Messina-Nissa 8-1 |I giallorossi tornano tra i Pro - Live Sicilia

Messina-Nissa 8-1 |I giallorossi tornano tra i Pro

Festival del gol al "San Filippo", con i giallorossi che dominano la sfida dal primo all'ultimo minuto. Corona tra i protagonisti, sigla una doppietta a coronamento di una stagione trionfale. Scoppia la festa allo stadio. LA FOTOGALLERY

la promozione dei peloritani
di
0 Commenti Condividi

MESSINA – Festa doveva essere e festa è stata. Il Messina ha battuto la Nissa per 8-1 ed ha conquistato sul campo la promozione diretta in Lega Pro. Una splendida giornata di sport quella che ha avuto come cornice quasi 10.000 tifosi sui gradini di un “San Filippo” a tinte giallo rosse. Per la cronaca, il Messina, come previsto, ha dominato il match contro la formazione juniores nissena. Ad aprire le danze c’ha pensato Chiaria con una bella girata di destro (22′). Sei minuti dopo Bucolo ha fatto il bis con uno splendido tiro dalla distanza terminato sotto il sette, il primo meritato gol di una stagione vissuta sugli scudi.

Poi Corona e un pallonetto da fuori aria per il duecentesimo gol della sua lunga carriera tra i professionisti (31′). Roba da stropicciarsi gli occhi. Tra gli ospiti Privitera è stato quello ad essersi messo maggiormente in mostra, soprattutto per la pregevole fattura del “gol della bandiera”: un sinistro a giro terminato sotto l’incrocio dei pali (35′). Stupendi gli applausi dell’intera tifoseria per la rete ospite, una tifoseria unita a quella di Caltanissetta che, nonostante una retrocessione segnata da tempo, non ha perso l’occasione per far festa con i peloritani nella curva sud del “San Filippo”.

A firmare il poker in chiusura di primo tempo c’ha pensato Guerriera, imbeccato da Ferreira (40′). Inizia la ripresa e comincia nuovamente la girandola dei gol: Corona (1′) scarica di potenza sotto la traversa il sedicesimo gol stagionale, poi Ferreira su rigore (10′), Chiaria di rapina su assist di Caiazzo (26′) ed infine Cocuzza, dopo un doppio dribbling al limite dell’area (36′).

Magrini trova l’occasione per farsi subissare di fischi decidendo di concedere due minuti di recupero. Al fischio finale fuochi d’artificio, sciarpe e bandiere giallorosse segnano l’inizio di una rinascita attesa cinque lunghi anni. Il Messina torna tra i professionisti, torna in Lega Pro. Il party targato Lo Monaco è solo all’inizio. Adesso, però, come recitava lo striscione esposto dalla curva, siamo “Finalmente fuori dal tunnel”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *