Il palermitano ucciso in California | Arrestato il presunto omicida - Live Sicilia

Il palermitano ucciso in California | Arrestato il presunto omicida

Adam Anthony Ingala-Whiting, 21enne di origini italiane, rischia l'ergastolo.

stati uniti
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Un giovane di 21 anni, Adam Anthony Ingala-Whiting, di Oceanside (contea di San Diego in California), è stato arrestato dallo sceriffo di Orange per l’uccisione del palermitano Francesco Bonomolo, detto Joey, 47 anni, trovato morto nella sua abitazione, il 4 maggio scorso, a Mission Vejo, nella contea di Orange in California, negli Usa. Anche Ingala è di origini italiane. Anche se ufficialmente non sono state rese note le modalità del delitto sembra che Bonomolo sia stato ucciso durante un litigio con numerose coltellate e forse l’omicidio non è avvenuto lo stesso giorno della scoperta del cadavere, fatta da un amico della vittima.

Ingala-Whiting è accusato di omicidio aggravato dall’utilizzo di un’arma e la sua cauzione è stata fissata a un milione di dollari: rischia da 26 anni di carcere all’ergastolo. Bonomolo si era trasferito negli Stati Uniti oltre 20 anni fa dopo aver frequentato le scuole a Palermo tra cui l’istituto Gonzaga.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *