Il camion sul viadotto Himera | L'Anas: "Mezzo usato per i lavori" - Live Sicilia

Il camion sul viadotto Himera | L’Anas: “Mezzo usato per i lavori”

"Il progetto di demolizione prevede che il viadotto Himera sia utilizzato come viabilità di cantiere".

la nota di replica al m5s
di
13 Commenti Condividi

ROMA – In merito alle notizie diffuse oggi sulle agenzie di stampa e al filmato realizzato in questi giorni dal deputato regionale del M5S, Giancarlo Cancelleri che mostra un camion in marcia sul viadotto Himera, Anas precisa quanto segue:

“Il progetto di demolizione prevede che il viadotto Himera sia utilizzato come viabilità di cantiere. Le tre imprese utilizzano la carreggiata in direzione Palermo per il passaggio dei mezzi d’opera e per le attività di demolizione. Sulla carreggiata in direzione Catania, a monte e a valle del tratto crollato, i mezzi delle imprese accedono in quanto l’area è come da progetto destinata allo stoccaggio del materiale necessario alle lavorazioni e per smaltire quello proveniente dalle demolizioni. Inoltre il passaggio periodico dei mezzi d’opera non è affatto paragonabile ad un transito h24 di mezzi pesanti e veicoli leggeri.

Con il prossimo avvio delle operazioni di demolizione del viadotto (in direzione Catania) per l’intera area continuerà il costante monitoraggio da parte dei responsabili delle imprese e di Anas, secondo le previste norme di sicurezza.

Si precisa infine che il viadotto è monitorato in continuo per valutarne gli spostamenti anche sotto carico, sia per la sicurezza dei lavoratori, sia per iniziare a studiare gli effetti, sul viadotto stesso, dell’appoggio del viadotto da demolire”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

13 Commenti Condividi

Commenti

    Meno male che l’ha confermato l’ANAS perchè quando l’ho scritto io nel precedente blog, dopo averlo personalmente visto all’opera nel cantiere, in molti mi hanno votato contro. Evidentemente si sta verificando con i grillini quello che si è visto ai tempi d’oro di Silvio Berlusconi, e cioè basta che un loro esponente dica che ha visto volare un asino e tutti (naturalmente gli adepti e gli illusi che votano M5S) gli credono ciecamente. Povera Italia e poveri illusi!

    quindi l’Anas conferma che la carreggiata in direzione Catania è perfettamente agibile.
    ma allora perchè si sta costruendo una bretella provvisoria spendendo la modica cifra di 9 milioni di euro?
    non era meglio e più celere demolire la carreggiata “ammalorata” e aprire l’altra a doppio senso di circolazione?

    Ma era chiaro che il mezzo ribaltabile serviva al cantiere, sono i soliti espedienti del movimento 5 stelle, cavalcare qualunque cosa, certe volte riesce, certe volte no.

    mi sa che tu e qualcun altro non avete capito quale è il problema.
    la questione non è da dove proviene quel mezzo ma perchè sta passando su un viadotto che secondo l’anas è insicuro e inagibile al punto da rendersi necessaria la realizzazione di una bretella provvisoria che lo bypassi al modico costo di 9 milioni di euro.
    se un viadotto è inagibile lo è sempre e per tutti i mezzi, anche per quelli che vengono o vanno al cantiere.
    altrimenti vuol dire che qualcuno ha deciso di sprecare 9 milioni di euro!

    Per Angelo…l’ANAS risponde anche a questo “Inoltre il passaggio periodico dei mezzi d’opera non è affatto paragonabile ad un transito h24 di mezzi pesanti e veicoli leggeri”…diciamo che è anche logico…..

    Visto che l’ANAS usa il viadotto solo per mezzi di lavoro significa che è sicuro.
    Anche i camionisti lo usano per mezzi di lavoro

    Angelo, sai leggere???? L’articolo dice tutt’altro!!!!

    Per qualche ora c’avevano creduto. Pazienza, farete il colpaccio la prossima volta (ma anche no).

    Adesso non attacchiamo i cinque stelle, a tutti può capitare di prendere un abbaglio come anche reputo giusto e corretto nella loro funzione di garanzia, che gli spetta in quanto all’opposizione, controllare, vigilare e fare domande. Questa si chiama democrazia!

    Abbiamo capito che non hai capito nulla e che sei assolutamente digiuno in materia. Leggi l’articolo, è scritto chiaramente quello che ti serve capire (capacità cognitive a parte).

    SE HO LETTO BENE SI PRESUME CHE VI SIA PERICOLO PER IL TRANSITO DI MEZZI D’OPERA CHE POSSONO PESARE FINO A 54 TONNELLATE, PARI AL PESO DI 45 AUTOVETTURE MEDIE DA 1,2 TONN/CIASCUNA

    INFATTI:
    “Per mezzo d’opera nel codice della strada italiano si intendono i veicoli che si occupano del trasporto di materiali per l’edilizia o per le attività forestali e dei trasporti connessi al ciclo dei rifiuti. Sono disciplinati dall’articolo 54, comma 1, lettera n del codice della strada. Possono essere utilizzati su strada o fuori. I limiti di peso, disciplinati dagli articoli 10, 61 e 62 del codice della strada, li distinguono dagli autocarri: 13 tonnellate per l’asse più caricato, 20 per i veicoli a due assi, 33 a tre assi e 40 per quelli con un numero superiore di assi. In accoppiata con un rimorchio, a differenza dei normali autotreno e autoarticolato, i limiti sono di 44 tonnellate per i quattro assi, 56 t per i cinque o più assi, 54 t per il trasporto di calcestruzzo in betoniera. Appunto a causa del loro peso elevato i mezzi d’opera, in base all’art.34 dello stesso Codice della Strada, sono soggetti a oneri aggiuntivi a titolo di compensazione della maggiore usura dell’infrastruttura viaria nel caso utilizzino normali strade; a tali oneri va aggiunto un ulteriore pedaggio supplementare nel caso di utilizzi autostradali.” (fonte Wikipedia)

    PRESUMO, MA E’ UNA MIA LIBERA PRESUNZIONE, CHE SE ESISTE PERICOLO PER IL TRANSITO DI AUTOVETTURE DA 1,2 TONNELLATE A MAGGIOR RAGIONE ESISTE UN PERICOLO PER IL TRANSITO DI UN VEICOLO 45 VOLTE PIU’ PESANTE….

    SICURAMENTE PER QUESTO C’E’ UNA SPIEGAZIONE, MA NON E’ QUELLA CHE E’ STATA FORNITA.

    beppe

    Se può passare il camion per i lavori ….. perchè non possono passare le macchine? o si mettono a RISCHIO gli operai del viadotto?

    Il codice della strada non è rispettato affatto nella nuova bretella dell’onestà, completamente abusiva, realizzata in barba a tutte le leggi dello stato e comunque con soldi pubblici che i Grillini hanno detto di non voler percepire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.