e condizionamento in Sicilia. Fondata nel 1997 a Catania da Francesco Tranchina, uno storico dirigente della Cna etnea, oggi guidata insieme alla moglie Anna e ai due figli Claudio e Davide. Con il trascorrere degli anni ha acquisito la fedeltà di oltre 11mila clienti. La Tecs è inoltre Agenzia Riello per Catania e provincia, Agenzia Edison per la fornitura di luce, gas, manutenzione e installazione di prodotti come caldaie e climatizzatori. Motivazione: Per la qualità, la serietà e la professionalità profuse dal fondatore in un continuo innovarsi nel tempo: interpretate e accolte dal nuovo team che lo affianca.

Il Giardino delle Fate di Scirè Maria Grazia (Premio “Impresa donna”). Il Giardino delle Fate è una scuola materna paritaria che mette al centro la formazione come valore e non solo come servizio. È nato da un sogno, che crescendo è divenuto un obiettivo e per passione si è trasformato in risultato. È il progetto di due sorelle, Maria Grazia e Paola Scirè, che dopo una ventennale esperienza come educatrici, hanno realizzato nel 2010 un luogo dedicato ai bambini, con spazi dove poter coltivare fantasia, immaginazione e il pensiero magico di ogni bimbo. Motivazione: Per avere creato, più che una scuola materna, una comunità piena di valori volta a formare, attraverso la ricerca del proprio potenziale con percorsi esperienziali e creativi, i nostri piccoli uomini e le nostre piccole donne.

Savoca Lucinovo Simone – La Barberia di Sicilia (Premio “Valore artigiano”). Barbiere dal 2009, ha partecipato a gare nazionali e fiere nazionali ed estere, cercando sempre di migliorarsi e di creare qualcosa che si distinguesse dalla mass. Dal 2019 in Cna. Motivazione: Per aver valorizzato con abnegazione e passione una delle professioni artigiane più antiche con una miscela di originalità e modernità conferendo alla stessa un alto valore artigiano.

Agricolab srl (Premio “Economia di prossimità”). “Bedda cucina povera” è il motto che accompagna Agricolab fin dalla sua nascita, sintesi perfetta dell’idea di gastronomia che l’impresa porta avanti. La povertà non è privazione, bensì arricchimento, lento recupero dell’essenza più vera del cibo. Gusti semplici e materie prime basilari: erbe selvatiche, ortaggi di stagione, frumenti autoctoni, carne e pesce da allevamenti “felici”. In Cna dal 2020. Motivazione: Per avere creato un ponte immaginario di colori, sapori e sensazioni tra l’arte culinaria antica e quella moderna e per aver creato un racconto del territorio portandone in tavola i migliori prodotti.

Next Vision srl (Premio “Startup del futuro”). Spinoff dell’Università degli Studi di Catania, Next Vision è stata fondata da Giovanni Maria Farinella, Antonino Furnari e Francesco Ragusa. Co-fondatore è anche l’azienda Xenia Progetti. È possibile definirli veri “costruttori di futuro”, visto che il loro core business si basa su applicazioni legate all’intelligenza artificiale, supporti visuali indossabili e applicazioni che spaziano dalla robotica alla domotica, fino all’economia culturale (musei, ma non solo). Motivazione: Per la capacità di immaginare modelli teorici attraverso la ricerca universitaria e metterli in pratica con sviluppi sperimentali nel mondo dell’impresa, consentendo anche alle piccole imprese del territorio di toccare con mano un futuro da costruire insieme, ogni giorno.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
Condividi