Da giovedì 20, green pass richiesto anche da parrucchieri ed estetisti - Live Sicilia

Da giovedì 20, green pass richiesto anche da parrucchieri ed estetisti

Per i lavoratori senza disco verde prevista l'assenza ingiustificata, senza diritto allo stipendio
LA REGOLA
di
0 Commenti Condividi

Da giovedì 20 gennaio il green pass base verrà richiesto anche da parrucchieri ed estetisti. Così, a tre giorni dall’introduzione delle nuove regole anti-Covid, gli operatori già si stanno organizzando per effettuare i controlli, ma soprattutto per avvisare in anticipo la loro clientela tramite tutti i canali disponibili: Whatsapp, sms e social.

“In larga scala la categoria vede di buon occhio questa misura perché utile a scongiurare possibili chiusure”, dice la presidente nazionale di Cna Estetica Perlita Vallasciani. Anche tra i clienti “in gran parte apprezzano la norma perché garantisce maggiore sicurezza. Tra i pochissimi scontenti ci sono quelli che minacciano di non venire più – racconta -. Ma se sono disposti a rivolgersi al sommerso, è meglio perderli che trovarli”. Vallasciani, oltre a rappresentare i centri estetici, gestisce una sua attività a Fermo.

Se è un lavoratore a non avere il disco verde “è prevista l’assenza ingiustificata, senza diritto allo stipendio, fino alla presentazione del green pass”. Nel caso in cui il dipendente acceda al luogo di lavoro senza pass, “il datore di lavoro deve effettuare una segnalazione alla Prefettura ai fini dell’applicazione della sanzione amministrativa”. Che in questo caso è più salata: si va dai 600 ai 1.500 euro di multa.

CONTINUA A LEGGERE LIVE SICILIA


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.