"Il Culto delle Ruine" - Live Sicilia

“Il Culto delle Ruine”

FLACCOVIO EDITORE PRESENTA UN NUOVO LIBRO
di
1 Commenti Condividi

Quali sono le teorie e le tecniche di intervento ottimali per la conservazione dei monumenti? È questo il tema trattato nel libro “Il Culto delle Ruine. Storia del Restauro Archeologico in Sicilia” edito da Flaccovio Editore.

culto-ruine

La copertina

La presentazione del volume si terrà domani, sabato 29 novembre, alle ore 16.00 a Terme Vigliatore (Me) presso la Sala Conferenze di Parco Augusto. Il libro, scritto da Maria Luisa Ferrara, architetto  specializzato in Restauro dei Monumenti e Conservazione dei Beni Architettonici, è frutto di una lenta e minuziosa ricerca, confluita in una raccolta sistematica delle teorie che hanno guidato gli interventi di restauro di monumenti noti.

La lettura evidenzia immediatamente un aspetto fondamentale ma spesso sottovalutato, ossia il necessario rapporto di intensa collaborazione fra l’analisi conoscitiva dell’archeologo e la definizione progettuale e “d’azione” (cioè della più appropriata modalità di intervento) dell’architetto.
Presenteranno il libro i docenti dell’ateneo palermitano Vincenzo Melluso (ordinario di Composizione Architettonica) e Franco Tomaselli (ordinario di Restauro). L’introduzione sarà curata dagli architetti Gaetano Montalto (Presidente dell’Ordine degli architetti Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Messina) e Antonio Cipriano, insieme al Dott. Vincenzo Pietro Mazzara, consulente in marketing e comunicazione.

Un modo in più per conoscere un ambito in cui perizia, sensibilità e consapevolezza garantiscono la conservazione del patrimonio storico-artistico.

Buona lettura a tutti…


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Esiste una analoga pubblicazione online? Complimenti in ogni caso per la preziosa attività redazionale svolta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.