Il borgo in stato di abbandono |Primavera:"Interventi subito" - Live Sicilia

Il borgo in stato di abbandono |Primavera:”Interventi subito”

Il consigliere comunale Giuseppe Primavera denuncia le condizioni della suggestiva frazione acese.Oltre l'assenza di ringhiera nella Piazza Bellavista (nella foto), il selciato pieno di ostacoli, i sedili divelti, il manto stradale dissestato e l’illuminazione fatiscente, tra le segnalazioni del consigliere. L'assessore Calabretta: "Si è in attesa dell’approvazione del bilancio di revisione 2012".

Santa Caterina
di
1 Commenti Condividi

ACIREALE – Santa Caterina, una delle più suggestive e antiche frazioni acesi del litorale è, in questi giorni, oggetto di polemiche, per le condizioni in cui versa. È il consigliere comunale Giuseppe Primavera a lanciare la denuncia, con una lettera recapitata agli assessori ai Lavori pubblici e alla Protezione Civile di Acireale. Tra i numerosi disagi, il consigliere Primavera, descrive le condizioni precarie di Piazza Bellavista, con la ringhiera mancante, il selciato dissestato, i sedili divelti, il manto stradale dissestato e l’illuminazione fatiscente.Non ultimo il problema di viabilità: nei giorni scorsi, infatti, sono state molte le polemiche in consiglio comunale riguardo alla sosta e ai paletti dissuasori.

”I paletti dissuasori – spiega il consigliere Giuseppe Primavera a LivesiciliaCatania – hanno ormai invaso tutta la frazione; a causa di ciò, i residenti non trovano in nessun modo spazi idonei per la sosta. D’altra parte ne risentirebbe la viabilità. Nemmeno nel piano triennale, approvato qualche settimana fa dalla maggioranza- aggiunge – vi è traccia di un piccolo progetto per la frazione di Santa Caterina, di un piano viario idoneo a garantire la presenza non solo della sosta temporanea, ma anche di un parcheggio per i residenti e turisti”.

Sarebbero invece molti i progetti pensati dall’amministrazione comunale per Santa Caterina.“Per quanto riguarda la riqualificazione della piazzetta panoramica – risponde l’assessore ai Lavori pubblici Nuccio Calabretta- dal punto di vista tecnico si è predisposto tutto e ci sono già le determine pronte per provvedere alla sostituzione dei pilastrini e della ringhiera danneggiata. Si è però in attesa dell’approvazione del bilancio di revisione 2012. Per quanto riguarda il muraglione – continua l’assessore – si è invece in attesa di una riunione tra le parti e, in caso di mancato accordo, si provvederà a diffidare i privati a compiere gli interventi di manutenzione necessari”.

Di più difficile soluzione appare, invece, la questione parcheggio: “La situazione orografica della frazione, incastrata nella Timpa – prosegue Calabretta – non offre grandi possibilità di realizzazione .Tuttavia -conclude – si può studiare una soluzione alternativa, che consenta di mettere a disposizione almeno un piccolo parcheggio”.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    La zona più bella del nostro territorio ridotta come se fosse una discarica esempio di buona amministrazione della cosa pubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *