Furti in spiaggia e rapine | Piano sicurezza a Mondello - Live Sicilia

Furti in spiaggia e rapine | Piano sicurezza a Mondello

Dalla denuncia di un extracomunitario che si aggirava tra le cabine impugnando un coltello, al controlli interforze del territorio. Al setaccio il lungomare e le aree in cui si trovano le strutture alberghiere, dove alcuni giorni fa una coppia è stata rapinata ed altri due ragazzi derubati mentre facevano il bagno.

Palermo
di
15 Commenti Condividi

PALERMO – Un tuffo, una nuotata, il ritorno sulla battigia e lo zaino sparisce. Basta distrarsi pochi minuti a Mondello per fare l’amara scoperta e concludere una giornata di mare al commissariato. Ne sa qualcosa chi nelle ultime settimane ha visto volatilizzarsi borse e marsupi, con tanto di soldi, documenti, cellulari e chiavi di casa. E’ successo a due giovani che avevano appena fatto un bagno notturno e, pochi giorni fa, ad una ragazza che ha poi ritrovato il suo zaino dalle parti di piazza Valdesi, dove i malviventi l’avevano abbandonato prima di impossessarsi del telefono e del portafogli.

Ma non solo furti. A giugno una coppia è infatti stata bloccata da due uomini in viale Regina Elena: scesi da uno scooter hanno fatto intendere di essere armati e dopo avere sferrato un pugno al ragazzo sono scappati con la borsa della fidanzata. La serata delle vittime della rapina si è così conclusa dentro un’ambulanza, dopo avere denunciato tutto ai poliziotti del commissariato Mondello. Gli stessi che nelle ultime settimane portano avanti un piano intensificato di controllo del territorio insieme alle volanti e agli agenti della squadra Investigativa in borghese.

L’attenzione della polizia si concentra infatti soprattutto nella zona del lungomare, dove cinque giorni fa è scattata la denuncia nei confronti di un extracomunitario trovato in possesso di un coltello: i bagnanti avevano lanciato l’allarme al 113 raccontando che si aggirava tra le cabine della spiaggia impugnando l’arma da taglio. Nel caso specifico, all’uomo sono stati trovati addosso anche cinque cellulari e 380 euro in contanti nascosti all’interno di un beauty da donna, presumibilmente bottino di diversi colpi.

“In determinate fasce orarie – precisano dalla Questura di Palermo – la zona di Mondello viene interessata anche dall’attività di prevenzione e controllo del territorio svolta dalle “Nibbio”, ovvero dalle pattuglie moto montate dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, solite effettuare frequenti passaggi nelle aree maggiormente frequentate da turisti e residenti”. Controlli a tutto spiano, quindi, dalla piazza alle vie circostanti costeggiate da villette, fino a Capo Gallo e alle aree in cui si trovano strutture alberghiere.

Inoltre a giugno, è stato effettuato un nuovo Cit (Controllo Integrato del Territorio), coordinato proprio dal commissariato della località balneare. Gli agenti, insieme a polizia municipale, capitaneria di porto, carabinieri ed Asp, ha passato al setaccio supermercati, ristoranti e centri scommesse per accertare eventuali irregolarità. In quel caso sono state emesse sanzioni amministrative per un totale di quarantamila euro, accompagnate da dieci sequestri di generi alimentari.

“Per quanto riguarda i furti che sono stati segnalati recentemente in spiaggia – aggiungono dalla questura – possiamo dire che spesso si ricollegano alla scarsa attenzione da parte dei legittimi proprietari, che lasciano incustoditi sull’arenile i propri effetti personali. Consigliamo ai bagnanti di osservare le regole minime di attenzione nella custodia dei loro beni”.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

15 Commenti Condividi

Commenti

    Viva la Polizia di Palermo,abbasso i rapinatori di Palermo e abbasso l’ideologia buonista del Comunismo

    Certo che a San Vito lo Capo, Cefalù, Taormina non si permette nessuno di rubare..! Polizia municipale, carabinieri e vigili urbani sempre presenti h 24 con moto, quad e vetture….! Eppure siamo entro i 100 Km da Palermo, ma un’altro pianeta! Se penso a Mondello, mi viene in mente l’illegalità che rispecchia Palermo! Contenti i palermitani..!

    Andrea volevo avvertirti che il comunismo ormai esiste solo in Corea del Nord.

    aggiungerei…manco piu’ a Cuba 🙂

    ottima notizia! mi chiedo pero’ come mai tanta repentinita’ per Mondello e tanta noncuranza per in centro storico (solo dopo mesi e mesi di scippi a turisti ho visto un minimo di reazione…le vigilesse in bicicletta!)

    Egregia Signora Questore ed Egregia Signora Prefetto di Palermo cortesemente potreste dire al Sindaco di fare installare un sistema di videosorveglianza di pubblica sicurezza con telecamere nascoste installate nei lampioni dei pali della luce ed installate nei pali dei marciapiedi che sorreggono i cartelloni pubblicitari ed installate nei pali che sorreggono i semafori in tutti i quartieri di Palermo(ossia nelle principali vie di tutti i quartieri di Palermo)per contrastare in modo efficace l’emergenza sociale degli scippi e delle rapine dilaganti?Basterebbe che il Sindaco Orlando facesse una Ordinanza Comunale per fare un dimezzamento del suo stipendio da Sindaco e per quello di tutti gli Assessori Comunali e di tutti i consiglieri Comunali,compresi quelli che sono dalla sua parte,e tanto quelli che sono dalla sua parte sono in maggioranza numerica rispetto a quelli politicamente contro di lui quindi sarebbe una cosa fattibile per trovare i soldi necessari per fare installare un sistema di Video Sorveglianza di Pubblica Sicurezza(tanto non avrebbero problemi economici e riuscirebbero lo stesso a vivere più che dignitosamente anche se si dimezzassero i loro stipendi).La sicurezza urbana è una questione fondamentale per la Democrazia e per tale motivo quando l’emergenza della Sicurezza perdura nel tempo diventa una incuria

    Pur non mettendo in dubbio l’articolo appena letto su furti e rapine a Mondello, qualcosa mi torna un po strana…
    Praticamente, sarebbe come se un italiano, quindi bianco di carnagione, si trovasse in Africa (dove quasi tutti gli abitanti sono di colore) gironzolando (visibile come una lampadina accesa nel buio) con un coltello in mano … Mah? Chissà ?!
    E quindi ci sarebbe stato un uomo di colore a Palermo che pur essendo probabilmente un extracomunitario forse anche già accettato dalla comunità italiana tutta, desideri farsi espellere in un secondo (dopo chissà quali fatiche per giungere in Italia) gironzolando per la spiaggia di Mondello impugnando un coltello?
    Mah? … Chissà?! Personalmente nutro qualche dubbio.

    Ricordo a tutti che la legge sull’indulto l’ha fatta l’ultimo Governo Prodi e in quel Governo c’era pure la componente di Rifondazione Comunista e il suo leader “Paolo Ferrero” era Ministro della Solidarietà Sociale di quel Governo

    @Franco e gaetano
    Andrea Valenti intendeva dire la sinistra, derivazione del vecchio comunismo.
    PCI-PDS-DS-PD

    Non avendo trovato lavoro si è didicato alle rapine.

    L indulto di cui parli fu votato da tutto il parlamento escluso italia dei valori e partito dei comunisti italiani da un lato e dalla lega nord dall altro.inoltre l indulto non é un provvedimento governativo bensi una decisione parlamentare.informati prima di scrivere cavolate

    Danilo quello che si deve informare e che dice cavolate sei tu,perchè l’indulto diventò legge,infatti per legge uscirono tantissimi detenuti,e per fare uscire dei detenuti(che no navevano ancora scontato del tutto le loro pene)ci vuole per forza una legge e ciò è anche una cosa banale e inoltre ti ricordo che è risaputo(per una questione ideologica morale insita proprio nell’ideologia buonista del Comunismo)che i Comunisti(a prescidnere dal ruolo politico che possono avere tipo Parlamentari o Ministri o anche semplici cittadini simpatizzanti o militanti)sono moralmente solidali con i rapinatori e gli scippatori in quanto li vedono secondo la loro idea in cui la colpa della povertà sta nelle ingiustizie sociali quindi loro Comunisti moralemnte li giustificano agli scippatori e ai rapinatori e poi tu lo sai che il Segretario del Partito dei Comunisti italiani “Oliviero Diliberto” guadagna più di 5mila 300 Euro al mese da ex Parlamentare dopo tanti anni che non è più in Parlamento?alla faccia del finto Anticapitalismo dei Comunisti

    beh prima ci sarebbe da chiedersi se l’ha cercato il lavoro!

    caro andrea valenti, mi sa che o non sai leggere o leggi ma non capisci. accusi in modo generico i “comunisti” di qualcosa che è stato votato dall’allora alleanza nazionale, forza italia e udc oltre che dai partiti di centro sinistra esclusi come già detto il pdci e idv. quindi invece di straparlare dei comunisti prenditela con quelli che all’epoca facevano propaganda parlando di “città più sicure” e più carceri e che poi invece hanno fatto il contrario votando a favore dell’indulto! per ultimo ti ricordo che in italia, già prima dell’indulto, era (ed è) in vigore una legge che porta il nome di un ex deputato di A.N. che permette a chi delinque facendo reati con pene che n non superano i 2 anni di carcere di non farsi nemmeno un giorno in galera. cio significa che che se tizio viene arrestato anche 10 volte ma la somme delle 10 condanne non supera i 24 mesi non si fa galera. ripeto informati prima di scrivere scemenze. Per ultimo ti dico che il rispetto della legge e la corretta applicazione delle pene ai condannati non è ne di destra ne di sinistra, ma è alla base della civile convivenza e del diritto. un ripasso di cesare beccaria non ti farebbe male…

    come tantissimi panormosauri che ce l’hanno nel dna l’esser delinquenti. sto perdonismo buonista nei confronti di chi magari non ha un lavoro fa venire il volta stomaco. se una persona è perbene non si mette a delinquere nemmeno se muore di fame. io preferisco dividere le persone in per bene e mascalzoni piuttosto che per il colore della pelle e vi posso garantire che di entrambe le tipologie si trovano sia tra i nostri concittadini come tra gli extra comunitari e purtroppo in % molto maggiore tra i nostri concittadini temo!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *