Acireale: 21esima edizione di Magma, festival dei corti - Live Sicilia

Acireale: 21esima edizione di Magma, festival dei corti

Dalla degustazione di vini alla collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti. Passando per Insula fino al concorso internazionale,
CINEMA
di
0 Commenti Condividi

ACIREALE – È stata presentata questa mattina, nella Sala stampa del Comune di Acireale, la 21esima edizione di Magma – Mostra di cinema breve. In questo 2022 il programma del festival è ancora più ricco che negli anni passati: non solo i 24 cortometraggi da 15 Paesi del concorso internazionale, ma anche i lungometraggi di Magma Debut (già online sulla piattaforma MyMovies), le innovazioni di Eksperimenta, l’enogastronomia e lo spazio per i corti “siciliani” di Insula.

La novità più rilevante riguarda certamente l’apertura ai lungometraggi con la sezione Magma Debut: negli ultimi cinque giorni, i film selezionati dal direttore artistico Andrea Magnani sono stati proiettati in streaming online sulla piattaforma MyMovies, il più importante portale di cinema italiano. La giuria (il regista srilankese Sanjeewa Pushpakumara, la docente di Storia e critica del cinema Stefania Rimini, il montatore Beppe Leonetti) selezionerà il miglior lungometraggio, che sarà proiettato giovedì 17 novembre al Margherita Multisala.

Gli appuntamenti in presenza cominciano, invece, il 14 novembre al Palazzo del Turismo di Acireale, con la serata di inaugurazione e la degustazione di vini locali a cura dell’Associazione Italiana Sommelier. Un’occasione d’incontro informale, per dare avvio al ricco calendario di appuntamenti in presenza che connoteranno questa edizione del festival.

Il 15 novembre Magma si sposta a Catania, nella sede di via Franchetti dell’Accademia delle Belle Arti. Lì, alle 15, toccherà a Eksperimenta, la sezione di videoarte e corti sperimentali dedicata agli studenti catanesi e realizzata grazie all’interessamento del direttore dell’Accademia, Gianni Latino, e alla collaborazione del professore Gianpiero Vincenzo

Il 16 novembre sarà la volta di un altro appuntamento catanese, stavolta da Isola Catania, a Palazzo Biscari, spazio di co-working ed eventi. Nel gioiello del barocco etneo, alle 20.30, saranno proiettati i cortometraggi della rassegna Insula – Impressioni di Sicilia: si tratta di lavori realizzati da registi siciliani o ambientati in Sicilia, a cui Magma riserva uno spazio speciale e, da sempre, un grande sostegno. Mercoledì sera sarà assegnato il premio Insula, grazie al voto del pubblico presente in sala.

Il 17, il 18 e il 19 novembre, infine, il festival arriva al momento clou: il concorso internazionale di cortometraggi. Nel corso delle tre serate, a partire dalle 20.30, il Margherita Multisala di Acireale, storica casa di Magma, proietterà i 24 cortometraggi selezionati tra le diverse centinaia arrivati dall’apertura del bando. Sabato 19 novembre sarà assegnato il premio Lorenzo Vecchio, dedicato al fondatore e primo direttore artistico del festival. La giuria del concorso internazionale è presieduta quest’anno dal regista Marco Segato, coadiuvato dalla cantautrice e attrice Thony, e dall’autore e operatore culturale Riccardo Costantini. Oltre al premio Lorenzo Vecchio, saranno assegnati anche il Premio del pubblico “Sketch” ed eventuali menzioni speciali. 

«Pensiamo che sia molto importante aprire una nuova sezione e dedicarci anche ai lungometraggi – dichiara Giulia Iannello, responsabile della progettazione di Magma – Non perché i cortometraggi ci abbiano stancato o non siano per noi importanti. I corti sono il cuore del festival e lo rimarranno anche in futuro. Però, dopo venti edizioni consecutive e un’esperienza consolidata, abbiamo deciso di guardare anche più avanti. Abbiamo accolto per vent’anni registi che iniziavano con il formato breve e che, nel frattempo, sono andati avanti nelle loro carriere. Pensiamo che sia arrivato il momento di vedere come sono cresciuti e con quanto impegno hanno fatto il grande salto e sono arrivati al lungometraggio».

«Magma è una realtà importante, ormai, non solo a livello locale e nazionale, ma addirittura internazionale – conferma Fabio Manciagli, assessore alla Cultura del Comune di Acireale – E questa è una vetrina per la nostra città. Il pubblico di Magma arriva da tutto il mondo, visita le nostre bellezze, scopre il nostro territorio. Ci tengo inoltre a sottolineare un lato bellissimo di questo festival, che ogni volta mi colpisce: i ragazzi e le ragazze che lo organizzano vivono in parti diverse d’Italia e del mondo, anche loro. E ogni anno si riuniscono, si impegnano e mettono in piedi questa iniziativa. Che, proprio come il magma, è un’esplosione di energia».

Magma è realizzato dall’associazione culturale Scarti, in collaborazione con il Comune di Acireale e grazie al sostegno della Regione Siciliana, Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo – Sicilia Film Commission.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *