Malesani: "C'è da lavorare" |Fabbrini: "Dovevamo vincere" - Live Sicilia

Malesani: “C’è da lavorare” |Fabbrini: “Dovevamo vincere”

Il tecnico rosanero non si nasconde dietro un dito e ammette le difficoltà: "E' da 4-5 giorni che sono qua, in partita abbiamo visto che c'è molto da sistemare". Fabbrini: "Un vero peccato, oggi servivano i tre punti".

sala stampa
di
11 Commenti Condividi

PALERMO – Umore ovviamente basso a fine gara per il Palermo. Parla prima Fabbrini, autore del gol del pari: “Oggi dovevamo vincere, non siamo riusciti ad andare oltre al pareggio nonostante le tante palle gol. C’è tanto rammarico ma la squadra oggi ha fatto una buona partita e siamo sulla strada giusta. Purtroppo il mio gol non è stato fondamentale per vincere, ancora ci sono tante partite e nulla è ancora detto, con più fortuna e anche più bravura da parte nostra potremo dire la nostra per salvarci. Da quando sono arrivato ho sempre detto che questa squadra è forte, siamo in difficoltà. L’assenza di Ilicic? E’ un calciatore forte, ma la squadra ha fatto una buona gara. Siamo stati bravi, potevamo esserlo ancora di più, dalle prossime partite andrà meglio. Purtroppo il mio gol non è bastato per vincere, ma credo che abbiamo creato tanto. La cosa positiva è che abbiamo recuperato lo svantaggio, questo ci dà morale per le prossime partite che sono importanti. Potevamo vincere tranquillamente, per un motivo o per un altro non ci siamo riusciti”.

Amareggiato ma fiducioso Malesani: “La partita va divisa. Nel primo tempo siamo stati equilibrati ma timorosi, e questo è dovuto alla situazione generale. Non eravamo liberi nella giocata, anche se abbiamo avuto due occasioni con Munoz e Dybala. Nel secondo tempo siamo andati un po’ meglio, ma alla prima punizione abbiamo subito gol, e lì siamo cambiati. Mi è piaciuta la reazione. Si poteva anche vincere, c’è da lavorare. Abbiamo dato un segnale di essere capaci di liberarci dalle titubanze in una situazione compromessa. Questo è un segnale positivo. E’ da 4-5 giorni che sono qua, in partita abbiamo visto che c’è molto da sistemare. Oggi abbiamo giocato diversamente da prima, con un centrocampista in più cambiano i meccanismi, ma a me interessava l’equilibrio. Non si può avere tutto alla prima gara, e non mi è dispiaciuta la partita, anche se non siamo stati molto efficaci”.

Infine Perinetti: “E’ difficile far rialzare la testa a dei giocatori che ci hanno provato, ma che non riescono a ritrovarsi. Meglio sbagliare per fare, che sbagliare non facendo. Il Pescara si è difeso bene, coprendosi bene, nel secondo tempo abbiamo creato tanto senza fortuna”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

11 Commenti Condividi

Commenti

    appunto malesani a palermo c’e tanto da lavorare. cominciamo a fargli pulie le strade a questi munnizzari. almeno servirebbero a qualcosa.

    Bravo Malesani c’è da lavorare e sistemare, inizia a sbattere Donati in tribuna.
    In avanti devono giocare Miccoli e Fabbrini con Ilicic dietro.
    A centrocampo bisogna lavorarci da matti!!, io proverei con Faurlin, Rios, Dossena e Nelson.
    In difesa Munoz, Von Bergen e Aronica.
    Purtroppo siamo questi.

    Si chiedete a ORLANDO di intervenire a ROMA pure per le RESCHE, con la cassa integrazione, e trovate un altro Padrone per i LECCHINI per cortesia.

    Vero!!! C’e’ da lavorare….munitevi tutti di zappe e vanghe e andate a dissodare i terreni incolti!!!!

    Nelson è stato definito la freccia nera quindi qualcuno potrebbe spiegarmi perchè cincischia a centrocampo sul lato dx e non gli si ordina di arrivare, a tutta velocità, sul fondo e crossare?. Punto due la coppia d’attacco deve essere miccoli-boselli con fabbrini dietro, boselli è un buon giocatore, ieri dopo il suo ingresso il palermo ha segnato e si è reso pericoloso.

    C’è da lavorare? Bene, appendete le scarpe al chiodo quindi…andate a cercarvi un lavoro dignitoso come gli altri, ragazzette viziate.

    Fa impressione pensare che con queste resche la serie A è ancora una speranza (siamo sempre a 4 punti dalla salvezza). Donati rios barreto non devono giocare più. Dossena mi ha impressionato di quanto era stanco, Aronica è un pacco. Senza Sorrentino avremmo due punti in meno (sconfitte a Cagliari e ieri).

    Per disperazione ora devono giocare i nuovi, che almeno hanno qualche stimolo in più per farsi comprare l’anno prossimo da qualche squadra. E Miccoli è responsabile come quelli che hanno giocato e forse di più, perchè si è fatto espellere in modo assurdo a Cagliari e con lui (forse) due punti in più ora li avevamo.

    Miccoli da fischiare alla prossima in casa, se non si fa espellere, diffidare, o se non si “infortuna” a Chievo…. E poi io sento puzza di scommesse, troppe partite perse o pareggiate all’ultimo minuto in modo assurdo…

    Troppe cose non mi quadrano. Mi sa che qualcuno si è tirato fuori dalla lotta per non essere coinvolto domani in cose serie…

    Abbiamo messo da parte dei porri e ne abbiamo messo dentro altri
    .aronica scarto del napoli donati come questo gipchi in serieA non lo so rallentava il gioco dibala zamparini dice che lp ha pagato 12 milioni ip non ci credo dossena era gia stanco all’inizio del 2 tempo zamparini vuoi salvarti imponi questa formazione a malesani sorrentino munoz von berger carcia rios kurtic barreto dossena fabbrini boselli miccoli

    Itivi a cuogghere i cacuoccila

    Trovalo tu un altro “Padrone” invece di parlare sempre di resche e datti alla carne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *