Mafia e affari delle scommesse | Scarcerato il costruttore Cannone - Live Sicilia

Mafia e affari delle scommesse | Scarcerato il costruttore Cannone

Il Tribunale di Palermo

È stato coinvolto nel blitz che ha portato in carcere l'imprenditore Bacchi.

0 Commenti Condividi

Alfredo Cannone

PALERMO – Torna libero Alfredo Cannone. Il costruttore di Partinico si trovava agli arresti domiciliari dal primo febbraio. Secondo l’accusa, avrebbe messo le sue imprese al servizio di Benedetto Bacchi, il re delle scommesse considerato in affari con la mafia. Accuse che l’avvocato Bartolomeo Parrino ha contestato al Tribunale del Riesame. Non si conoscono ancora le motivazioni del provvedimento con cui è stata annullata l’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari.

L’indagine della Procura e della Squadra mobile di Palermo ha ricostruito una serie di operazioni classificate come riciclaggio. Bacchi, tra le altre cose, avrebbe girato a Cannone due milioni di euro per la costruzione di un palazzo in via del Bersagliere; ha comprato i terreni dove sono sorti due supermercati a marchio Lidl, costruito dallo stesso Cannone.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.