Marino non chiude al Catania: |"Al momento nessun contatto" - Live Sicilia

Marino non chiude al Catania: |”Al momento nessun contatto”

Il tecnico marsalese, tra i papabili per sostituire Maurizio Pellegrino sulla panchina etnea, al momento nega di aver avuto contatti con la società rossazzurra.

calcio - serie b
di
2 Commenti Condividi

La sconfitta di Perugia è a tutti gli effetti il canto del cigno per Maurizio Pellegrino, ormai prossimo a lasciare la panchina del Catania. Gli etnei, ultimi in classifica con un solo punto in tre giornate di campionato, sono ormai orientati sul cambio di guida tecnica, con l’allenatore che lo scorso anno ha quasi trascinato i rossazzurri alla salvezza silurato dopo tre partite. Tanti i nomi che si sono succeduti in questi giorni, ma il più suggestivo resta quello di Pasquale Marino, tecnico dell’ultima promozione in serie A del Catania e attualmente libero dopo la fallimentare esperienza a Pescara, sempre nel torneo cadetto.

Proprio lo stesso tecnico, contattato da LiveSicilia Sport, smorza gli entusiasmi su una possibile chiamata della società etnea: “No, non c’è stato nessun contatto – ha dichiarato il tecnico di Marsala -. Da Catania non mi hanno chiamato”. Una posizione all’apparenza netta, per la quale però non chiude del tutto le porte. Riguardo alla sua disponibilità per un ritorno sulla panchina del Catania, Marino ha infatti risposto così: “Adesso non mi sembra il caso di parlare di cose che non ci sono…”. Eventuali sviluppi, di certo, non si faranno attendere.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Marino è la persona giusta per Catania,perchè ha fame di risultati e voglia di rimettersi in carreggiata,dopo le ultime deludenti esperienze.

    I cavalli di ritorno non funzionano. E poi, anche statisticamente, lo stesso allenatore che porta in A la stessa squadra dopo 8 anni mi sembra un azzardo. Non funzionerà. È come se l’Italia per rivincere il mondiale richiamasse Lippi. Prendetevi Sannino, una nostra scartina. Rimarrete sicuramente in B per altri 20 anni. Continuate così, ci stiamo divertendo un casino dalle nostre parti. Forse è la volta buona che imparate a parlare di meno anche se il DNA è quello che è………

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.