"Il sovrintendente Cognata sia rimosso" - Live Sicilia

“Il sovrintendente Cognata sia rimosso”

La richiesta di Salvatore Orlando (Idv)
di
1 Commenti Condividi

Il consigliere comunale di Idv, Salvatore Orlando, chiede al sindaco Diego Cammarata la rimozione del sovrintendente del Teatro Massimo, Antonio Cognata (nella foto), ritenuto colpevole “della pessima gestione dei rapporti con i sindacati”, sfociata nello sciopero che ha fatto saltare la prima dello Schiaccianoci. “Innanzitutto – dice Orlando – esprimo solidarietà al corpo di ballo del Teatro che sta lottando per mantenere il proprio posto di lavoro. Quanto sta avvenendo è colpa di un management incompetente che da un lato minaccia di smantellare il gruppo di ballerini che dà lustro al nostro Teatro, dall’altro non riesce a garantire rapporti sindacali normali facendo saltare lo spettacolo durante il periodo natalizio, con un grave danno d’immagine oltre che economico”. “Cognata – conclude Orlando – si è vantato di avere risanato i conti del Teatro, ma non ci ha mai dato spiegazioni sull’utilizzo della carta di credito fornitagli dalla Fondazione con un plafond di 7.500 euro. Aspettiamo che ci chiarisca l’uso che ne fa”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    quando c’e’ una persona competente che sa gestire un’azienda come il teatro massimo oggi autosufficiente ovvero produce reddito da quando cognata è sovraintendente e prima dell’inizio dell’era cognata era a meno 10 milioni di debiti oggi si vogliono fumare una persona competente questo i politici certo qualcuno le ha detto di mettersi in politica per il bene della nostra città quest’uomo ha carattere e carisma l’hanno minacciato offeso gli hanno tolto la libertà individuale deve andare in giro con il rischio di essere attentato quindi con la scorta armata arrivanu i politici eci rumpinu i tazzi ru cafè quanto mi piacerebbe se a palermo ci fossero cento cognata non è che avrà toccato quache filo ad alta tenzione? perche’ sappiamo che chi tocca i fili viene prima malfamato e dopo diffamato come sempre è accaduto e quando un uomo viene malfamato sappiamo anche come finisce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.