La rivoluzione di Corini | A Sassuolo difesa a quattro? - Live Sicilia

La rivoluzione di Corini | A Sassuolo difesa a quattro?

Aleesami perde posizioni, Pezzella quasi certamente titolare nel Palermo atteso al "Mapei Stadium".

calcio - serie a
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – Una nuova emergenza in difesa, costante in una stagione fin qui disgraziata per i colori rosanero, che costringerà il ‘Genio’ Corini ha trovare l’ennesima soluzione alternativa per evitare d’incappare nella seconda sconfitta consecutiva, dopo quella di Empoli, contro il Sassuolo di Eusebio Di Francesco. A mettere il tecnico di Bagnolo Mella nelle condizioni di doversi reinventare il reparto arretrato è stavolta la squalifica del centrale polacco Thiago Cionek, protagonista negativo della trasferta in Toscana per la trattenuta galeotta in area di rigore che è costato il calcio di rigore trasformato poi da Maccarone.

Corini, che sa bene quanto sia fondamentale per il suo futuro sulla panchina rosanero il match con gli emiliani, crede ancora nella salvezza della sua squadra che ,in una settimana così delicata come quella attuale, non ha mancato di manifestare attestati di compattezza e fiducia nei suoi confronti. Ecco dunque che già dal primo allenamento svolto a Boccaficalco, e in quelli successivi al Centro sportivo Pisani (per far prendere dimestichezza al gruppo con un campo sintetico simile a quello del ‘Mapei Stadium’, ndr), l’ex capitano rosanero ha provato una retroguardia a quattro, visti anche gli infortuni dei lungo degenti Rajkovic e Andelkovic alle prese con sedute di fisioterapia.

Al centro di questa linea Corini ha provato Gonzalez e Goldaniga, gli unici centrali a disposizione del tecnico, mentre nel ruolo di terzini l’ex Chievo ha optato per l’arretramento di Andrea Rispoli sulla destra rispolverando Giuseppe Pezzella sul lato opposto. Scartato dunque per il momento l’utilizzo di Morganella o Aleesami con una chance offerta al giovane partenopeo, che negli ultimi giorni é stato accostato anche ad un possibile trasferimento in B tra le file dell’Avellino.

Partendo dunque da una difesa impostata in questo modo i rosa potrebbero contrapporsi al Sassuolo con un 4-4-2, con Morganella e Aleesami mantenuti sulle fasce e Gazzi-Jajalo interni con Quaison ancora una volta affiancato a Nestorovski, o ad un più offensivo 4-3-2-1, con l’inserimento stavolta dal 1′ di Diamanti al fianco dello svedese per offrire più palloni giocabili al bomber macedone. Di sicuro Corini per la seconda trasferta di fila dovrà fare a meno di Roland Sallai. L’ungherese infatti ha evidenziato una lesione scheletrica parziale del processo trasverso di sinistra della terza vertebra lombare ed ha già iniziato il ciclo di sedute fisioterapiche.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Non è che la grande condizione fisica di inizio campionato e il successivo calo di rendimento di Aleesami siano dovuti al fatto che in Norvegia si gioca nei mesi caldi, quando qui i calciatori sono tutti in vacanza?
    Dato che non si può mantenere il top della condizione per oltre un anno filato, ecco che Aleesami ha perso smalto; e proprio in concomitanza con l’inverno inoltrato, che è la stagione in cui in Norvegia non si gioca più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.