Emergenza neve e ghiaccio |Incidenti e soccorsi ad alta quota - Live Sicilia

Emergenza neve e ghiaccio |Incidenti e soccorsi ad alta quota

Nella giornata di ieri registrati incidenti, auto sbandate e anche disagi ai pedoni. Inviateci le vostre segnalazioni a redazione@livesiciliacatania.it

Comprensorio etneo
di
0 Commenti Condividi

CATANIA. L’emergenza è al momento rientrata: la situazione almeno per oggi è in netto miglioramento. Ma non in tutti i Comuni.  Per domani, lunedì 9 gennaio il sindaco di Piedimonte etneo, Ignazio Puglisi ha predisposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado a causa della persistente presenza di neve e ghiaccio.

Diversa la situazione di ieri: dallo stupore per la neve a subire conseguenze e disagi, il passo è stato breve. L’intera giornata e la notte sono state caratterizzate da intense nevicate abbattutesi lungo tutto il comprensorio etneo. In qualche Comune, come Linguaglossa, i centimetri di neve caduti sono stati più di una trentina. Un’ondata di gelo tagliente con temperature che hanno toccato quota i 0° e manti stradali trasformati in lastre di ghiaccio. E non sono mancati gli incidenti, specie ad Acireale. L’emergenza ha colto di sorpresa numerosi Comuni, i quali trovandosi impreparati di fronte all’inconsueto fenomeno hanno affrontato come meglio hanno potuto le criticità.

via Sottotenente Barbagallo ad Acireale. (Fonte immagine: pagina facebook Comune di Acireale)

Ad Acireale, come accennato, situazione problematica specie per la viabilità automobilistica. Sono stati, infatti, diversi gli incidenti stradali registrati a causa del ghiaccio, con strade divenute impercorribili e di conseguenza interdette al traffico. Al corso Italia un conducente ha perso il controllo del mezzo che è finito per uscire fuori strada. In via Saru Spina (nella foto) un’altra auto è sbandata andandosi a schiantare contro un cancello. Entrambi i conducenti hanno fortunatamente riportato solo delle ferite lievi. “I problemi sono stati notevoli soprattutto a causa delle strade ricoperte dal ghiaccio – ha spiegato l’ispettore Vasta del comando della Polizia municipale di Acireale – Non essendo poi preparati a questo genere di emergenza è chiaro che tutto si è complicato. Abbiamo tamponato come meglio abbiamo potuto la situazione”. Le squadre ed i volontari della protezione civile di Acireale nel corso della giornata di ieri hanno sparso il sale nelle vie principali delle frazioni a monte (Pennisi, Piano D’api) dove è stata riscontrata la presenza di ghiaccio. Il presidio di protezione Civile è rimasto aperto tutta la notte al Piazzale Vecchio. A causa del forte vento in via Giovanni Verga nella serata è anche caduto un palo dell’illuminazione.

Ma le strade ghiacciate non hanno messo a dura prova solo gli automobilisti. Decine le persone che a causa del ghiaccio formatosi sono scivolate cadendo a terra, procurandosi diverse ferite: da contusioni a fratture in varie parti del corpo. A Biancavilla in via Vittorio Emanuele un uomo è caduto battendo la testa. Per lui è stato necessario l’intervento di un’ambulanza che lo ha soccorso e trasportato in ospedale per le medicazioni del caso. Stessa disavventura è toccata ad altri pedoni che riportando qualche lieve ferita, sono stati costretti a recarsi in ospedale per farsi medicare.

Ma grande è stato anche l’afflusso di gitanti sul versante Sud dell’Etna. E neanche lì sono mancati gli incidenti, dovuti all’impiego di slittini o improvvisati mezzi di scivolamento sulla neve. Due infortunati, in particolare, sono stati soccorsi dalla squadra del CNSAS di Etna Sud presente sul posto, in stretta collaborazione con gli uomini del Soccorso Alpino della Polizia di Stato. Trattasi di un escursionista, di anni 36 di Tremestieri Etneo, mentre l’altro, del 1987, è residente a Sciacca. Il primo ha riportato un trauma cranico con amnesia, il secondo un traumatismo alla colonna vertebrale.
Per entrambi i casi è intervenuta l’eliambulanza  del SUES 118 di base
al P.O. “Cannizzaro” di Catania.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.