La giunta difende Accorinti | "No alla sfiducia" - Live Sicilia

La giunta difende Accorinti | “No alla sfiducia”

"Motivazioni in gran parte superate".

Messina
di
0 Commenti Condividi

MESSINA – “Le motivazioni contenute nella mozione di sfiducia sono in gran parte superate e interrompere il cammino degli atti amministrativi in corso può far retrocedere la città, mettendo a rischio il percorso di risanamento così faticosamente costruito in questi anni da Amministrazione e Consiglio e gettando un’ombra molto pesante sugli esiti del piano di riequilibrio”. A dirlo in una nota la giunta Accorinti che sottolinea: “È il momento della responsabilità e chiediamo a tutti di partecipare con coscienza e visione per il bene della città. Nei difficili momenti che a volte hanno caratterizzato questa sindacatura, in cui si sono dovute prendere decisioni importanti nell’interesse della collettività, indipendentemente da schieramenti, appartenenze e dall’esito stesso delle votazioni, una parte del Consiglio ha responsabilmente garantito il democratico svolgimento dei lavori”.

“Lanciamo alla città e all’intero Consiglio una proposta affinché la città possa attivare i finanziamenti, progettare un nuovo sistema di welfare, – prosegue – rafforzare il riequilibrio finanziario, migliorare l’assetto delle partecipate, potersi inserire tra le città che hanno un trasporto pubblico degno di questo nome”. “Sospendere oggi l’azione amministrativa equivale a consegnare la Città ad un commissario che, occupandosi dell’ordinaria amministrazione, non potrebbe seguire le molteplici attività in corso,- conclude – ponendo a serio rischio molte delicate operazioni: dalle importanti transazioni per il riequilibrio finanziario alla gestione della liquidazione di Messinambiente, dalla nascita della nuova società per i rifiuti al delicato avvio della gestione del Masterplan”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.