In fiamme un Internet Point | Trovato liquido infiammabile - Live Sicilia

In fiamme un Internet Point | Trovato liquido infiammabile

Il rogo è stato appiccato alla saracinesca; sono state trovate tracce di liquido infiammabile. Il proprietario di 24 anni è stato sentito dalla polizia ma ha detto di non avere ricevuto richieste estorsive.

Palermo
di
0 Commenti Condividi

PALERMO– Un incendio ha danneggiato un negozio in via Luigi Einaudi a Palermo. Le fiamme appiccate in un Internet Point nella notte sono state spente dai vigili del fuoco. Il rogo è stato appiccato alla saracinesca; sono state trovate tracce di liquido infiammabile. Il proprietario di 24 anni è stato sentito dalla polizia ma ha detto di non avere ricevuto richieste estorsive.

L’Internet point andato in fiamme la scorsa notte in passato era stato gestito da Fabio Chianchiano, arrestato perché reo confesso dell’omicidio di Franco Mazzè, ucciso la domenica delle Palme, allo Zen di Palermo. Il locale era rimasto chiuso per mesi, ed era stato riaperto da poco tempo da un giovane di 24 anni. Indagano gli agenti del commissariato di polizia San Lorenzo. (ANSA).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *