L'abbraccio di Palermo all'Italia | Città travolta dall'euforia azzurra - Live Sicilia

L’abbraccio di Palermo all’Italia | Città travolta dall’euforia azzurra

Tante iniziative a margine, stadio esaurito e "contro-invasione" albanese: una festa di sport.

il match del "Barbera"
di
5 Commenti Condividi

PALERMO – Non solo Palermo, ma la Sicilia intera è pronta ad abbracciare l’Italia di Giampiero Ventura, questa sera impegnata allo stadio “Renzo Barbera” contro l’Albania dell’ex rosanero Gianni De Biasi. Gara importantissima per gli azzurri, obbligati a vincere per tenere il passo della Spagna in quello che è a tutti gli effetti un testa a testa per il primato del girone G nelle qualificazioni ai Mondiali 2018, che dà diritto al pass diretto per la competizione in programma tra poco più di un anno in Russia. L’Isola, come di consueto, risponde in massa alla chiamata della Nazionale: già oltre venticinquemila i biglietti venduti, da questa mattina parte la caccia agli ultimi tagliandi in vista di un sempre più probabile tutto esaurito. In arrivo diversi pullman dalle altre province, così come da altre parti del Sud Italia. Ad assistere al match anche il neo presidente del Palermo, Paul Baccaglini, rientrato in città appositamente per l’evento. L’Italia, che all’ex Favorita ha perso solo contro la Croazia nel 1994, ottenendo poi 11 vittorie e due pareggi, trascorrerà le ore antecedenti al confronto nel ritiro blindato di Villa Igea. Massima concentrazione nel clan azzurro, con Ventura che tiene il polso della situazione: già dopo pranzo la formazione potrebbe essere annunciata a Buffon e compagni, la cui partenza in direzione “Barbera” è prevista intorno alle 18-18.30.

Palermo città azzurra. Diverse le iniziative a margine della gara. Sino a domenica l’esposizione delle Coppe del Mondo e della Coppa Europa a Villa Niscemi: un appuntamento promosso dalla Figc e dal Comune con l’obiettivo di coinvolgere i tifosi della Nazionale, affermare i valori positivi dello sport e promuovere l’attività calcistica di base. Nella giornata di ieri, invece, Palazzo delle Aquile e la antistante Piazza Pretoria sono state colorate d’azzurro per rendere omaggio al ritorno in città dell’Italia. Alle 12 di oggi, la presentazione dell’’edizione 2017 del “Progetto Rete!”, promosso in collaborazione con lo Sprar (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) con l’obiettivo di favorire l’interazione e i processi di inclusione sociale ed interculturale attraverso il calcio; nel pre partita, inoltre, verrà premiato lo Sprar Horizont di Caltagirone, vincitore dell’edizione 2016.

Piana degli Albanesi accoglie le Aquile. In mattinata una delegazione della Nazionale ospite, capeggiata dal commissario tecnico Gianni De Biasi, farà visita al comune di Piana degli Albanesi, per abbracciare la più grande comunità arbëreshë d’Italia. Previsti diversi eventi a margine del match. In programma, inoltre, anche un confronto speciale, che vedrà di fronte due squadre composte dai tifosi di Italia e Albania per una gara all’insegna del fair play a poche ore dalla sfida del “Barbera”, con fischio d’inizio alle 15 al Cus Palermo di via Altofonte. Fronte biglietti: i cittadini albanesi non residenti in Italia potranno acquistare esclusivamente il tagliando del settore ospiti rivolgendosi direttamente alla federazione albanese. I cittadini albanesi residenti in Italia potranno optare per la curva sud, attigua al settore dove prenderanno posto anche i tifosi provenienti dall’Albania e da altre nazioni.

Viabilità. Oltre alla consueta area pedonale di viale del Fante, chiusura al transito veicolare dalle ore 17 in via del Carabiniere (intero tratto), via Piedilegno (intero tratto), viale Croce Rossa (tratto compreso tra piazza Papa G. Paolo 11 e via Villa Sofia, solo corsia laterale lato stadio), viale del Fante tratto compreso tra piazza Leoni e via Case Rocca, compresa l’area antistante lo stadio delle Palme e l’intero perimetro di quest’ultimo, via dei Leoni (intero tratto), via Trinacria (tratto compreso tra via Val di Mazara – incrocio escluso – e via A. De Gasperi), piazza Salerno, via Villa Sofia (intero tratto compreso tra viale Croce Rossa e via Resuttana), piazzale La Loggia, via A. Cassarà, piazzale Trattati di Roma.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    Nessuno parla del disagio assoluto che colpisce chi è residente nella zona. Hanno messo divieti di sosta nella serata di ieri senza altri preavvisi. Un povero cittadino non può’ permettersi di parcheggiare in una zona autorizzata ed allontanarsi un paio di giorni da casa perché a qualche genio gli viene in testa di trasformare quello spazio in divieto di sosta a causa della partita. Per piacere organizzatevi in tempo utile. Il calcio a questo prezzo non mi interessa.

    Io ricordo una sconfitta con la Croazia una 15na di anni fa.

    Chi sè nè frega !!!

    Non ho mai compreso come dei Siciliani possano tifare la nazionale italiana. Se ci fosse una nazionale siciliana si ma quella azzurra non capisco come fa a suscitare un qualche passione tra i Siciliani.
    Se però si divertono, buona partita a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *