Formazione, marcia verso Roma |Oggi incontro con la Corsello - Live Sicilia

Formazione, marcia verso Roma |Oggi incontro con la Corsello

Alcuni lavoratori si dirigono a piedi verso la Capitale. Oggi incontro a Campofelice con l'ex dirigente che ha dato la sua solidarietà

La protesta
di
27 Commenti Condividi

PALERMO – Sono partiti a piedi da Palermo per la loro Marcia su Roma. E oggi sulla strada hanno incontrato Annarosa Corsello. Loro sono cinque lavoratori della formazione professionale, che dopo le tante proteste in Sicilia adesso vogliono arrivare nella Capitale, a piedi, per chiedere attenzione. “Noi siamo in cinque, ma a Messina ci sarà il raduno da tutto la Sicilia e lì contiamo di essere un migliaio”, dice al telefono Daniela Lo Giudice. Ieri la sua collega Melinda Scuderi ha accusato un malore, ma si è ripresa e la marcia è ricominciata. Oggi, a Campofelice di Roccella, l’incontro con Annarosa Corsello. L’ex dirigente al ramo ha raggiunto i lavoratori alla stazione di Campofelice. “Ha espresso piena solidarietà al nostro problema – riferiscono i manifestanti -. Ci ha informati che nell’agosto 2013 aveva scritto al presidente Crocetta proponendo una soluzione per la riforma del sistema della formazione professionale. Affermava che bisognava internalizzare attraverso il Ciapi tutti gli operatori della formazione, proposta congelata dal governo”. Il cammino dei manifestanti prosegue.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

27 Commenti Condividi

Commenti

    e la maglietta “carnefice”?

    I restanti siciliani sono e saranno solo “vittime”. Si Vittime del voto del scambio, vittime del clientelismo, vittime della chiamata diretta senza concorsi, vittime della disoccupazione, vittime del posto di lavoro dato all’amico dell’amico perchè funziona così… E’ finita l’era dell’assistenzialismo; per pretendere uno stipendio PAGATO CON SOLDI PUBBLICI ci vogliono i CONCORSI e sopratutto PRODUTTIVITA’.

    Il nostro viaggio verso la legalità “vera” continua. Ora aspettiamo la sig.rina Scilabra, il Presidente Crocetta e 8000 scuse per quello che ci hanno fatto!

    Ora Anna Rosa si erge a paladina dei malversati della formazione: lei che è stata tra i più efferati sicari di Rosario.
    Tornando ai colleghi, coraggio siamo tutti con voi, la vostra azione potrebbe, per la risonanza che certo avrà, segnare una svolta alla nostra condizione.

    La cosa che si evince dalla foto é che, tra tutti, l’unica vera “disperata” è proprio la corsello.

    Bastava scorrere le graduatorie come da Avviso 20/2011 e tutto questo non sarebbe successo. Ma la dott.ssa Corsello ha ritenuto opportuno non adempiere provocando la perdita di tantissimi posti di lavoro. Perchè?

    La Corsello???? Ahahahahahahahahahahahahaha

    Le lacrime del coccodrillo… Abbia almeno la decenza di stare zitta. E’ stata la peste bubbonica dell’intero sistema e queste postume dichiarazioni non servono a nulla.
    Tutta la solidarietà ai colleghi ma evitate di incontrare questi biechi personaggi che rischiano di contaminare la nobile missione che state portando avanti.

    siete ridicoli tutto questo per 3 mesi di lavoro…….siete illusi che diventerete nuovi precari ! ma il biglietto del viaggio lo paga il papa’! andate via e ceratevi un lavoro serio……ci sono tanti nulla facenti come mè……pagato senza lavorare

    siete grandi, l’orgoglio degli operatori FP

    Se vogliamo che la protesta sia eclatante raggiungiamo sabato i colleghi a messina e facciamo in modo di accompagnarLi nel passaggio in Città fino alle navi traghetto

    PRIMA DI PRONUNCIARE VERDETTI SULLE PERSONE CHE NON SI CONOSCONO E’ NECESSARIO CONOSCERE PROFONDAMENTE LA PERSONA CHE SI INTENDE GIUDICARE E NON SPARARE VERDETTI PER SENTITO DIRE

    @Vincenzo, parlano i fatti.

    Costantinooooo comé ca un ci rasti na tistata

    Solidarietà? Perchè non si attivava a fare rispettare la normativa per la salvaguardia dei lavoratori anzi emettere direttive e ddg in netto contrasto con le norme.Insieme ad altri ha contribuito alla distruzione della F.P. eludendo e disapplicando la normativa ed il CCNL vigente . E’ responsabile quanto gli altri e adesso che è fuori si vuole rifare la verginità! Ricordatevi che lei è stata quella che ha messo per iscritto che i lavoratori non dovevano entrare in Assessorato, ma solo i legali rappresentanti dell’Ente, quando alcuni lavoratori dello ial presidiavano sotto. Non merita nessun rispetto !!!!

    La signora è meglio che se ne stia a casa

    Già. Ma la Corsello è ben conosciuta. Prima usata da Crocetta per cancellare gli Enti lasciando sul lastrico glimoperatori (tanto per loro si teatra di “clienti” ed elettori degli avversari politici di Crocetta) e ora, scaricata dal mandante, tenta di rifarsi una verginità con l’aiutomdi quattro utili id… che si sono sempre prestati al gioco della signora che li faceva sentire importanti e, forse, garantiti

    Ancora appresso alla Corsello?!
    Ancora non hanno capito che li ha usati a turno contro gli Enti (o alcuni Enti di nemici politici di Crocetta), altre volte contro qualche sindacato che non aveva accettato di essere asservito, per dimostrare alla Scilabra che lei “sapeva muoversi” bene, altre volte (soprattutto nei primi mesi del governo Crocetta) per far vedere alla Scilabra che si potevano “massacrare” gli Enti (tipo lo Ial) e gli operatori erano felici di ciò, ecc.
    Purtroppo 4 gatti facilmente manovrabili e che ancora oggi si sentono pure degli eroi sono sempre riusciti a trovarli ma ormai (troppo tardi per trovare rimedio) dovrebbe essere evidente a tutti che la Corsello è stata la semplice esecutrice della volontà di Crocetta di ridimensionare i suoi avversari politici, soprattutto dentro il PD, togliendo gli accreditamenti degli Enti di riferimento anche quando non c’era nessuna indagine della magistratura.
    Che schifo questo modo di fare politica ma forse ce la meritiamo perchè ci lasciamo infinocchiare troppo facilmente da quattro furbastri

    Ma comu un s’affrunta….

    Ricordo quando ci butto’ fuori dai cpi con la minaccia di chiamare la Polizia se non sgombravamo entro un’ ora……….!!! Adesso e’ solidale con noi……perché non solidarizzava prima, quando era dall’altra parte della scrivania? A decidere delle nostre sorti? Perché non denunciava prima? Invece di farlo quando l’ hanno attaccata personalmente? Io non credo più a nessuno…..anzi si approfitta della disperazione di tante persone per bene che stanno dando visibilità ai nostri problemi!! Buon Viaggio colleghi! Che il Signore Vi protegga!!!

    La sindrome di Stoccolma verrà chiamata, d’ora in poi, sindrome di Campofelice di Roccella.

    tutto potevo immaginare tranne che vedere mai una foto del genere…MAI VICINA ai lavoratori della FP oggi li strumentalizza!!!
    Ha fatto di tutto per buttare gli sportelli fuori dai centri per l’impiego pur sapendo il lavoro che svolgevano ed il supporto che davano
    Ma com’è che ci siete cascati anche voi?
    Con che cosa vi ha incatati?
    Lei è stata la prima vittima del suo mal operato ed oggi si appoggia ai lavoratori.
    VERGOGNA!!!!!

    Condividiamo pienamente il commento degli Irriducibili della FP…

    PER QUEL CHE E’ SUCCESSO AI LAVORATORI DI VARI ENTI DEFINANZIATI EVITEREI DI STRICARMI CON LA CORSELLO. E’ PALESE A TUTTI CHE E’ STATO UNO DEI SICARI DI CROCETTA.

    Siete grandi. Saro da gela a casa. Non Ti vogliamo

    La D.ssa Corsello brava e preparata, aveva la riforma pronta per aiutarci, ma Crocetta insieme alla Scilabra ci hanno tolti i soldi per darli alle società e farsi le loro assunzioni, vergogna, purtroppo la Corsello ha dovuto subire e chi lo sa se qualcosa di grosso spunterà nella denuncia che ha fatto la Corsello alla Procura della Repubblica. L’hanno tolta di mezzo perchè è bravissima nel suo lavoro ed ha competenza e professionalità uniche, l’unico difetto …….. non ama le ingiustizie, preferisce aiutare i giovani siciliani che quelli di altre Regioni, ma Faraone voleva accontentare gli amici di Renzi, su pressione di quest’ultimo ed è successo il patatrac, ma fra un po si saprà tutta la verità e ci sarà veramente di sconcertarsi.

    Mu cu ti cunta tutti sti minch…?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.